A- A+
PugliaItalia
Ceglie Messapica, giù le mani dal parco delle Montecchie. Bloccare la vendita

di Vito Amico *

Il patrimonio culturale (naturalistico,storico, paesaggistico e via dicendo), tutto quello che può portare ricchezza e sviluppo alla collettività dovrebbe rimanere pubblico.

Montecchie11
 

 

In particolare tutto ciò che era pubblico, non può essere privato! Si sussurra che la provincia di Brindisi abbia intenzione di vendere il bosco delle Montecchie a poche centinaia di metri dal centro abitato di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. Su questa proprietà in passato sono stati investiti fondi pubblici per piantumare querce, lecci e altre specie della macchia mediterranea e per ripristinare muretti a secco.

 

Sicchè neanche la migliore trattativa potrebbe compensare la perdita di questo patrimonio, ancor più perchè su questo terreno insiste la quercia-roverella tra le più vecchie di Puglia: un monumento naturalenota con il nome scientifico di Quercus Pubescens Willd alta circa 25 metri  con una circonferenza (da1.30 metri dal suolo) di 4.55 metri. viste le dimensioni dovrebbe avere circa 500 anni!

 

Non ce ne sono tanti questi di monumenti naturalistici in Italia e preservarli dovrebbe essere l’obiettivo principale di una società rispettosa della propria cultura, storia e natura. Il parco delle Montecchie inoltre offre uno sguardo incantevole ed incantato verso la cittadina!

 

Le potenzialità del parco delle Montecchie erano state intuite e attendevano di essere valorizzate  dal candidato sindaco alle elezioni comunali 2015 Angelo Maria Perrino , il quale avrebbe voluto acquisire alla proprietà comunale il bosco Montecchie per farlo divenire la sede del museo diffuso polivalente del ‘PARCO MONTECCHIE.

 

 

Il bosco Montecchie merita di essere valorizzato e per far ciò ci vuole solo conoscenza del proprio territorio e passione: si potrebbero piatumare ulteriori e piante mediterranee ora assenti sì da creare un orto botanico a futura memoria per i più piccoli; si potrebbe, di concerto con le scuole, realizzare “il bosco didattico”: si potrebbero coinvolgere gli stessi scolari a manutenere e coltivare il bosco; si potrebbe offrire, così, anche ai turisti e viaggiatori, il profumo della nostra terra, che non è solo quello culinario!

 

Montecchie4
 

Il bosco Montecchie potrebbe ben interagire con il Parco Monteroni e la scuola di gastronomia. Pare che questa amministrazione non abbia ancora fatto nulla per cercare di acquisire questo bene prezioso.ma che cosa  ne sarà, se dovesse diventare privato?

 

Ancor più allarmante è la circostanza che sulla paventata vendita l’amministrazione comunale non ha in alcun modo informato la cittadinanza,né pare abbia preso posizione alcuna! Potrebbe essere opportuno invece di vendere affidarne la gestione ad una associazione- e, sul territorio, ve ne sono tante, che hanno a cuore la “terra rossa” di Ceglie.

 

Ceglie Messapica per risollevarsi ha bisogno di ritornare alle sue origini. Ceglie rimasta quasi intatta da secoli, deve puntare sul suo patrimonio archeologico e artistico,alla sua ricca storia legata al popolo messapico e successivamente al periodo bizantino, con il suo paesaggio agropastorale con le sue sfumature  rurali.

 

 

 

* Responsabile "Speleocem"

Tags:
ceglieamicoparcomontecchievendita

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Le marchette di Maurizio Martina
di Angelo Maria Perrino
L'Associazione Milano Vapore propone programmi culturali innovativi in città
di Paolo Brambilla - Trendiest
La vignetta: quelli del Pd? Bestie rare...
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.