A- A+
PugliaItalia
Arti Puglia - L'innovazione nel lavoro Racconti scritti con l'obiettivo

A Bari presso il Centro polifunzionale per studenti dell’Università degli Studi “Aldo Moro” la mostra-evento “Sentinelle in a day”, organizzata dall’ARTI.

Narrare una storia d’impresa innovativa attraverso l’obiettivo della propria fotocamera: ci sono riusciti 70 giovani fotografi pugliesi che hanno raccolto la sfida lanciata dall’ARTI, l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, con l’iniziativa Sentinelle d’Innovazione, di raccontare mediante le immagini le storie delle imprese pugliesi che innovano nel lavoro.

Attraverso il loro sguardo, i giovani fotografi si sono resi testimoni delle piccole grandi storie d’innovazione nel lavoro in Puglia e, con la forza descrittiva delle immagini accompagnate da brevi testi, hanno dato così vita alle “polaroid dell’innovazione”, storie georeferenziate che raccontano la straordinarietà di ciò che spesso accade nei laboratori di ricerca, nei distretti tecnologici, nelle stanze universitarie, nelle botteghe artigiane e nelle sedi delle imprese. Da quest’insolita mappatura fotografica sono state selezionate 50 storie fotografiche per il primo Album dell’innovazione, in mostra a Bari presso il Centro polifunzionale per studenti (ex Palazzo delle Poste) dell’Università degli Studi “Aldo Moro”, nell’ambito dell’iniziativa “Sentinelle in a day”.


Alba Sasso, Assessore Regionale al Diritto allo Studio e alla Formazione ha rimarcato l’intento dell’iniziativa, affermando «Sentinelle d’innovazione costituisce un ponte tra i diversi attori coinvolti, i fotografi, gli imprenditori, gli innovatori attuali e quelli futuri, ed uno sprone per le nuove generazioni a continuare ad investire su di sé per elevare la qualità dell’occupazione cui aspirare. Nel corso di questi anni, le politiche regionali hanno investito molto sulle opportunità da offrire nel campo dello studio e della formazione e della ricerca ed innovazione ed ora è il tempo di creare le connessioni tra quanti hanno saputo cogliere tali opportunità per far crescere le proprie attività e, con esse, qualificare il nostro territorio.”

Biddau Reggiano
 


«Troppo spesso le tantissime storie pugliesi di straordinaria innovazione rimangono tra le mura dei laboratori di ricerca, delle imprese e delle botteghe artigiane - ha dichiarato Eva Milella, presidente dell’ARTI. Affinché queste storie diventino patrimonio di tutti, occorre trovare linguaggi non convenzionali che riescano a trasmettere in maniera suggestiva il racconto dell’innovazione. In questa logica l’ARTI ha progettato questo evento, dal momento che uno dei propri compiti è proprio quello di favorire la divulgazione della cultura dell’innovazione nella società. L‘immediatezza del linguaggio fotografico nel raccontare le eccellenze pugliesi lo  rende un potentissimo strumento di storytelling. I destinatari della sfida che ARTI ha lanciato con l’iniziativa Sentinelle d’Innovazione sono i giovani fotografi: il risultato del loro sguardo inedito della Puglia che innova nel lavoro è oggi sotto gli occhi di tutti».

Non solo una mostra, ma un evento articolato rivolto ad un pubblico eterogeneo, composto da fotografi, aziende e studenti (che a loro volta potranno farsi testimoni di nuove storie fotografiche), con l’obiettivo inoltre di anticipare il lancio della seconda edizione di Sentinelle d’Innovazione. Nel corso della giornata si sono alternati momenti di narrazione dal vivo, attraverso le voci dei fotografi-sentinelle e degli imprenditori e manager che li hanno accolti nelle proprie aziende e centri di ricerca per lasciarsi raccontare, nonchè sessioni di networking per imprese e fotografi in cui segnalare la propria adesione alla seconda edizione di Sentinelle d'Innovazione e raccontare la propria storia d’innovazione nella sezione dedicata allo storytelling video.

 

Sentinelle4
 

Loredana Capone, Assessore Regionale allo Sviluppo Economico, ha affermato che «comunicare le eccellenze non è facile. La fotografia e le emozioni che è in grado di suscitare si sono rivelate uno strumento potentissimo in grado di connettere le prospettive d’impresa con i giovani. In questo senso Sentinelle d’innovazione rappresenta un intervento innovativo che non si esaurisce oggi, ma che verrà utilizzato per contribuire ad invertire la percezione che non ci sono prospettive a causa della crisi. Grazie a questa iniziativa è stato possibile raccontare aziende con un vissuto speciale che possono testimoniare come, oggi più che mai, il concetto del “se ti impegni ce la fai” è valido e porta a risultati concreti».

Sergio Fontana, Coordinatore del Club Imprese per la Cultura -  Confindustria Bari e BAT: «Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani è impegnata da tempo in un percorso di valorizzazione e narrazione dei casi aziendali di eccellenza presenti nella propria base associativa. L’intento di questa operazione è quello di portare alla luce sì vicende individuali, ma anche di esperienze che hanno un valore collettivo, perché  esprimono un dato culturale, un universo di conoscenze, di competenze,  di valori, di comportamenti, in una parola,  esempi di cultura d’impresa che può offrirsi come modello virtuoso per il territorio».

Biddau industria4
 


A dare ulteriore valore alla giornata, la presenza di Niccolò Biddau, il fotografo che ha interpretato il mondo delle eccellenze dell'industria italiana, attraverso un viaggio di esplorazione cominciato nel 2002 all'interno di rilevanti realtà industriali. Due gli appuntamenti del maestro dedicati a Sentinelle d’innovazione e i fotografi interessati: un workshop sul tema della fotografia industriale, in mattinata, e una lectio magistralis, nel pomeriggio.

Queste le parole di Biddau a conclusione dell’evento: «Il racconto d’impresa è estremamente cretivo ed emozionante, perché narra di prodotti e processi ma anche della comunità di soggetti che ci lavora all’interno. Condividendo gli obiettivi di comunicazione, le imprese si lasciano raccontare lasciando grande libertà creativa. Attraverso l‘obiettivo della macchina fotografica si rompono gli schemi e si abbattono le formalità ed è per questo che la fotografia raggiunge tutti per il suo potere di sintesi ed immediatezza, facendosi così linguaggio universale. L’iniziativa Sentinelle d’innovazione utilizza la potenza descrittiva della fotografia per svelare il rapporto tra aziende e territorio ed è fondamentale che le istituzioni si inseriscano il questo percorso per facilitarne l’incontro».

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa è possibile consultare il sito www.arti.puglia.it/nuovecompetenze. Sentinelle d’Innovazione è un’attività inserita nell’azione “Innovazione per l’occupabilità” del Piano Straordinario per il Lavoro della Regione Puglia e cofinanziata a valere sul PO Puglia FSE, Asse VII “Capacità istituzionale”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
artipugliaobiettivolavoroimmaginiimpresaracconti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Prosciutto di San Daniele: le dichiarazioni del Consorzio dopo Report
di Anna Capuano
Europa, ormai terra di barbarie senza progresso
di Diego Fusaro
Sidecar Cocktail - Ricetta
di Anna Capuano
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.