A- A+
Politica
Ipotesi choc: Renzi come Silvio. Governo (ri)"commissariato" dall'Ue


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


La misura è colma. E a dare il senso della gravità della crisi tra l'Unione europea e il governo italiano sono le parole durissime di Manfred Weber, presidente tedesco del gruppo popolare europeo: "Renzi sta mettendo a repentaglio la credibilità dell'Europa a vantaggio del populismo", ha detto l'uomo del partito di Angela Merkel (Cdu) intervenendo alla plenaria di Strasburgo. "Quando vediamo che l'Italia non è disposta ad aiutare la Turchia se non in cambio di una contropartita - ha detto Weber in Aula - tutto ciò va a svantaggio dell'Europa, della sua forza e della sua credibilità. Renzi sta mettendo a repentaglio la credibilità europea a vantaggio del populismo", ha ribadito il capogruppo del Ppe.

Prima era "soltanto" Juncker a duellare con il presidente del Consiglio, ma ora si muovono i cristiano-democratici tedeschi della Cancelliera. Il ping pong di dichiarazioni al vetriolo Roma-Bruxelles rischia di costare molto caro al segretario del Pd. Sia in Europa sia nel Parlamento italiano in molti cominciano a vedere una similitudine tra quanto sta accadendo in questi giorni e l'estate del 2011, ovvero quando dall'Ue (e da Berlino) arrivarono segnali forti e netti, culminati con la lettera della Bce, che portarono alle dimissioni di Silvio Berlusconi e alla nascita del governo Monti. E' vero che oggi lo spread è sotto controllo, ma al vaglio dell'Ue c'è ancora la Legge di Stabilità, oltre al delicatissimo dossier della bad bank. Se Renzi continua a tirare la corda - è il ragionamento che fanno a Bruxelles - le ripercussioni potrebbero essere molto serie. Il pericolo per l'Italia è quello di una serie di bocciature da parte dell'Ue, a partire dalla manovra, che potrebbero mettere in grave difficoltà l'esecutivo. Non solo.

I rapporti deteriorati con la Commissione e con l'azionista di maggioranza dell'Unione, la Germania di Weber e Merkel, complicano i piani di Palazzo Chigi. E addirittura c'è chi si spinge a ipotizzare che sia partita un'azione combinata - che comprende anche l'attacco della speculazione ai titoli bancari italiani in Borsa - con obiettivo le dimissioni di Renzi e la nascita di un esecutivo più "amico" dell'Ue e della Germania. La storia non sempre si ripete, e comunque non nello stesso modo, ma in molti ritengono la situazione attuale molto (anzi, troppo) simile a quella dell'estate del 2011. Un'escalation di eventi che portò alla fine del governo Berlusconi. Renzi è avvisato.

Tags:
uerenziweberbruxelles

in vetrina
Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

i più visti
in evidenza
Gf Vip 3, Silvia Provvedi in Casa Caos, la regia la riprende mentre...

Grande Fratello Vip News

Gf Vip 3, Silvia Provvedi in Casa
Caos, la regia la riprende mentre...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Peugeot svela le nuove 508 e 3008 Plug-In Hybrid

Peugeot svela le nuove 508 e 3008 Plug-In Hybrid

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.