A- A+
PugliaItalia
FdL, Cooperative di Comunità Rollo: 'A breve il bando per finanziare progetti'

Sfida accolta e raccolta. Ancora qualche giorno e la richiesta avanzata da Legacoop Puglia di poter contare su un bando per finanziare i progetti delle cooperative di comunità, sarà soddisfatta. L’avviso pubblico che metterà le Coop di Comunità nelle condizioni di presentare i progetti, è pronto.

Rollo1

Lo ha annunciato Carmelo Rollo, presidente di Legacoop Puglia, nel grande raduno intitolato “La sfida nelle comunità” che ha riunito nella sala 8 del centro congressi della Fiera del Levante di Bari le Cooperative di Comunità già in essere in Puglia e quelle in via di costituzione, che ad un certo punto hanno deciso di autorganizzarsi e soddisfare da sole e a volte con l’aiuto dei sindaci, i bisogni della collettività producendo LAVORO e VALORE. 

“Tra qualche giorno saranno finanziati i progetti delle cooperative di comunità - ha anticipato Rollo alla platea - e ancora una volta io chiedo uno sforzo in più: vorremmo far parte di un progetto che si chiama Rigenerazione Urbana dei centri urbani e dei piccoli comuni. Siamo nelle condizioni di proporre progettualità, siamo capaci di sconfiggere lo spopolamento. Consentiteci di entrare in quel meccanismo, di usare gli strumenti che ci sono già, ma metteteci nelle condizioni che possano essere usati anche dalle cooperative”.

Rollo2

Al presidente dell’Anci, Antonio Decaro il presidente Rollo ha poi espresso il bisogno dei bisogni. “Urgono  - ha  sottolineato - dei finanziamenti per le periferie, noi siamo le periferie. E’ un finanziamento che ci serve per dare forma e forza agli strumenti che le persone qui presenti stanno mettendo in piedi”. Ma nella giornata della visita del ministro degli interni Matteo Salvini il presidente di Legacoop ha sentito la necessità di ribadire chiaro e forte un concetto:  “Le cooperative di comunità - ha affermato Rollo - sono nate su un dato che si chiama INCLUSIONE. Che è un valore di questo Paese e che nessuno piò mettere in discussione, Perché l’inclusione fa parte di noi, sta dentro di noi. L’inclusione e il rispetto degli altri fa parte della nostra storia di Paese. Ogni volta che siamo andati in un piccolo paese in ognuna di queste comunità, una delle prime cose che ci hanno detto è ‘aiutateci a condividere i nostri bisogni, noi siamo aperti a condividerli con chi arriva’. Poi andiamo a casa, accendiamo il televisore e dell’Italia si dice un’altra cosa”.

A raccogliere la sfida delle comunità non solo con la sua presenza in sala, ma anche con la convinzione che le comunità siano linfa e vita dei territori, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. “Le cooperative di comunità sono uno strumento formidabile, una invenzione vostra immediatamente raccolta dalla regione Puglia, che ci ha creduto con una legge regionale e che adesso stiamo cercando di supportare cercando un principio di sussidiarietà, che dia una mano anche ai sindaci. Serve l’aiuto dei cittadini, che deve essere strutturato. Le cooperative di comunità consentono a questo principio di sussidiarietà di diventare reticolare, di completare alcuni livelli essenziali di amministrazione”. 

Rollo3

Entusiasta per l’iniziativa anche il presidente dell’Anci, Antonio De Caro: “Ho visto tante cooperative supportate dal sistema cooperativo pugliese, la prima l’ho vista qualche anno fa era quella di Melpignano che si occupava di pannelli fotovoltaici, teneva insieme i cittadini, le piccole aziende, i fornitori, gli artigiani per ottenere un risultato un ambientale ma anche di risparmio per le famiglie e di piccole attività per le persone che lavoravano all’interno di quella comunità. C’è una cooperativa di comunità che parte anche dalla mia città, Mest che richiama il nome dell’artigiano di una volta, U mest. Questa è una nuova formula che sta aiutando alcuni ragazzi a legare l’attività artigianale con l’arte e la cultura. Un progetto importante che va sostenuto anche da parte delle istituzioni".

Rollo4

"L’Anci - ha ribadito Decaro, rappresenta 8000 comuni che sono, come dice il presidente Mattarellla il terminale più esposto e sensibile della Repubblica, proprio perché più vicini alle esigenze dei cittadini ma anche ai loro sogni e alle loro prospettive. Ed è per questo che ha risposto positivamente alla chiamata di Legacoop".

Condotta e animata da Mauro Pulpito, la giornata ha visto avvicendarsi i racconti e le storie di chi ha giocato sfida della cooperativa di comunità e l’ha già vinta: sindaci, cooperatori, cittadini venuti a testimoniare la propria esperienza da ogni angolo di Puglia, da Biccari e Rocchetta Sant. Antonio  a Melpignano e Zollino passando per Bitetto. Una  sfida che si può affrontare solo stando e operando insieme. Perché #dasolinoncestoria.

(gelormini@affaritaliani.it)

Commenti
    Tags:
    fiera levante cooperative comunità coopcarmelo rolloprogetti finanziamento regione puglia sfida
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Cresce l’Automotive per le aziende, il noleggio lungo termine è in testa alle
    di Elena Vertignano
    Migranti, Papa Francesco e il Vangelo secondo Soros
    di Diego Fusaro
    Strasburgo, vittime e carnefici nell'Europa dei sensi di colpa
    di Maurizio de Caro
    i più visti

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.