A- A+
PugliaItalia
Bari FC riparte con De Laurentiis Decaro pensa al polo del calcio del Sud

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, sceglie Aurelio De Laurentiis per il futuro del Bari FC e pensa al Polo del calcio del Sud. Tempi serrati per chiudere subito il tempo deludente dell'illusione e dello sgomento per la serie A all'orizzonte e la serie D come approdo di riparo, e affidare entusiasmi e speranze a chi a dato già prova di coraggio, professionalità, passione e competenza. 

Decaro DeLaurentiis

"Aurelio De Laurentiis gestisce una società che partecipa alle coppe europee da tanti anni - ha sottolineato Decaro - e anche se ci ho litigato dal primo giorno, la scelta va nell'interesse della città e dei tifosi".

"Il presidente De Laurentiis è per un polo del calcio del Sud - ha ribadito Decaro - e ha chiesto una persona suggerita dalla città, al suo fianco, a testimonianza del rapporto diretto col capoluogo pugliese".

"Il mio lavoro è finito e torno a fare l'unica cosa che so fare, il tifoso semplice - ha aggiunto Decaro - Partiremo dalla D, dai campi di terra e pietre. Mi farò qualche trasferta perché non dobbiamo andare lontano".

Bari FC Decaro

Sono state 11 le società che hanno partecipato al bando: SSC Bari-Aurelio De Laurentiis (patron del Napoli); ASD Bari Calcio-Vito Luigi Blasi; Paolo Di Nunno; Enrico Preziosi (patron del Genoa); AS Bari Calcio Academy-Francesca Ferri (ex candidata di forza Italia alla Regione; ASD Bari 1908-Nicola Canonico (ex vicepresidente di Acquedotto pugliese); Sportman Srl-Alessio Sundas (procuratore sportivo); AS Bari 1908-Fulvio Monachesi; SS Bari 1908-Gianvito Giannelli; SS La Bari 1908-Claudio Lotito (patron della Lazio); Consortium Giarum. 

decaro sceglie de laurentiis

Aurelio De Laurentiis riaccende speranze ed entusiami baresi e conquista i tifosi già dalle prime dichiarazioni a Palazzo di Città, per ricevere dal sindaco Decaro il titolo sportivo del Bari FC: "Il Bari ha una storia composita, lunga. Ci sono nei 110 anni di storia molti anni belli e molti meno belli. Ora ci aspetta una cavalcata rapidissima per tornare in A e per modificare le regole che non permettono di avere due squadre in A. Sono un guerriero, vi garantisco di essere pronto a dar battaglia".

"Bari non sarà mai una appendice del Napoli - ha precisato il neo proprietario partenopeo - e per fugare questo timore ho convito mio figlio Luigi, che non si è mai interessato di calcio, ad interessarsi del Bari. Poi ho chiamato Arrigo Sacchi pere chiedergli di essere consulente e sentito Filippo Galli per seguire il vivaio".

Si volta pagina, e la lettura si preannuncia avvincente!

(gelormini@affaritaliani.it)

------------------------- 

Pubblicato sul tema: Comune di Bari, Di Paola si dimette per guidare la cordata salva 'Bari FC'

 

 

Tags:
bari fc calcio polo sudantonio decaroaurelio de laurentiisdilettanti napoli cordata

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Tim, Altavilla vince ma non convince.Spiraglio per il ripensamento di Gubitosi
di Angelo Maria Perrino
Grecia, umiliazione eurocratica. Il culmine dell'oltraggio alla nostra civiltà
di Di Diego Fusaro
Alimentarsi bene per stare in forma
di Barbara Cappelli
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.