A- A+
Politica
Voto Piemonte, Alberto Cirio candidato del Cdx. Così Salvini 'frega' Silvio

Vittoria apparente di Silvio Berlusconi sulla partita delle elezioni regionali in Piemonte. Il vertice del Centrodestra con l'ex Cavaliere (accompagnato da Antonio Tajani), il ministro dell'Interno Matteo Salvini e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti e la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni (accompagnata da Ignazio La Russa) ha deciso che il candidato di Lega, Forza Italia e Fdi per la tornata elettorale del 26 maggio (insieme alle Europee) sarà l'eurodeputato uscente azzurro Alberto Cirio. A comunicare l'investitura è stato con una telefonata lo stesso Berlusconi al termine del vertice. E' stato dunque accantonato definitivamente il nome dell’imprenditore vitivinicolo e delle acque minerali Paolo Damilano, molto gradito alla Lega, è che era considerato il piano B in caso di mancata intesa. E' vero che gli accordi stipulati nell'autunno del 2018 davano il Piemonte a Forza Italia, ma nel frattempo i sondaggi hanno stravolto il quadro politico. E le ultime rilevazioni danno a livello di Regione Piemonte la Lega intorno al 30% e gli azzurri sul 6 (un quinto del valore del Carroccio). Salvini e Giorgetti hanno dunque ceduto su tutta la linea? Niente affatto. Secondo quanto Affaritaliani.it ha appreso da fonti qualificate del Centrodestra, Alberto Cirio - che ha iniziato la sua carriera politica proprio nella Lega Nord ad Alba (Cuneo) - avrebbe già l'accordo con i vertici leghisti per passare nei prossimi mesi, dopo il voto e la probabile vittoria, nel partito del vicepremier e ministro dell'Interno. Ecco perché Salvini e Giorgetti non si sono impuntati sul piano B (Damilano) e hanno dato l'ok al forzista, futuro probabile leghista, Cirio.

Ma chi è Alberto Cirio? Nato a Torino il 6 dicembre 1972, sposato con due figli, è laureato in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Torino e ha iniziato la sua carriera politica candidandosi come consigliere comunale di Alba alle elezioni amministrative del 1995 nelle liste della Lega Nord: ottenne 100 preferenze e fu il primo dei non eletti, ma venne nominato vicesindaco il 4 maggio di quell'anno e rimase in carica fino al 25 ottobre 1997. Il 15 aprile 1998, a seguito delle dimissioni di un consigliere leghista, entrò in consiglio comunale. Dal 1999 al 2004 è ancora vicesindaco di Alba; successivamente passa dalla Lega Nord a Forza Italia, con cui è eletto consigliere comunale nel 2004 con 941 voti di preferenza. Nominato per la terza volta vicesindaco del comune cuneese, si candida per la prima volta nel Consiglio Regionale del Piemonte nel 2005 risultando eletto con 10.880 preferenze; di conseguenza, decade dall'incarico nella giunta comunale. Durante la sua militanza politica ad Alba, città in cui risiede, ha ricoperto inoltre i seguenti incarichi: vicepresidente del Comitato regionale Forza Italia Piemonte; delegato alle attività dei Club Forza Silvio; assessore al turismo; Vicepresidente dell'Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero; Presidente dell’Ente Fiera Nazionale del Tartufo Bianco d'Alba (dal 2003 al 2010); responsabile, fino al 2005, del progetto "Nuova D.O.C. Alba"; vicepresidente dell'Albese Calcio e presidente del Centro Ricreativo Bocciofila di Alba. Ricandidato alle Elezioni regionali in Piemonte del 2010 con Il Popolo della Libertà nella circoscrizione di Cuneo, risulta eletto ottenendo 14.527 preferenze, venendo poi nominato assessore regionale all'istruzione, Turismo e Sport. Candidato alle elezioni europee del maggio 2014, è eletto nelle liste di Forza Italia nella circoscrizione Italia nord-occidentale con 35.388 voti. Il 31 gennaio 2018 il coordinatore regionale Gilberto Pichetto Fratin annuncia la volontà di candidare Cirio alla presidenza della Regione Piemonte per il Centrodestra in vista delle elezioni regionali del 2019. Il 9 giugno dello stesso anno riceve un avviso di garanzia per peculato insieme ad altri ex consiglieri regionali piemontesi: gli vengono contestati 20.000 euro spesi in pranzi e cene di rappresentanza tra il giugno 2008 e il maggio 2010.

Commenti
    Tags:
    centrodestra piemonte elezioni
    in evidenza
    Raffaella Fico, tacchi a spillo ... e lato B da urlo. LE FOTO

    Pedron topless. Gallery delle Vip

    Raffaella Fico, tacchi a spillo
    ... e lato B da urlo. LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

    Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford: svelata la nuova Puma Titanium X

    Ford: svelata la nuova Puma Titanium X


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.