A- A+
Politica
Tangenti, M5S all'attacco: "Chi sbaglia paga, siamo noi il vero cambiamento"

M5S, Di Stefano: "I corrotti lontani dalla politica per sempre"

Quando ti chiedi perché #FI contrasti un provvedimento, devi solo attendere, la sua attuazione ti darà risposta. Su questa indagine e su quella di #Palermo scatterà lo #SpazzaCorrotti del Ministro #Bonafede. I corrotti, grazie al #M5S, stanno lontani dalla politica, per sempre.


M5S, Salafia: "E' gravissimo, ancora una volta Forza Italia"

"È gravissimo quello che apprendiamo stamattina dalla stampa. La richiesta di autorizzazione inviata alla Camera dei Deputati per l'arresto per finanziamento illecito del parlamentare di Forza Italia Diego Sozzari è il classico esempio di quel vecchio sistema che vorrebbe tornare a governare il Paese. L'inchiesta è della Dda milanese che oggi ha portato, secondo quanto si apprende dai giornali, a 43 misure cautelari per un giro di tangenti negli appalti e con al centro anche l'accusa di associazione per delinquere aggravata dall'aver favorito una cosca mafiosa. Ancora una volta Forza Italia potrebbe essere coinvolta in un'inchiesta. Sempre loro pronti a danneggiare le persone oneste di questo Paese. Ora basta. Per fortuna  d’ora in poi si applicherà lo Spazzacorrotti e chi sarà colpevole resterà per sempre fuori dalla Pubblica amministrazione ". Lo dichiara Angela Salafia, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Giustizia di Montecitorio.


M5S, Macina: "Chi sbaglia paga, noi vero cambiamento"

“Ancora una volta ci troviamo davanti all’ennesimo esempio di come il vecchio sistema fatto di intrecci e favori tra politica e malaffare non voglia morire. Apprendiamo oggi, infatti, della richiesta di autorizzazione inviata alla Camera dei deputati per l'arresto per finanziamento illecito del parlamentare di Forza Italia Diego Sozzari, nell'inchiesta della Dda milanese che oggi ha portato a 43 misure cautelari”. Così, in una nota, la capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari Costituzionali alla Camera, Anna Macina. 

“Si tratterebbe di un giro di tangenti negli appalti, con l'accusa di associazione per delinquere aggravata per aver favorito una cosca mafiosa. Bene, possiamo dire di non essere stupiti, perché questo è l’esempio di quanto denunciamo da anni. Per questo ci siamo battuti per la nostra legge Spazzacorrotti, al contrario di Forza Italia, per esempio. Noi stiamo cambiando questo Paese, a differenza di chi invece non vorrebbe cambiarlo mai”. Conclude Macina.

Commenti
    Tags:
    m5s tangentim5s spazzacorrottim5s governom5s governo del cambiamentom5s manlio di stefanom5s bonafedetangenti
    Loading...
    in evidenza
    Sanremo Young va in pensione Cancellato il talent della Clerici

    Rai

    Sanremo Young va in pensione
    Cancellato il talent della Clerici

    i più visti
    in vetrina
    BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip

    BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia

    Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.