A- A+
PugliaItalia
Altamura, nasce 'Agor@teca' la VI Biblioteca di Comunità in Puglia

Inaugurata a ad Altamura 'Agor@teca', la sesta biblioteca di comunità (dopo Caprarica di Lecce, Adelfia, Foggia, Porto Cesareo e Castelluccio Valmaggiore) finanziata dalla Regione Puglia, nell’ambito della misura “Community Library” (fondi europei del POR FESR-FSE 2014/2020 della Regione Puglia - Asse VI Azione 6.7 “Interventi per la valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale”). La biblioteca di comunità ha sede presso l’Istituto scolastico “S.G. Bosco - T. Fiore”, un istituto comprensivo composto da Scuola dell’Infanzia, Scuola elementare e Scuola media. In particolare l’Agor@teca ha sede presso la  Scuola Media inferiore, in Via Stefano Lorusso 1.

altamura1

Presenti alla cerimonia il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone.  “Quando ho immaginato la strategia per le biblioteche di comunità - ha ricordato l’assessore Capone - pensavo proprio a luoghi come questo: pieno di bambini, famiglie, accessibili, luminosi. Non biblioteche polverose e aperte in orari scomodi, ma biblioteche per i cittadini. Dove l’orto può fare da pendant alla piazzetta dei concerti, e le generazioni si incontrano, si sentono a casa. Un luogo dove potersi sentire liberi. ma anche un luogo dove suonare, dove ascoltare concerti, un luogo dove praticamente vivere la propria vita sapendo che la cultura è l'anima davvero non solo di una comunità ma della propria storia e della storia di quella comunità”.

altamura5

“Io credo dunque - ha aggiunto Loredana Capone - che una biblioteca di comunità sia innanzitutto questo, quando poi nasce in un quartiere popolare, allora vale doppio perché vuol dire che vuole far crescere tutta la città e fare crescere con la cultura. Noi siamo quelli che accolgono, non quelli che respingono, quelli che aprono le porte, non quelli che alzano i muri, ma quelli che costruiscono spazi aperti in cui ciascuno può esercitare il proprio diritto alla conoscenza e alla libertà. Per farlo però – ha concluso l’assessore Capone - bisogna lavorare di squadra come in questo caso, dove la scuola, il Comune e le associazioni hanno collaborato ottimamente con gli uffici della Regione e tutti hanno saputo rispondere alla nostra richiesta di cura”.

“Mantenere gli impegni è fondamentale - ha sottolineato poi il presidente Emiliano - noi avevamo preso un impegno nei confronti di tutti i comuni pugliesi, per consentire loro di ristrutturare il sistema bibliotecario della regione. È una cosa di importanza centrale. Non si può vivere una vita senza leggere un libro. L’educazione alla lettura, sin dalla più piccola età. È una cosa essenziale come essenziale è il lavoro incessante delle maestre che bene fanno a spendere le loro energie anche fuori dal programma specifico, per costruire spirito critico e libertà”.

altamura3

“Con l’inaugurazione di questa bellissima Agor@teca - ha ribadito Emiliano - speriamo si possa spingere tanti bambini, ma anche tanti cittadini di tutte le età, a cambiare atteggiamento rispetto alla lettura, rispetto al frequentare la cultura, e a diventare un pubblico consapevole dei tanti spettacoli che nella Puglia del 2019 stanno attraendo il mondo intero e che devono ovviamente essere anche un motore di crescita anche di tutti i pugliesi”.

“Abbiamo investito in biblioteche modernissime e interconnesse 110 milioni di euro. Insieme all'investimento in Antimafia per 11 milioni di euro, è l'investimento in civiltà più grande che sia mai stato fatto da una regione italiana con il quale stiamo consentendo a tanti Comuni di rimettere in sesto luoghi dove accogliere persone, da 0 a 100 anni, persone che vogliono leggere, che vogliono impadronirsi della cultura. Ecco - ha concluso Emiliano - noi stiamo cercando di offrire loro un luogo anche dove scambiare due chiacchiere, dove stare anche al fresco”.

altamura2

All'inaugurazione sono intervenuti anche la Sindaca di Altamura Rosa Melodia, il Vescovo della Diocesi Altamura, Gravina, Acquaviva delle Fonti Mons. Giovanni Ricchiuti, la rappresentante dell’associazione Link Lucia Creanza, la dirigente scolastica Eufemia Patella, il consigliere regionale Enzo Colonna, il direttore del Dipartimento regionale “Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione territoriale” Aldo Patruno e la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Giuseppina Lotito.

altamura7

L’Istituto scolastico “S.G. Bosco – T. Fiore e l’Agor@teca - Può considerarsi tra le scuole più attive nel panorama pugliese per attività educativa svolta, per popolazione studentesca (circa 1.200), nonché per numero di progetti extra-scolastici attivati. L’intervento dell’Agor@teca ha previsto una ristrutturazione edilizia (interna ed esterna), il rifacimento impiantistico, una nuova dotazione di arredi e tecnologie di diversi locali dell’Istituto nonché l’attivazione di servizi culturali e di fruizione. I lavori utili alla riqualificazione e al risanamento degli ambienti, possono essere suddivisi in due sotto-categorie: opere edili e lavori impiantistici. Le prime ammontano a € 242.951,59 mentre gli impianti sono costati € 136.508,27 con il 36% di ribasso rispetto al costo posto a base di gara.

altamura6

La gestione viene assicurata dall’Istituto scolastico con l’esternalizzazione di diversi servizi culturali all’Associazione culturale Link, non lucrativa, da circa un ventennio attiva sul territorio pugliese per la promozione della partecipazione attiva della cittadinanza. Sin dalla sua costituzione, Link, ha realizzato numerosi progetti didattici nell’ambito dell’offerta formativa, in collaborazione con diversi Circoli didattici aventi come tema: la riscoperta della storia locale, l’educazione ambientale e la promozione della lettura. Inoltre si è distinta per programmi volti all’apprendimento delle lingue straniere e di educazione interculturale. 

20190612 132900

L’utenza sarà, almeno nella fase di start-up, costituita dagli studenti dell’Istituto stesso, con l’obiettivo di aprirsi alla fruizione da parte di tutta la cittadinanza. I servizi che saranno plurimi e diversificati, tra questi possiamo indicare i più significativi come : prestito di libri e di altri materiali, consultazione in biblioteca di libri e materiali multimediali, servizio a domicilio per chi impossibilitato a muoversi da casa, servizi per gli immigrati e i nuovi cittadini, incontri di promozione della lettura con attività rivolte ad un pubblico di ogni età, workshop di scrittura creativa. La volontà è anche quella di coinvolgere la cittadinanza attraverso l’organizzazione di eventi specifici come una fiera del libro, i mercatini di libri scolastici usati e corsi ed attività inclusiva per stranieri.

(gelormini@affaritaliani.it)

Photo a cura di Michele Falcone

Commenti
    Tags:
    altamura agot@teca puglia biblioteca comunitàloredana caponemichele emilianorosa melodia
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Contaminafro. Anna Scavuzzo alla kermesse multietnica di Fabbrica del Vapore
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Nuovi parametri per la nomina dell'organo di controllo e revisore nelle Srl
    di Angelo Andriulo
    A Milano nasce Codice Verde. Niente più code al Pronto Soccorso
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.