A- A+
Politica
Via della Seta, Lega divisa e Salvini deve mediare. La mappa del Carroccio
Foto: LaPresse

La Via della Seta sta mostrando in maniera plastica una nuova divisione nella Lega di Matteo Salvini. Oggi la contrapposizione è tra filo-americani e filo-cinesi. In cima alla lista di chi si schiera al fianco degli States c'è sicuramente il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti che, reduce dal viaggio Usa, ha affermato proprio ieri che verranno messi dei "paletti" al memorandum con Pechino. Al fianco del numero due del Carroccio c'è sicuramente Nicola Molteni, sottosegretario all'Interno.

Con Giorgetti e con gli Usa quindi molto cauti sulla Via della Seta anche Giulio Centemero, capogruppo leghista in Commissione Finanze della Camera e soprattutto tesoriere di Via Bellerio. Tra gli 'amici degli americani' anche Raffaele Volpi, sottosegretario alla Difesa, Guglielmo Picchi, sottosegretario agli Esteri, il deputato milanese Fabrizio Cecchetti e il bergamasco Cristian Invernizzi, futuro Commissario della Lega Salvini premier in Calabria. Ascrivibili nella categoria 'moderatamente' pro-Usa ci sono il vice-ministro all'Economia Massimo Garavaglia e Dario Galli, sottosegretario allo Sviluppo Economico.

Dalla parte della Cina, quindi a favore dell'adesione alla Via della Seta, ci sono sicuramente Michele Geraci, sottosegretario allo Sviluppo Economico in quota Lega che si è direttamente occupato del dossier. Al suo fianco Claudio Borghi, presidente della Bilancio della Camera ed economista noto per le sue posizioni anti-euro. Anche Edoardo Rixi, viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti è tra i favorevoli all'accordo con Pechino. Moderatamente filo-Cina il ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, il sottosegretario all'Interno, il sottosegretario al Lavoro e papà di quota 100 Claudio Durigon e il presidente della Commissione Finanze del Senato Alberto Bagnai.

C'è poi una categoria di leghisti 'neutrali' che non si schierano e cercano un compromesso tra le due posizioni. Sicuramente ci sono i capigruppo Massimiliano Romeo (Senato) e Riccardo Molinari (Camera). Tra i 'neutrali' anche Guido Guidesi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega ai rapporti con il Parlamento, Alessandro Morelli, presidente della Commissione Trasporti e Telecomunicazioni della Camera,Armando Siri, sottosegretario ai Trasporti e alle Infrastrutture nonché papà della flat tax e Jacopo Morrone, sottosegretario alla Giustizia. 'Neutrale' anche le ministre Giulia Bongiorno (Pubblica Amministrazione) ed Erika Stefani (Autonomie Regionali).

A Matteo Salvini, segretario e ministro dell'Interno-vicepremier, il compito di trovare una mediazione tra le varie anime del partito. Ovvero, probabilmente, sì al memorandum ma con attenzione su certi dossier e senza mettere in discussione i legami con Washington.

Commenti
    Tags:
    via della setavia della seta legavia della seta salviniitalia cina
    in evidenza
    Sexy autostop: è la nota tennista? Svelato il giallo. ECCO LE FOTO

    Sport

    Sexy autostop: è la nota tennista?
    Svelato il giallo. ECCO LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS

    ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan X-Trail: gamma motori rinnovata

    Nissan X-Trail: gamma motori rinnovata


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.