A- A+
PugliaItalia
Grottaglie 'Vino è... Musica 2018' tra le 'nchiosce e le strade di Oria

Al via la IX edizione di ‘Vino è…musica’ il 27 e il 28 luglio con il tradizionale tour on the road per il quartiere delle ceramiche di Grottaglie(Ta). Quest’anno, inoltre, l’offerta si amplia con l’appuntamento a Masseria Palombara (Oria), fino al 26 luglio, con il Blind Tasting, il Contest Chef e il seminario tecnico-scientifico sull'uso dei lieviti in viticoltura. 

Vino Musica3

Nello storico quartiere delle ceramiche di Grottaglie, per degustare le eccellenze vitivinicole e agroalimentari, scoprendo in lungo e in largo le storiche botteghe, frantoi ipogei, antichi palazzi, ‘nchiosce (vicoli chiusi del centro storico), le stanze fresche del Castello Episcopio, e le terrazze panoramiche che si affacciano sulla gravina di San Giorgio.

“Vino è musica è diventato oramai un appuntamento atteso della stagione estiva pugliese - commenta l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia - vino, appunto, musica, artigianato e cibo, diventano insieme pretesti strategici per attrarre visitatori, turisti e wine lovers. Sono elementi distintivi di un territorio che si valorizzano vicendevolmente. Ed è per questo che la Regione Puglia sostiene i soggetti pubblici e privati che organizzano e promuovono eventi di questo genere, finalizzati a valorizzare le peculiarità artistiche, storiche, paesaggistiche, culinarie, enogastronomiche, le tradizioni e la cultura di una comunità".

Di Gioia assessore

"La formula dell’evento - aggiunge Di Gioia - offre ai produttori locali occasioni per rendere riconoscibili e  valorizzare le eccellenze della nostra terra. E contribuisce, altresì, a stimolare l’incoming nella nostra Regione, attraverso una tipologia di turismo, cosiddetto, esperienziale, in grado di soddisfare ed esaltare tutti e cinque i sensi”. 

La creta per trasformarsi in arte ha bisogno dei suoi tempi. Così come l’uva in vino. Il tempo è la variabile che consente a visitatori e turisti di attraversare l’ingresso dell’antico quartiere delle ceramiche a Grottaglie, nell’Alto Salento della provincia tarantina, e ritrovarsi a girovagare senza tempo con un calice nella mano, la musica e il meglio della gastronomia mediterranea riproposta in chiave street-food.

Vino Musica2018

Questo è Vino è Musica, che nella sua nona edizione organizzata dall’Associazione Intersezioni, conferma il trend che rende la Puglia destinazione turistica di eccellenza anche per questo. Un binomio perfetto creato dall’arte sapiente del saper ospitare creando atmosfere uniche prodotte dalla miscellanea di buon cibo, buon vino, posti ricchi di storia e buona musica.

Il Vino resta il “padrone” indiscusso della manifestazione che quest’anno ospiterà al suo interno ben 58 aziende vitivinicole provenienti da tutta la Puglia, dalla Basilicata e dalla Campania. Ospiti d’eccezione di quest’anno oltre i vitigni autoctoni pugliesi (negramaro, primitivo, nero di troia e altri), il Grottino di Roccanova, vino DOC prodotto nella provincia di Potenza, portanto in degustazione dalle cantine della Basilicata e dal Consorzio Qui Vulture, e i vini bianchi macerati.

E i 58 produttori vitivinicoli si racconteranno nelle varie formule previste dalla manifestazione: il percorso on the road, i laboratori di degustazione e il prestigioso Blind Tasting per l’assegnazione del Premio Enologico Vino è Musica edizione 2018, presieduto anche quest’anno dall’assaggiatore internazionale di vini Enzo Scivetti, a capo di una delegazione di esperti e buyer internazionali.

Il riconoscimento quest’anno si estende anche al mondo degli chef che in un contest dedicato per questa edizione all’orto si sfideranno il 26 luglio nella cena di anteprima  all’interno dell’antica Masseria Palombara di Oria. Ai fornelli per l’occasione ci saranno Rocco Violante, Alessandro Sammarco, Guido Grasso, Vanni Cafagna e Gianfranco Palmisano. Posti riservati per la Palombara mentre percorso popolare quello che dal 27 luglio si aprirà nello scenario del quartiere delle ceramiche di Grottaglie.

Qui lo scambio di informazioni, come al solito sarà diretto. Il produttore racconterà il suo vino e la fatica e la storia che lo accompagnano. I banchi d’assaggio sfioreranno la maestria delle botteghe ceramiche, quella dei 12 gruppi musicali in esibizione, e quella delle postazioni gastronomiche che da sempre accompagnano la scoperta on the road di Vino è Musica.

Vino Musica2

Quest’anno le proposte sono firmate da  Rocco Violante con il suo panino d’autore, Valentina De Palma con il suo puerk v’stut, Guido Grasso con la tortillas di mare, Vanni Cafagna con una apulian crepe, e Gianfranco Palmisano con il panino bombetta gaonas.

Ma il vino si ritrova anche nei laboratori per cui è necessaria la prenotazione. Sette in totale curati da AIS e Slow Wine insieme all’attivissima condotta Slow Food di Grottaglie non a caso intestata a “Vigne e Ceramiche”. L’abbinamento cibo-vino sarà infatti curato proprio dai ristoranti locali soci della condotta grottagliese.

Padrino dell’iniziativa di quest’anno è il noto conduttore televisivo ed esperto di eno-gastronomia, Federico Quaranta, noto insieme a Tinto, per il famoso programma cult di Radio 2 “Decanter” e volto di punta delle trasmissioni TV La Prova del cuoco e Linea Verde Orizzonti.

FEDERICO QUARANTA

Sarà lui il testimonial di un percorso che quest’anno comincerà prima della due giorni aperta al grande pubblico, con la fase dei Blind Tasting il 24 e il 25 luglio, la cena dei produttori (con possibilità di prenotazione anche per i non produttori) con il contest dei cuochi il 26 luglio e sempre il 26 l’importante work shop su “Il valore nascosto dei lieviti”, realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi della Basilicata, e che vedrà tra i relatori la presenza di Francesco Grieco, biologo e ricercatore dell’ISPA CNR, di Luigi Milella, professore aggregato di biologia farmaceutica all’Università degli Studi della Basilicata, e di Patrizia Romano, responsabile scientifica dei lavori e ordinaria di microbiologia agraria all’Università degli Studi della Basilicata.

Vino Musica2017

Tutto pronto dunque per l’evento che si allarga e si irrobustisce ogni anno anche di contributi utili non solo alla promozione e valorizzazione del buon vino, ma anche al supporto tecnico-scientifico destinato ai produttori.

L’evento Vino è Musica è da questo particolarmente  family friendly. Per le famiglie con bambini infatti gli organizzatori, insieme all’Amministrazione Comunale di Grottaglie e Sistema Museo, hanno pensato un percorso tra laboratori e visite guidate. Il 27 e il 28 luglio infatti i più piccini potranno partecipare a partire dalle 18.30, all’interno del Castello Episcopio, al laboratorio di manipolazione ceramica, e in contemporanea i genitori potranno partecipare alla visita guidata gratuita all’interno del Museo della Ceramica e subito dopo ai percorsi proposti dall’evento.

La rassegna Vino è Musica è ecofriendly grazie alla richiesta della certificazione volontaria “Ecofesta Puglia”, unica in Italia a intervenire negli eventi per ridurne l'impatto ambientale.

Vino Musica2015

L’iniziativa ha il sostegno dell’amministrazione comunale di Grottaglie ed è organizzata in partnership con Confagricoltura Taranto, Gal Magna Grecia, Slow Food Grottaglie - Vigne e Ceramiche, Sistema Museo e Qiblì.

Vino è Musica è progetto inserito in una più ampia programmazione progettuale dal titolo “Acqua e Terra” presentata dal Comune di Grottaglie a valere sul fondo di sviluppo e coesione – FSC -2014-2020 “Patto per la Puglia”, avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’Assessorato Regionale all’industria turistica e culturale.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
grottaglie vino musica nchiosce oria calici degustazioni ceramiche castello episcopioleo di gioiamasseria palombaraturismo

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Pace fiscale, un atto civile e di welfare nazionale. Ecco perché
di Alberto De Franceschi
Migranti assunti per combattere il caporalato. E i giovani italiani?
di Diego Fusaro
Intervista sulla Cina. Come convivere con la nuova superpotenza globale.
di Paolo Brambilla - Trendiest
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.