A- A+
PugliaItalia
Carovigno (Br), Radici del Sud La carica dei vitigni autoctoni

di Antonio V. Gelormini

Carovigno (Brindisi) riapre le braccia ai vitgni autoctoni del Sud ed accoglie, per il secondo anno, i tanti giornalisti nazionali e internazionali per la IX edizione di Radici del Sud, il festival a questo inestimabile patrimonio enologico, premiandone anche  gni volta le migliori performance d'annata.

Nella suggestiva cornice della Masseria Caselli, da mercoledì 4 e fino a domenica 8 giugno, il confronto avverrà tra 390 vini provenienti da 171 cantine di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. Due giurie di esperti, appassionati, amatori e opinionisti si eserciteranno a degustare e identificare i più rappresentativi di ogni singolo vitigno. Centinaia di appassionati, produttori, wine buyer, giornalisti e consumatori, provenienti da ogni dove, celebrernno la straordinaria evoluzione dei vini da vitigno autoctono meridionali: testimonianza di storia e tradizione.

masseria caselli night
 

Per questa nona edizione tanti saranno i wine writer di tutto il mondo, che registreranno le emozioni e i nuovi traguardi raggiunti dalla eccellenza enologica del Sud Italia. Dal 6 all’8 giugno le etichette saranno valutate da due differenti giurie, la prima composta da esperti internazionali e la seconda da esperti italiani, che avranno il compito di identificare i vini più rappresentativi di ogni singolo vitigno. Il wine-tasting si svolgerà rigorosamente alla cieca e con l’assegnazione di un punteggio da parte dei giurati (con la proclamazione dei vincitori nel giorno di apertura al pubblico).

radicidelsud  0188
 

In programma anche incontri BtoB organizzati fra le aziende produttrici e i wine buyer internazionali dove si creeranno, in sale riservate ed accoglienti, momenti di business ma anche di formazione e informazione. L’iniziativa sarà una grande opportunità per i produttori del meridione che potranno così presentare con orgoglio la qualità dei loro prodotti, creare opportunità commerciali contribuendo così all’export italiano.

Il 9 giugno poi le iniziative aperte al pubblico eno-appassionato. Per loro, dalle ore 11 alle 20, saranno allestiti banchi d’assaggio delle aziende e si potrà parlare direttamente con il produttore, conoscere aneddoti e le qualità organolettiche.

L’evento, inoltre, ospiterà anche eccellenze gastronomiche locali a cui saranno riservati specifici spazi. Alle 18 sarà in programma il convegno dall’interessante argomento “L'economia vitivinicola del Sud al tempo della crisi” cui interverranno note personalità del settore e, momento clou, alle 19 saranno resi noti i nomi dei vini più apprezzati dalle due giurie della nona edizione.

radici 2014 ospiti
 

Ad arricchire poi la giornata conclusiva ci penseranno le “Isole del Food”, gli spazi tematici dedicati al talento dei migliori chef pugliesi. I maestri dei fornelli stupiranno il pubblico con performance culinarie abbinate alle tante etichette di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.

Saranno sette i grandi chef ad accendere metaforicamente i fuochi d'artificio in cucina a conclusione della iX edizione di Radici del Sud. Lunedì 9 giugno (ore 20) ognuno di loro di loro preparerà un piatto che evoca la tradizione culinaria locale, ma impreziosito da una personale rivisitazione. Un'occasione tutta da gustare e degustare!

Lo chef Antonio Scalera proporrà lo “Sgombro affumicato con riduzione di cetrioli e lavanda”Angelo Sabatelli, chef coraggioso e vincente nel tentativo di superare una cucina locale spesso ancorata al passato e che ha saputo cogliere e interpretare delle sue esperienze asiatiche una straordinaria sensibilità nel trattare la materia prima, ha in serbo per la serata gli "Anelli di calamaro" con salsa tartara alla cipolla di Tropea.

Chef radici 2014
 

Il ventiquattrenne Giovanni Luzzi, interprete di una schietta cucina pugliese ma alleggerita e contemporaneamente enfatizzata da una grande un’abilità tecnica, presenterà il suo piatto  “Cialledda pugliese con gambero rosso di Gallipoli”Giuseppe Ciavarelli  riproporrà l’ “Hamburger di agnello lucano con foglia di alloro e spuma di olio extravergine di oliva”. In coppia gli chef Paola Ortesta e Salvatore Amato saranno gli artefici dello “Stracotto di capocollo, spuma di patate e croccante al timo”La Polpetta vegetariana su gazpacho di fiaschetto e pesto di rucola sarà il piatto dello chef Franco Laterza.

Brindare e festaggiare con le stelle della cucina e delle vigne del Mezzogiorno, sottole stelle dell'affascinante cielo di Puglia e nell'abbraccio di una delle sue più accoglienti Masserie Storiche, sarà l'epilogo unico di un appuntamento da non perdere.

Per l’occasione Radici del Sud ha stipulato delle convenzioni con alberghi e masserie della zona del brindisino il tutto per favorire l’aspetto turistico della Puglia. (Per info 080.5617836, www.ivinidiradici.com).

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Tags:
carovignoradici del sudvitigniautoctonicampanilepignataromasseria caselli
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
La navigazione robotizzata per intervenire in strutture vascolari complesse
di Maurizio Garbati
Cibo nostrano, per l’Ue non va bene. E allora si mangino il loro liquame
di Diego Fusaro
Premio Arte, Scienza, Coscienza: il Futuro di scena a Lecce.
di Paolo Brambilla - Trendiest
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.