A- A+
Politica
Il piano di Renzi: 1 piede in 3 scarpe. Ovvero maggioranze variabili


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Che l'elezione di Sergio Mattarella sia stata un capolavoro di Matteo Renzi lo hanno detto tutti. E' ormai evidente. Ma il premier - secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it - ha messo a punto una strategia che va ben al di là del Quirinale. Ma parte proprio dal Colle. Il segretario del Pd sa bene che è in una posizione di forza. Né Sel, né Silvio Berlusconi, né i centristi della maggioranza vogliono andare al voto. Tutti temono le urne. Consapevole di questo l'ex sindaco di Firenze intende ora muoversi e giocare politicamente tenendo i piedi in tre scarpe. Ovvero utilizzando a seconda del momento una delle tre maggioranze che si sono viste finora. La prima è quella di governo, specialmente sui temi economici, come la riforma del lavoro e le tasse.

Sponda quindi con Area Popolare e Scelta Civica per la tenuta della maggioranza, accontentando Alfano, Casini e gli altri sui temi del fisco e della crescita. Nichi Vendola e gli ex grillini, che a Palazzo Madama potrebbero garantire al premier la sopravvivenza anche senza i centristi, saranno i partner privilegiati con i quali dialogare sul tema dei diritti e delle unioni civili. In sostanza Renzi riproporrà la coalizione iniziale che ha portato Mattarella al Colle proprio su quei temi delicati e difficili da votare per i cattolici della maggioranza. In questo modo troverà anche nuovi motivi di dialogo con la sinistra dem che proprio sul Colle ha apprezzato e sostenuto il presidente del Consiglio. Sulle riforme, invece, sia l'Italicum sia quelle costituzionali, Renzi intende continuare ad andare avanti con Forza Italia. O quantomeno con gli azzurri che non fanno riferimento a Raffaele Fitto.

Nonostante la rabbia e la delusione dell'ex Cavaliere, il premier sa che i figli e Fedele Confalonieri premono su Berlusconi affinché questo esecutivo vada avanti e quindi è certo che alla fine il Patto del Nazareno, almeno su legge elettorale e revisione della Carta, terrà. Ed ecco la strategia del piede in tre scarpe di Renzi, ovvero andare avanti nei prossimi mesi cambiando di volta in volta la maggioranza in Parlamento, specie al Senato dove i numeri sono più risicati. Una volta Alfano e Casini, una volta Sel e la minoranza Pd e una volta i berlusconiani. Il tutto si tiene con la consapevolezza che nessuno degli interlocutori vuole una crisi e il ritorno anticipato alle urne. Una strategia perfetta, quella del premier. L'unica incognita è Mattarella, proprio il Capo dello Stato voluto da Renzi e che potrebbe non essere così silente di fronte a un piano rischioso e un gioco politico dalle conseguenze imprevedibili.

Tags:
renzigovernovendolaselalfanocasinigrillinisinistra pd

in vetrina
The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

i più visti
in evidenza
Grande Fratello Vip 3 terremoto 10 in nomination: TUTTI I NOMI

Grande Fratello Vip News

Grande Fratello Vip 3 terremoto
10 in nomination: TUTTI I NOMI

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.