Bitonto, Ventricelli (Pd)
scrive al Prefetto Tafaro

Liliana Ventricelli (Pd) ha scritto al Prefetto di Bari, Mario Tafaro, per denunciare la sempre più pericolosa ondata di criminalità che oramai da troppi mesi attanaglia la città di Bitonto.
 
Dopo aver presentato un'interrogazione parlamentare al Ministro degli Interni per chiedere un intervento radicale atto a sedare gli atti criminosi che hanno colpito l'hinterland barese e, sempre a tale proposito, aver incontrato il vice Ministro dell'Interno Filippo Bubbico, per illustrargli l'oramai ingestibile situazione, l'onorevole Ventricelli ha personalmente contattato il Prefetto Tafaro per chiedere un intervento netto e mirato.
 
“Non è possibile fare a meno di costatare, come riportato oramai quotidianamente dagli organi di stampa locali, ciò che sta accadendo nella città di Bitonto, sempre più vessata dai ripetuti atti di violenza nei confronti dei cittadini vittime della criminalità, di continue rapine e di aggressioni, di furti, minacce, e finanche di sequestri.
 
La situazione, oramai fuori controllo, diventa ogni giorno più complessa, sempre meno gestibile, e adesso è arrivato il momento di dare alla cittadinanza risposte concrete.” – scrive la Ventricelli – “ Gli atti di violenza in città si consumano sempre più di frequente, assumendo contorni di una ferocia fino a questo momento non ancora raggiunta.” E, concludendo: “Sono dunque a chiederLe di intervenire personalmente e in maniera decisa per provare ad arginare questo fenomeno, a dare ai cittadini bitontini le risposte a cui hanno diritto ma, soprattutto, a restituire loro la possibilità di vivere serenamente per le strade della loro città.” 
 
--
 
La lettera inviata al Prefetto Tafaro:
 

CAMERA DEI DEPUTATI

                                                                             

                                                                            c.a. Prefetto di Bari

                                                                            dott. Mario Tafaro

                                                                            Palazzo di Governo, piazza Libertà 1

                                                                            70123 Bari

 

Egregio Prefetto Tafaro,

desidero richiamare la Sua attenzione su una situazione estremamente grave, già ampiamente denunciata nei mesi passati, ovvero la dilagante ondata di criminalità che sta soffocando l’hinterland barese. Mi sono già occupata in prima persona di tale incresciosa questione, rivolgendomi al Ministro dell’Interno con un’interrogazione parlamentare in cui ho indicato recenti fatti di cronaca nera che hanno riguardato diversi centri in provincia di Bari, e recandomi successivamente dal vice ministro Bubbico per discutere con lui della situazione.

Non è possibile fare a meno di costatare, però, come riportato oramai quotidianamente dagli organi di stampa locali, ciò che sta accadendo nella città di Bitonto, sempre più vessata dai ripetuti atti di violenza nei confronti dei cittadini vittime della criminalità, di continue rapine e di aggressioni, di furti, minacce, e finanche di sequestri. La situazione, oramai fuori controllo, diventa ogni giorno più complessa, sempre meno gestibile, e adesso è arrivato il momento di dare alla cittadinanza risposte concrete.

Gli atti di violenza in città si consumano sempre più di frequente, assumendo contorni di una ferocia fino a questo momento non ancora raggiunta; l’apice è stato raggiunto qualche settimana fa, quando nel centro cittadino è stato sequestrato un gioielliere, tragico evento che ha provocato un profondo sconforto in tutti i cittadini. Tale episodio è solo l’ultimo di una serie di fenomeni criminosi che oramai sembrano diventati all’ordine del giorno: continui furti, rapine, l’operato sempre più radicato del racket delle estorsioni, il proliferarsi dei furti nelle campagne che mette a dura prova gli agricoltori già danneggiati dalla profonda crisi economica.

Oltre a tutti i casi segnalati negli ultimi mesi dai principali quotidiani, avviene che anche nella stessa giornata si consumino atti criminosi con simili modalità: lo scorso 7 dicembre, infatti, alle 13.00 circa il proprietario di una tabaccheria era in procinto di chiudere la sua attività quando è stato bloccato da due sconosciuti a bordo di uno scooter.

Mentre uno aspettava fuori, l'altro è entrato, ha chiesto i soldi dell'incasso, con la minaccia di una pistola, trovando la pronta e veemente reazione del proprietario che lo ha spinto fuori dal negozio prima di chiudersi, al sicuro, all'interno della sua attività.  I due malviventi sono scappati immediatamente, sparando un colpo a salve prima di ripartire a forte velocità. Nello stesso pomeriggio, vero le ore 18.00, è stato colpito un altro negozio di tabacchi: tre individui a volto coperto hanno fatto irruzione nell'esercizio minacciando gestori e clienti con una pistola, facendosi consegnare l'intero incasso di giornata, di circa 500€ e qualche pacchetto di sigarette, per poi scappare a bordo di uno scooter.

Sono dunque a chiederLe di intervenire personalmente e in maniera decisa per provare ad arginare questo fenomeno, a dare ai cittadini bitontini le risposte a cui hanno diritto ma, soprattutto, a restituire loro la possibilità di vivere serenamente per le strade della loro città.

Le chiedo, inoltre, di fare tutto il possibile per potenziare gli apparati investigativi e di contrasto alla Criminalità Organizzata. Non è infatti più rinviabile il potenziamento dell’attuale, e a quanto pare poco rappresentativa, dotazione degli apparati investigativi a disposizione della Procura della Repubblica; a tal fine potrebbe essere opportuno un passo coordinato dell’Autorità Giudiziaria, della Prefettura e degli enti locali per chiedere al Ministero un rafforzamento degli apparati per il controllo e il contrasto alla Criminalità Organizzata.

In attesa di un Suo riscontro, certa che comprenderà l’urgenza di questa mia istanza, Le porgo i miei più cordiali saluti,

 

On. Liliana Ventricelli


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In Vetrina

Grande Fratello Vip 2 sesso. Di nuovo sesso al GF VIP 2. Cecilia e Ignazio...

In evidenza

Fare sesso fa bene alla salute Soprattutto d'inverno: 5 motivi

I sondaggi di

Se domenica ci fossero nuove elezioni politiche, chi voteresti?

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it