A- A+
PugliaItalia
Gazzetta del Mezzogiorno, oltre la solidarietà ora soluzioni

Legacoop interviene sullo stallo e sul dramma dei lavoratori de "La Gazzetta del Mezzogiorno": "Non si può rimanere indifferenti di fronte ad una voce strozzata. Il silenzio prodotto dai tre giorni di sciopero de La Gazzetta del Mezzogiorno, fa più rumore di una esplosione: il territorio ne esce impoverito, depauperato, ammutolito. Ne esce impoverito tutto il sistema democratico di un Sud che già patisce lo storico divario socio-economico da cui non riesce ad affrancarsi.

foto4 task force gazzetta

"L’iniziativa del 29 dicembre - si aggiunge nella nota diffusa da Legacoop - ha dimostrato di fatto l’importanza del quotidiano e l’attaccamento dei suoi lettori alla voce del territorio e del Mezzogiorno tutto. Purtroppo non è bastato. Come non basta la solidarietà a cui ovviamente si associa anche la nostra, per ridare speranza ai giornalisti e ai tutti i lavoratori (poligrafici, amministrativi) de La Gazzetta che, indefessamente continuano a lavorare con stipendi ridotti, senza risposte e soprattutto senza prospettiva alcuna".

foto2 task force gazzetta

"Non bastano le attestazioni di stima - si ribadisce - che, seppur apprezzate e testimonianza di vicinanza, lasciano le cose al loro posto. Occorrono proposte, soluzioni, decisioni e chiarezza. Per tutti questi motivi, Legacoop Puglia oltre alla solidarietà e alla stima, ove mai la situazione non accennasse a mutare e stagnasse nell’incertezza, offre le sue competenze e dichiara con fermezza di essere a completa disposizione di tutti i lavoratori del giornale per provare ad essere “utile”, anche solo per immaginare strade possibili in ambito cooperativo capaci di mettere i lavoratori al riparo dal rischio di una chiusura “ingiusta” per tutti.

Biennale Rollo Rossi

"Noi siamo pronti - sottolineano da Legacoop - ad aprire un confronto finalizzato alla definizione di un progetto imprenditoriale che permetta di fare i passi necessari a garantire un futuro a La Gazzetta del Mezzogiorno, e la dignità al lavoro di coloro che quotidianamente danno voce ai nostri territori. Una dignità messa a dura prova ogni giorno negli ultimi tempi. Perché noi, quelle pagine che ci raccontano le emergenze, i fatti, le esigenze dei territori e delle persone che li abitano, vogliamo continuare a leggerle e siamo sicuri di non essere i soli. Perché la sorte de La Gazzetta riguarda tutti, tutto il Mezzogiorno, nessuno escluso.  

IMG 20181221 WA0002 (1)

Il 24 gennaio prossimo si terrà il primo congresso regionale di Culturmedia, il settore di Legacoop che riunisce imprese della cultura, dell’editoria e del turismo. Sarà una occasione per portare all’attenzione del pubblico il difficile momento de La Gazzetta del Mezzogiorno e prendere in considerazione azioni che aiutino a far sentire ancor più forti le ragioni dei suoi lavoratori.

/gelormini@affaritaliani.it)

Commenti
    Tags:
    gazzetta mezzogiorno legacoop solidarietà soluzioni sciopero silenzio giornale lavoratori puglia
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Europa, ormai terra di barbarie senza progresso
    di Diego Fusaro
    Sidecar Cocktail - Ricetta
    di Anna Capuano
    Tutti pazzi per l'aforisma. Un pensiero concentrato in otto parole
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.