A- A+
Politica
Renzi: "La Finanziaria e le inchieste faranno crollare il governo Lega-m5s"

Matteo Renzi appare galvanizzato. Abbronzato, euforico, frizzante, in una diretta facebook da Palazzo Giustiniani esordisce annunciando l'imminente chiusura dei lavori parlamentari e coglie immediatamente la palla al balzo per attaccare il governo Lega-m5s.

"Meno male che si va in vacanza, altrimenti chissà quali altri scempi avrebbe commesso questa maggioranza" è la critica dell'ex Primo Ministro. Euforico, dunque, Renzi. Sì, perché a suo dire l'esecutivo presieduto da Giuseppe Conte non durerà a lungo, anzi non arriverà neanche al prossimo anno.

«Presto toccherà di nuovo a noi. A settembre, ottobre vedrete che ci sarà da divertirsi» commenta divertito e convinto che l'alleanza giallo-verde abbia i giorni contati. E per vari motivi secondo lui. 

Il primo è la Legge Finanziaria prossima ventura, di fronte alla quale le tante promesse si scioglieranno come neve al sole della realtà dei fatti e il governo "più slogan che sostanza", "che fa ballare i mercati" cadrà inesorabilmente.

E poi per ben due inchieste in corso, una a Roma e l'altra a Genova, che incombono su questo esecutivo. La prima è quella dell'attacco hacker a Sergio Mattarella nella fatidica notte della richiesta di impeachment. Renzi è sicuro che dietro quell'offensiva digitale al Capo dello Stato vi sia la stessa mano artefice degli attacchi a lui e alla sua famiglia, e l'allusione a chi si possa celare dietro tale assalto non è poi così velata

La seconda inchiesta, quella di Genova, riguarda ovviamente i 49 milioni della Lega, a proposito della quale Renzi attacca duramente Matteo Salvini: «Non si possono minacciare i magistrati di Genova quando hai fatto un’operazione che ha ricevuto una condanna [...] Salvini dice che chi tira le uova è un cretino, ma allora, avendolo fatto in passato anche lui, per sillogismo...».

Renzi dunque chiama alle armi il suo popolo e annuncia un rilancio della compagine democratica a partire dalla nona edizione della Leopolda che si terrà a ottobre, «un evento che va oltre i confini del Pd» citando le sue parole. Più concentrato " sulla società civile che sul partito. Molto diversa dal solito». 

In tutto questo, ci si domanda: chi sarà il nuovo segretario dem? Renzi riproverà a candidarsi alla guida del partito o lascerà campo libero ad altri nomi? Evidente che il senatore ex Primo Ministro pensi che un eventuale fallimento dell'accoppiata Salvini-Di Maio possa giovargli indirettamente e che l'Italia delusa dalle promesse mancate della nuova maggioranza di governo possa rimpiangere quelli precedenti, e in particolare il suo

Giusta premonizione o pia illusione? Per il momento i sondaggi vedono grande popolarità e consenso per l'esecutivo Conte e profonda crisi per il Pd. Ma la "prova del nove" - per citare la tagline della prossima Leopolda - sarà in autunno, e a quel punto si vedrà se l'euforia estiva di Renzi sul triste destino del governo giallo-verde sarà stata realmente profetica o un semplice miraggio dovuto al caldo torrido

Tags:
pdgoverno lega m5smatteo renzihackersergio mattarellafacebookmatteo salvinileopolda
in evidenza
Lady Skriniar demolisce la Juve Mercato: offerta choc all'Inter

La Wag idolo dei tifosi nerazzurri

Lady Skriniar demolisce la Juve
Mercato: offerta choc all'Inter

i più visti
in vetrina
Isola dei famosi 2019 4 ELIMINAZIONI. E NOMINATION. Isola dei famosi 2019 news

Isola dei famosi 2019 4 ELIMINAZIONI. E NOMINATION. Isola dei famosi 2019 news


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes GLC Coupè: più dinamico e sportivo che mai.

Nuovo Mercedes GLC Coupè: più dinamico e sportivo che mai.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.