A- A+
Politica
Regionali, tracollo oltre ogni previsione dell'affluenza in Emilia

Il primo test è quello sull'affluenza alle urne. E il secondo dato registrato alle 19 di domenica non smentisce i timori della vigilia: a quattro ore dalla chiusura dei seggi, il numero degli elettori che ha deciso di scegliere governatore e 'parlamentini' regionali risulta in calo. In Emilia Romagna si ferma sotto il 30% contro il 52,5% delle scorse Europee mentre in Calabria è al 34,4 per cento. Alle 12 la prima aveva fatto registrare il 10,75, la seconda l'8,85 per cento.

Le elezioni sono quelle regionali e interessano due territori lontani e diversi tra loro. In entrambi i casi, però, oggi i cittadini sono chiamati a tornare alle urne con una tempistica anticipata rispetto alla scadenza naturale dei mandati per ragioni legate a irregolarità amministrative.

Secondo i dati del ministero dell'Interno, in Emilia Romagna sono impegnati 340 Comuni, con 3.460.402 elettori, di cui 1.669.939 di sesso maschile e 1.790.463 di sesso femminile. Le sezioni elettorali sono quindi 4.512. Mentre in Calabria, le elezioni riguardano 409 Comuni, con un totale di 1.897.729 elettori, di cui 927.580 di sesso maschile e 970.149 di sesso femminile. Le sezioni elettorali sono 2.409.

Boschi, non sono referendum per governo - Rischio che al Nazareno tengono ben presente, consapevoli che i 'frontali' con la Cgil e l'abbraccio riformista con Silvio Berlusconi possono essere stati mal digeriti dalla base. E anche il presidente del consiglio Matteo Renzi sembra temere il flop nella rossa Emilia: quando risuonavano ancora le parole del segretario Fiom Maurizio Landini - che poi si e' scusato - sull'esecutivo che non avrebbe "il consenso delle persone oneste, dei lavoratori e di chi cerca un lavoro", Renzi non ha replicato con la sua proverbiale veemenza. Anzi: si e' limitato a ribadire che "i posti di lavoro si creano aprendo le fabbriche e non giocando a chi urla piu' forte". Il rischio di una astensione che colpisca il solo Pd e' forte, dunque, ma anche davanti a questo il candidato dem in Emilia Romagna non esita a dire che "se ci fosse una astensione ampia ce ne faremmo una ragione" perche' "quello che conta e' vincere". Anche in Calabria, aggiunge, dove e' in corsa Mario Gerardo Oliverio e dove il Pd "puo' fare en plein conquistando una bellissima terra". Il voto nelle due regioni, tuttavia, non rappresenta un test impegnativo per il solo Renzi.

Matteo Salvini e' chiamato infatti al collaudo della sua Lega 2.0, quella che scende a rastrellare voti per le Europee anche a Roma, che si allea con la destra di Casa Pound in funzione anti immigrati, che scende in piazza nelle borgate. E che raccoglie il sei per cento alle europee. Salvini potrebbe uscirne definitivamente investito del ruolo di anti Renzi. Oppure, davanti a una sconfitta 'brutta', si potrebbe trovare costretto a rivedere la strategia Lepenista per ritornare all'origine. "Come Lega abbiamo la possibilita' di strappare l'Emilia tradizionalmente rossa al centrosinistra", dichiara Salvini convinto del fatto che "ci sono emiliani che pensano ancora di non andare a votare e a loro dobbiamo guardare". Una vittoria che avrebbe del clamoroso potrebbe convincere Salvini ad abbandonare il sogno di governare Milano per cullare quello di governare il Paese: "E' un sogno poter fare qualcosa per Milano, la mia citta', quella in cui ho fatto l'asilo, le scuole elementari, nella quale sono cresciuto. Tuttavia, c'e' anche un'altra possibilita'. Renzi e' pericoloso per il Paese e alle porte ci sono elezioni regionali che possono essere importanti anche sotto l'aspetto della politica nazionale".

Spettatore interessato alla partita - per sua stessa ammissione - sembra essere Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia si e' detto preoccupato per il risultato delle elezioni, consapevole del fatto che il suo partito e' "mutilato" dalla condanna subita dal 'capo' e dalla conseguente decadenza da senatore. Se e' vero, come dice, che "i servizi sociali al Sacro Cuore rappresentano un'oasi di pace nella tempesta della politica", e' pur vero che il Cavaliere e' preoccupato: "Io sono stato bloccato ad Arcore, gli altri leader, invece, sono andati in Tv per tre o quattro volte. Con il leader in campo le cose sarebbero piu' facili". Non per questo Berlusconi rinuncia a fare arrivare il suo sostegno ai propri candidati. Come per Wanda Ferro in Calabria, scelta "personalmente" dall'ex premier che la conosce da vent'anni e la considera "una persona straordinariamente positiva, capace, con una conoscenza perfetta della macchina burocratica dimostratasi attiva e brava a tal punto dall'essere apprezzata anche dai suoi avversari politici".

Tags:
regionaliaffluenzaemiliacalabria

in vetrina
Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

i più visti
in evidenza
Tre stelle a Mauro Uliassi E' il decimo chef in Italia

Siamo il secondo paese al mondo

Tre stelle a Mauro Uliassi
E' il decimo chef in Italia

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.