A- A+
Politica
Altri senatori azzurri con Verdini. La finta opposizione di Silvio


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Denis Verdini ha fatto tredici. Ma non si ferma. Il gruppo pro-Renzi Ala, di fatto una stampella del governo nel caso in cui ci fossero nuovi problemi nel Pd con la minoranza o si realizzasse davvero la spaccattura nell'Ncd-Area Popolare, secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, ben presto raggiungerà quota 15 o 16 a Palazzo Madama. Sono infatti in arrivo nei prossimi giorni, prima del voto finale in Aula sul ddl Boschi, altri due o tre senatori di seconda fascia di Forza Italia. Non solo, anche un paio di deputati si potrebbero aggiungere ai sette verdiniani a Montecitorio (che però visti i numeri alla Camera sono del tutto ininfluenti). E non finisce qui. Fonti ben informate azzurre raccontano ad Affaritaliani.it che, oltre ai verdiniani ufficiali ci sono anche quelli "nascosti", ovvero senatori di Forza Italia che non passano con Ala ma si comportano come se avessero già lasciato Berlusconi.

In che modo? Semplice. Quando a Palazzo Madama ci saranno votazioni chiave su emendamenti alle riforme istituzionali, e soprattutto in occasione del voto finale, tra cinque e otto parlamentari azzurri, casualmente, non si presenteranno in Aula, facendo così diminuire i numeri delle opposizioni favorendo il governo Renzi. Una sorta di sostegno celato al premier, una strategia messa a punto a tavolino e coperta da scuse facilmente trovabili per giustificare l'improvvisa assenza a Palazzo Madama. Dietro tutto questo c'è l'ex Cavaliere che non vuole, ma soprattutto non può, sposare al 100% la linea di opposizione netta al segretario dem. Berlusconi finge di dialogare con Salvini e lascia che i duri e puri del suo partito, Brunetta su tutti, attacchino l'esecutivo su economia e immigrazione. Ma poi favorisce la nascita del gruppo dei verdiniani, o comunque non fa nulla per evitare la fuga dal suo partito, e di fatto lascia che il Patto del Nazareno continui ad esistere anche se in modo strisciante e non palese.

L'ex premier subisce fortemente la pressione del cosiddetto 'partito di Mediaset', quello formato dai figli, da Confalonieri e da Gianni Letta, che non vuole assolutamente una crisi e che punta alla stabilità del governo Renzi. Esattamente l'opposto di quello che chiedono sia Salvini sia Fitto sia la Meloni. Ed ecco che Berlusconi si è inventato un ruolo di formale blanda opposizione lasciando però uscire alcuni dei suoi, o in modo evidente o con le assenze in Aula, per "aiutare" il presidente del Consiglio in modo informale. Chissà se il leader della Lega, sempre pronto a spendere belle parole per il presidente del suo Milan, si è accorto di quello che sta accadendo...

Tags:
verdiniberlusconirenzigovernoesecutivoriformemaggioranzasenato
in vetrina
Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar

Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar

i più visti
in evidenza
Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo Topless di lady Valentino Rossi e...

GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo
Topless di lady Valentino Rossi e...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel Insignia Country Tourer, anima off-road

Opel Insignia Country Tourer, anima off-road


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.