A- A+
Politica
Renzi diabolico: vuol far fallire il Pd alle Europee per tornare segretario

"Vinciamo noi o il Pd è morto", dichiarava Matteo Renzi durante la cena blindata ed esclusiva del 26 luglio con i suoi fedelissimi senatori e deputati. E con quel "noi" si riferiva all'ala renziana del Partito Democratico, minacciata dalle velleità di Nicola Zingaretti, in pole position per accaparrarsi la segreteria.

Ma Renzi confessa anche ai suoi di non essere "spendibile" fino almeno al 2024, a meno che non accada qualcosa che lo riporti in auge fra i dem e faccia risalire le sue quotazioni di leader, ora decisamente in ribasso.

Il piano dell'ex sindaco di Firenze è diabolico seppur semplice: far slittare il congresso dopo le Europee del 2019, che si prevedono l'ennesimo flop del Pd, per sfruttare "l'effetto nostalgia" e ricandidarsi segretario sulla scia della sconfitta elettorale altrui. 

Insomma, già il fatto che Renzi preveda per il suo partito un prossimo tonfo ancor più abissale del già poco lusinghiero 18% delle politiche fa capire la disperazione che regna da quelle parti, e soprattutto lascia intravedere la guerra fratricida che non si è mai sopita tra renziani e antirenziani in seno allo stesso Pd.

L'idea di mandare Maurizio Martina o chi per lui al "macello" delle Europee per riprendersi il partito al congresso è senz'altro perfida, ma ha una sua logica. E tuttavia, un Pd ulteriormente sconfitto e una riconferma delle forze politiche governative alle urne sarebbero una molla sufficiente a far accettare ai "piddini" il rospo della ricandatura di Renzi alla segreteria? "Meglio me di una morte agonizzante per il partito", sembrano pensare l'ex premier e i suoi sodali. In primis Maria Elena Boschi, che si dice prontissima a rivotarlo, e così il deputato turborenziano Luciano Nobili, tanto per fare due nomi di spicco.

Ovviamente, però, se il congresso dovesse tenersi prima delle elezioni, Renzi non si candiderebbe mai alla segreteria sapendo di poter essere, dopo la già annunciata batosta alle Europee, ancora una volta additato come colui che ha portato nuovamente il partito alla sconfitta. Sconfitta per la quale, a quel punto, non potrebbe trovare alcuna scusante, perfino con i suoi più accaniti sostenitori, decretando una volte per tutte la propria fine.

L'ultima sua carta, dunque, è quella di far posticipare il congresso e veder schiantarsi chiunque traghetterà il Pd alle consultazioni europee, forte del suo ancora imbattuto 40 % a quelle del 2014. Un "satanico" piano dalla cui riuscita o meno dipende inesorabilmente il suo - al momento traballante - futuro politico e di leader. 

Tags:
matteo renzipdelezioni europeesegretario pdnicola zingarettimarea elena boschi

in evidenza
Del Santo-GF dopo la tragedia? Ecco la risposta di Mediaset

Grande Fratello Vip 3

Del Santo-GF dopo la tragedia?
Ecco la risposta di Mediaset

i più visti
in vetrina
Grande Fratello Vip 3, Signorini svela la nuova Belen Rodriguez. Gf Vip 3 news

Grande Fratello Vip 3, Signorini svela la nuova Belen Rodriguez. Gf Vip 3 news

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.