A- A+
PugliaItalia
Arpal Puglia, Cassano: 'Trasformare i centri per l’impiego'

Massimo Cassano, commissario di Arpal Puglia, a margine del seminario presso la sede della Camera di Commercio di Matera, su “Progresso e Sviluppo Economico. Il futuro che si prepara ai giovani”, ha ribadito la necessità di intervento sui Centri per l'Impiego: “Da trasformare in vere e proprie porte per il mondo del lavoro, creando nuovi contenitori per fare incontrare domanda e offerta occupazionale".

massimo cassano

"E’ questa la strada da intraprendere dalle agenzie regionali del lavoro - ha sottolineato Cassano - a maggior ragione nel Mezzogiorno d’Italia, affinché attraverso lo sviluppo di sistemi congiunti si giunga in tempi rapidi ad un rinnovamento dei modelli di gestione degli organismi pubblici in tema di occupazione, fondato sulla creazione di momenti di cooperazione e coordinamento tra le diverse Agenzie Regionali del Lavoro”.

Il commissario Cassano ha mostrato interesse per il modello presentato a Matera, che punta su vere e proprie piazze, innovative già a partire dalla struttura dagli spazi in cui saranno ospitate, in cui persone, Istituzioni e Imprese possano incontrarsi e dialogare, beneficiando di servizi anche sperimentali e ad alta specializzazione. 

Svimez lavoro

“Dal confronto di queste esperienze tra loro così diversificate sono emerse indicazioni molto chiare su quello che dovrebbe essere il nuovo ruolo delle Agenzie del Lavoro - ha proseguito Cassano - che dovrebbero porsi come organismo intermedio, di natura tecnica, tra le linee di programmazione definite dalle Regioni e le linee di intervento e gestione dei processi amministrativi per l’attuazione delle attività previste". 

"In qualità di commissario dell’Agenzia pugliese per le politiche attive in tema di occupazione, ricordo come il sistema regionale ha voluto creare una rete in cui la Regione mantiene le funzioni di indirizzo, coordinamento, vigilanza e monitoraggio dei servizi e delle politiche per l'occupazione, sviluppando un innovativo modello di sinergie tra Arpal, centri per l'impiego e soggetti privati e pubblici accreditati ai servizi per il lavoro".

disoccupazione 02

"Senza dubbio - ha ancora aggunto Cassano - stiamo riscrivendo il modello organizzativo delle politiche per il lavoro, innovandolo dal basso: i centri per l'impiego, affiancati dai soggetti pubblici e privati accreditati, saranno articolazioni operative e funzionali e risulterà così semplificata e coordinata la loro gestione: i Cpi e i soggetti accreditati diventano punti attivi di una rete di servizi di cui l'Agenzia è il nodo centrale, anche dal punto di vista informatico".

"Tutto questo con l’obiettivo di promuovere le opportunità di lavoro, formazione e crescita professionale - ha concluso - migliorando il raccordo tra i fabbisogni di competenze espressi dai datori di lavoro e le necessità di inserimento, reinserimento e sviluppo professionale, dichiarate dai soggetti in  cerca di nuova o diversa occupazione”. 

(gelormini@affaritaliani.it)

Commenti
    Tags:
    arpal pugliamassimo cassano centri impiego porte lavoro trasformare
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Borsa Italiana. ISAGRO alla STAR Conference parla di futuro
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Darsena di Milano. Marina Militare e Associazione Nazionale Marinai d'Italia
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Terrorismo all’italiana, la banalità dell’orrore nella quotidianità del Paese
    di Maurizio de Caro
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.