A- A+
PugliaItalia
Decaro e la differenziata Stretta su attività commerciali

Sul fronte rifiuti la situazione è seria dappertutto e nelle grandi città riflessi e conseguenze agli inceppi della macchina smaltimenti inescano processi articolati e circoli viziosi preoccupanti. Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, non transige sull'argomento e firma un’ordinanza che reca disposizioni urgenti in materia di gestione dei rifiuti da parte degli operatori commerciali (così come individuati dalla legge regionale n. 24 del 2015).

 

"Il provvedimento si è reso necessario - recita una nota diffusa - a fronte della scarsa collaborazione mostrata in questi mesi, in particolare dagli operatori mercatali cittadini (Mercato ortofrutticolo all’ingrosso, mercati coperti, mercati rionali situati su pubblica via) che continuano a non smaltire correttamente i rifiuti, determinando una serie di criticità sotto il profilo igienico sanitario, in particolare nelle aree di commercio dei generi alimentari".

differenziata2
 

 

L’ordinanza riguarda anche le attività di vendita o somministrazione di alimenti e bevande (bar e ristoranti), anch’esse recidive nell'irregolare conferimento di rifiuti che incide negativamente sul decoro urbano e rappresenta una minaccia per l’igiene pubblica, ancor più granve con l’arrivo della stagione estiva.

 

L'obiettivo è quello di aumentare le percentuali di raccolta differenziata, nello specifico della frazione organica sul territorio comunale, come previsto dalla normativa vigente, così da non incorrere nel pagamento dell’ecotassa regionale.

 

Per questo - ferme restando le sanzioni esistenti - l’ordinanza siglata dal sindaco introduce un’ulteriore sanzione (con riferimento al D.Lgs. n.114/98 e alla L.R. Puglia n. 24/2015) che prevede la sospensione della attività commerciale da 1 a 3 giorni – valutata secondo i criteri di cui all’art.11 della L. n.689/81 - in caso di recidiva delle  violazioni da parte degli operatori commerciali.

 

differenziata3
 

“Abbiamo un obiettivo da raggiungere in tempi brevissimi - dichiara il sindaco Decaro -, dobbiamo aumentare la percentuale della raccolta differenziata di un punto e mezzo entro la fine del mese, e se emanare un’ordinanza può significare tutelare le tasche di tutti i cittadini, allora è giusto farlo. Nel corso dell’anno, durante il quale abbiamo chiesto alla città impegno e collaborazione, abbiamo raggiunto risultati importanti sull’aumento della raccolta differenziata e ora perdere questa importante occasione per colpa di pochi ci sembra ingiusto".

 

"Da parte nostra - continua Decaro - c’è la piena disponibilità a lavorare sul miglioramento del servizio, ma dobbiamo richiamare tutti a una rinnovata responsabilità, soprattutto chi ha dato meno in questi mesi, e purtroppo le attività commerciali hanno registrato i risultati meno incoraggianti. L’ordinanza avrà effetto immediato, ma siamo sicuri che con la collaborazione consapevole di tutti nessuno sarà sanzionato con la chiusura dell’attività”.

 

Il disposto del provvedimento, che ordina di:

 

  1. CONFERMARE IL DIVIETO ASSOLUTO, ai sensi delle disposizioni vigenti, di deposito o abbandono in modo incontrollato nelle aree mercatali dei rifiuti prodotti dagli operatori del commercio su aree pubblichedurante lo svolgimento del mercato.
  2. CONFERMARE L’OBBLIGO per gli operatori commerciali, esercenti l’attività nel Mercato Ortofrutticoloall’Ingrosso (MOI)e nei mercati coperti di mantenere pulito il pavimento all’interno e nelle adiacenze del proprio posteggio.
  1. CONFERMARE L’OBBLIGOagli operatori commerciali, esercenti l’attività nei mercati situati su pubblica via di mantenere pulito il suolo corrispondente ai rispettivi posteggi ed intorno ad essi, dal momento dell’installazione del punto vendita, durante l’esercizio dell’attività e fino alla chiusura del posteggio.
    Decaro ecotassa 2
     
  1. DISPORREche tutti gli operatori esercenti l’attività mercatale di cui ai precitati punti 1., 2., 3., dovranno differenziare i rifiuti per categorie omogenee, più precisamente:
  2. a)carta e cartone;
  3. b)cassette di legno e bancali;
  4. c)plastica;
  5. d)frazione organica (umido);
  6. e)rifiuti non differenziabili.

Tali rifiuti dovranno essere raccolti e conservati dagli operatori mercatali in modo da evitare qualsiasi dispersione sull’area pertinenziale e circostante secondo le indicazioni di cui alle DISPOSIZIONI OPERATIVE allegate al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale del medesimo.

  1. Gli esercenti di attività commerciali disciplinate dalla L.R. Puglia n.24 del 16/04/2015 “Codice del Commercio nonché gli esercenti delle attività di cui all’art.1 co. 3 della citata legge, di cui alle lettere:
  2. f) attività disciplinate dalla legge regionale 13 dicembre 2013, n. 42 (Disciplina dell’agriturismo) e dalla legge regionale 7 agosto 2013, n.27 (Disciplina dell’attività ricettiva di Bed and Breakfast B&B);
  3. g) attività disciplinate dal “regolamento recante semplificazione del procedimento per il rilascio dell’autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande da parte di circoli privati”, emanato con decreto Presidente della Repubblica 4 aprile 2001, n. 235;
  4. l) vendita effettuata a favore degli spettatori nei cinema, teatri e altri luoghi di pubblico spettacolo, durante le rappresentazioni,

sono tenuti a dotarsi, ciascuno a proprie spese, di cassonetti e/o bidoncini carrellati e/o idonei contenitori/buste per la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti nell’ambito delle proprie attività, con colorazioni uniformi a quelle impiegate dall’Amministrazione Comunale (blu per la carta, giallo per la plastica, alluminio e banda stagnata,verde per il vetro e marrone per l’umido).

Il contenuto di tali contenitori - che dovranno essere tenuti all’interno dei locali di attività sia nelle aree riservate alle lavorazioni inerenti l’attività che in quelle ove ha accesso la clientela - sarà poi conferito, a cura degli esercenti, nel punto di raccolta alla strada secondo le modalità già stabilite.

Resta fermo quanto previsto dalla O.D. n.669 del 19/06/2006 in tema di gestione imballaggi secondari/terziari di cartone.

Differenziata1
 
  1. DISPORRE, altresì, che:

-  il Comando di Polizia Municipale assicuri, con la predisposizione di servizi ordinari e straordinari di controllo del territorio, ogni forma di assistenza necessaria al personale di AMIU Puglia S.p.A. impiegato nelle attività qui ordinate e, in particolare, in quelle per la raccolta differenziata itinerante.

-  ai fini della verifica circa il rispetto della presente Ordinanza, gli Organi addetti al controllo (Polizia Municipale ed Ispettori Ambientali AMIU Puglia S.p.A.) hanno facoltà di richiedere l’apertura di sacchi/pacchi e/o involucri per verificare che al loro interno vi siano contenuti solo materiali consentiti.

-  il gestore del servizio di igiene urbana (AMIU Puglia S.p.A.) dovrà segnalare immediatamente alla Ripartizione “Tutela dell’Ambiente, Sanità e Igiene” ed al Comando di Polizia Municipale tutte quelle circostanze e fatti che, rilevati nell’espletamento delle funzioni al medesimo attribuite, possono impedire il regolare svolgimento del servizio; dovrà, altresì, denunciare immediatamente qualsiasi irregolarità riscontrata, offrendo tutte le indicazioni possibili anche per l’individuazione del contravventore.

 

  1. INTRODURRE- fermo restando il quadro sanzionatorio di cui alle vigenti disposizioni in materia - l’ulteriore sanzione accessoria, con riferimento al D.Lgs. n.114/98 e alla L.R. Puglia n. 24/2015, della sospensione della attività commerciale da 1 a 3 giorni – valutata secondo i criteri di cui all’art.11 della L. n.689/81 - in caso di recidiva di violazioni di cui alla presente Ordinanza.


(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
decarodifferenziatacommerciantistrettabari

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Le marchette di Maurizio Martina
di Angelo Maria Perrino
L'Associazione Milano Vapore propone programmi culturali innovativi in città
di Paolo Brambilla - Trendiest
La vignetta: quelli del Pd? Bestie rare...
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.