A- A+
PugliaItalia
722^ Fiera San Giorgio - Gravina in P., il sindaco Valente: "L'emblema di un orgoglio secolare"

La fiera più antica di Italia giunge alla sua 722esima edizione, la campionaria gravinese per eccellenza, radicata sin dal 1294, consolida la città di Gravina in Puglia come sede della storica vetrina, che valorizza il tessuto imprenditoriale del comparto agricolo pugliese, promuovendo da un lato la competitività delle aziende sui mercati nazionali e internazionali e dall'altro valorizzando il territorio, la tradizione e la memoria storica.

Dal 20 al 25 aprile l'agricoltura, che rappresenta un settore decisivo per il contributo utile al raggiungimento dei complessivi obiettivi della strategia EU 2020 in termini di crescita intelligente, sostenibile, inclusiva e della creazione di nuovi posti di lavoro, insieme alla storia e alla cultura del territorio, è al centro della storica fiera che trasforma la ricchezza del passato in un modello di sviluppo.

SGIO8
 

Il sindaco di Gravina in Puglia Alesio Valente sottolinea con decisione: "La Fiera di San Giorgio è l'emblema di un orgoglio secolare, di tradizioni sopravvissute nel tempo e diventate modello, che ha fatto della Murgia la cerniera commerciale e culturale di genti, territori e regioni diversi."

In un’area espositiva di oltre 25.000 metri quadri, ci saranno 250 espositori distribuiti in padiglioni dedicati ad agricoltura, arredamento, energie rinnovabili, giardinaggio, turismo e soprattutto enogastronomia. Con i numerosi produttori delle eccellenze gastronomiche locali parteciperanno gli espositori da fuori regione come la Basilicata, Campania, Sicilia, Toscana e Lombardia che esporranno prodotti relativi ad agricoltura bio, a chilometro zero. Non può mancare la consueta fiera degli animali, aperta tutti i giorni dalle 9 alle 21 con più di sessanta box per quaranta allevatori provenienti in particolare da Puglia e Basilicata. Per tutto il periodo fieristico nell'area dedicata alla Fiera degli Animali saranno allestite mostre sugli antichi mestieri, attrezzature agricole, antiche carrozze e calessi.

Il corteo storico e il momento più atteso dalla popolazione gravinese e dai numerosi partecipanti alla cinque giorni gravinese, provenienti da tutta la Regione Puglia. Grazie al lavoro dell'Associazione “Conte G. di Montfort” ogni anno il corteo storico è ispirato da un tema diverso. Il Medioevo con i simboli, le metafore e le allegorie ha dato spazio al mito di Artù, re di spada e d’amore. Scelto come protagonista del segmento allegorico narrativo del corteo di quest'anno, per mantenere viva la memoria della sua grandezza, Artù rappresenta il simbolo a difesa dei valori dell’uguaglianza, giustizia, solidarietà, e amore.

san giorgio loizzo
 

Dieci cavalieri di scuola di alta equitazione provenienti da Cessalto (TV) scorteranno il corteo nella mattina di domenica 24 aprile e daranno vita ad una spettacolare giostra medioevale. Coinvolti anche gli artigiani orafi locali, grazie alla gioielleria Loglisci di Gravina che ha affidato a valenti maestri della scuola napoletana orafi la creazione di due preziose corone che adorneranno il capo del re e della regina D’Angiò. L'edizione di quest'anno, volta sempre di più alla partecipazione degli abitanti, vede il coinvolgimento anche dei più piccoli della scuola dell'infanzia impegnati in un concorso per degli elaborati a tema e delle ragazze e i ragazzi della scuola secondaria superiore che sfileranno durante il corteo, ad accompagnarli anche uno dei giocatori della squadra di calcio FBC Gravina, che vestirà i panni di re Carlo II d’Angiò.

Valente
 

Il programma, denso di iniziative tematiche legate altresì alla ricerca e all'innovazione nel comparto agricolo, si arricchisce di momenti che uniscono la tradizione e l'artigianato locale con il laboratorio di lavorazione della Cola Cola, ovvero del fischietto tipico di Gravina a cura della Confesercenti previsto nel padiglione istituzionale. Oltre alle associazioni saranno presenti anche i Comuni di Ortelle, Irsina, Molfetta, Matera, Canosa, Castellaneta e Spinazzola. Tra gli eventi organizzati non mancheranno concerti, mostre, presentazioni di libri che troveranno collocazione e visibilità sia nel Parco Fiere di Gravina che nei luoghi deputati scelti dall'amministrazione come le scuole e i prestigiosi luoghi storici della città di Gravina.

Il servizio di Park&ride, attivato dall'amministrazione comunale, consente agli automobilisti diretti verso "La Fiera di San Giorgio" di parcheggiare il veicolo nell'area di sosta di interscambio in prossimità del quartiere fieristico e di raggiungere la fiera col bus navetta. Infine, nel padiglione casa e artigianato, è a disposizione un servizio di animazione e baby sitting a cura di animando www.facebook.com/animandoeventi. Il costo del biglietto è di 2 euro e comprende anche l’ingresso alla fiera degli animali. L'ingresso, invece, è gratuito per chi raggiunge l’area fiera in bicicletta. Il calendario completo è disponibile su www.gravinafiere.it

Tags:
fierasan giorgiogravinavalentesindacoorgoglio

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Collo e décolleté: tutti i segreti per contrastare i segni del tempo
di Simone Michelucci
Alberto Pezzini rilancia il turismo a Sanremo con "Futura Sanremo"
di Paolo Brambilla - Trendiest
Genitore 1 e genitore 2? Siamo tutti atomi unisex pansessuali e panconsumisti
di Di Diego Fusaro
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.