A- A+
PugliaItalia
Foggia, Aeroporto 'Gino Lisa': prima pietra della pista più lunga

E’ stata posata finalmente la prima pietra che segna l’avvio dell’intervento di prolungamento della pista di volo 15/33 dell’aeroporto Gino Lisa di Foggia. La cerimonia si è tenuta alla presenza del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dell’Assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, dell’Assessore regionale all’Agricoltura, Leo Di Gioia, dell’Assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, e del Vicepresidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile.

foto 2 (1)

“Il progetto - ha dichiara il Vicepresidente di Aeroporti di Puglia,  Antonio Vasile - permetterà di sviluppare la connettività aerea della provincia di Foggia, superando le carenze infrastrutturali relative al trasporto su gomma e ferro che limitano di fatto l’accessibilità del territorio e ne compromettono lo sviluppo economico, turistico e industriale”.

“Il progetto che rientra nella programmazione 2007/2013 – ha proseguito  Vasile - è funzionale anche all’insediamento della base logistica della Protezione Civile in un territorio strategico rispetto a un’area sovraregionale caratterizzata da criticità ambientali e spesso soggetta a incendi boschivi. Un’area caratterizzata dalla presenza di presidi ospedalieri importanti,  ma non sempre supportati da un’adeguata viabilità di accesso. Quello di oggi – conclude - è quindi un passo fondamentale  per un territorio che vuole  recuperare la propria competitività”.

gino lisa notte

Nell'occasione il Vice Presidente di Aeroporti di Puglia ha ringraziato la Regione Puglia, l’ENAC,  il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, e la sua Direzione Generale per gli Aeroporti ed il Trasporto Aereo,  per la collaborazione che ha consentito di raggiungere questo risultato, che nasce da una precisa scelta dell’Amministrazione regionale che, anche attraverso l’istituzione sull’aeroporto Gino Lisa della base della Protezione Civile regionale, ha disegnato uno scenario di opportunità funzionale a rendere lo scalo operativo per tutto l’anno, grazie al riconoscimento dello status di SIEG che ha garantito la copertura finanziaria anche dei costi di funzionamento del “Gino Lisa”.

IMG 5604

“È una giornata di grande felicità per Foggia e per la Capitanata - ha sottolineato Michele Emiliano durante la cerimonia - questa opera è molto attesa, sorveglieremo che i lavori siano rapidi e concludenti. E poi bisognerà convincere dei vettori a utilizzare questo aeroporto, non solo per la Protezione Civile, che pure è importantissima anche per l'indotto industriale che può portare qui a Foggia, ma anche per ragioni turistiche e di lavoro".

IMG 5601

"Perché questa è la provincia agricola più potente della Puglia - ha aggiunto Emiliano - e probabilmente una delle più importanti d'Italia e quindi, con l’aiuto di questo aeroporto, sono possibili moltissime cose: il potenziamento della nostra Fiera, investimenti su Foggia per renderla una città della cultura, dell'arte contemporanea, della inventiva, della musica. Questo è l'aeroporto del Gargano, dei Monti Dauni, e anche di una zona extra regionale. E quindi bisognerà darsi da fare tra pubblico e privato, tra Aeroporti di Puglia, Regione, Comune e Provincia per costruire quella rete di attività umane che deve poi portare dei voli. Foggia è anche una città dell’aerospazio, esiste già un distretto industriale molto importante che costruisce i timoni del Boeing e quindi noi ci auguriamo che gli investimenti di Leonardo e della Boeing siano incrementati anche grazie a questa pista". 

"Un aeroporto più è utilizzato in maniera multitasking, con più modalità, meno costa - ha precisato Emiliano - e quindi più favorisce i voli di linea e voli Charter. Quindi è esattamente il contrario di ciò che alcuni pensano: si teme che siccome nell'aeroporto c'è la protezione civile, rischia di non essere utilizzato per i voli di linea. In realtà è esattamente il contrario: in quel modo i voli di linea sono più convenienti perché la gran parte dei costi sono già ammortizzati”.

foggia aeroporto

Aeroporti di Puglia e l’ATI “F.lli De Bellis srl e Sideco srl” hanno anche sottoscritto il contratto che prevede la redazione della progettazione esecutiva – che dovrà recepire tutte le prescrizioni emesse in sede di rilascio del Decreto di Valutazione di Impatto Ambientale – e il completamento dei lavori,  la cui durata contrattuale è fissata in 294 giorni. L’intervento, finanziato per un importo di 14milioni di Euro, rientra nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro Trasporti sottoscritto dalla Regione Puglia, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, consentirà l’operatività di aeromobili a maggiore capacità.

(gelormini@affaritaliani.it)

Commenti
    Tags:
    foggia aeroportogino lisapista lunga prima pietramichele emilianoaeroporti puglia
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    A Milano proposta la prima tessera per premiare i comportamenti virtuosi
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Perché Salvini alza continuamente il tiro contro l’Ue? Un’ipotesi sconvolgente
    di Angelo Maria Perrino
    Vittime di mala sanità contro medici.Non più tollerabile l'assenza dello Stato
    di Massimo Puricelli
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.