A- A+
PugliaItalia
Maltempo, Bari come Venezia Nubifragio eccezionale, città sommersa e in tilt

Mai vista tanta acqua venir giù nell'arco di poche ore. Il susseguirsi di nubifragi, di questo venerdì mattina, che si sono abbattuti su Bari col carattere e la forza dell'eccezionalità, hanno messo in ginocchio la città. Le piogge cadute nell'arco di circa cinque ore sono state di portata straordinaria e difficilmente gestibili.

bari bomba acqua
 

La Polizia locale e i tecnici della struttura comunale stanno ancora presidiando i punti maggiormente critici, come i sottopassi. Sono stati infatti, interdetti al traffico i sottopassi di Sant’Antonio, Santa Fara, via Cifarelli, via Quintino Sella, Giuseppe Filippo e strada del Tesoro nei pressi dell’interporto nel quartiere San Paolo.

Anche se non sono stati registrati danni a persone e cose di particolare gravità, i disagi in città - in particolare nei punti del centro dove da poco sono stati rifatti i marciapiedi - sono stati notevoli e dovuti alla gran quantità d'acqua che non riusciva a defluire nei tombini e, a causa delle pendenze perdute, rifuiva nei negozi. Anche i Vigili del Fuoco continuano ad essere all’opera su segnalazioni specifiche, così come anche le imprese comunali dedicate al primo intervento.

Galasso Bari
 

“Si tratta di fenomeni eccezionali che hanno riversato su Bari una enorme quantità d’acqua concentrata in poco tempo - ha dichiarato l’assessore Giuseppe Galasso - a riprova di questa eccezionalità bastava osservare le immagini del canalone Lamasinata, per citarne uno, trasformatosi in un vero e  proprio fiume. Si pensi appunto che decine di anni fa i canaloni sono stati costruiti proprio per scongiurare il rischio di alluvione dell’intera città".

"La nostra città ha una rete viaria estesa per 1100 km di strade - ha spiegato Galasso - delle quali solo 170 km pari al 15% sono dotate di fognatura bianca. Sul restante 85% ad eccezione di zone circoscritte in cui esistono vecchi sistemi di fognatura mista ormai anche obsoleta, le strade sono prive di rete fognaria con conseguente ruscellamento superficiale dell’acqua che genera ristagni, allagamenti e disagi, visibili a tutti in queste ore. Occorre precisare che, anche laddove avessimo avuto una rete fognaria capillare e diffusa su tutto il territorio, di fronte a fenomeni di questo tipo la pioggia non sarebbe defluita in maniera immediata".

Decaro tendopoli
 

"In molti casi, infatti, è stato sufficiente attendere un po’ di tempo dal termine della precipitazione per ottenere il deflusso delle acque attraverso le condotte fognarie esistenti, come su via Re David che, durante il nubifragio, si è sì allagata, ma le acque sono defluite in poco più di venti minuti, anche grazie all’aumento delle griglie e delle caditoie realizzate negli scorsi mesi. Per questo, l’impegno di questa amministrazione è sempre stato chiaro sulla realizzazione di nuovi tronchi di fogna bianca, perché non c’è altro modo di far defluire le acque. Solo nel piano triennale 2018/2020 sono stati inseriti oltre 100 milioni di euro sui progetti e i lavori che riguardano proprio la rete fognaria".

Sottopasso sella
 

"Nel frattempo, però, siamo andati avanti con gli interventi collaterali di pulizia puntuale sulla rete esistente. Il nuovo accordo quadro sulla manutenzione della fogna bianca cittadina ha una valore doppio rispetto al precedente: siamo passati da 500 mila euro annui a 1.100.000 euro. Proprio nei giorni scorsi abbiamo avviato le attività di pulizia della fogna bianca di Santo Spirito, su corso Umberto I e su via Napoli, dove abbiamo tirato via rifiuti con scadenza datata 1990”.

(gelormini@affaritaliani.it)

------------------------------------ 

Pubblicato sul tema: Giustiza 'attendata' colpita dalla bomba d'acqua a Bari

Tags:
maltempo nubifragio sommersa acqua bomba tilt venezia bari città
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Sanità, no al super ticket, sì a borse di specializzazioni e infrastrutture
di Mariella Colonna
3A Sport. Execus ottimizza le dinamiche Linkedin e la comunicazione sui social
di Paolo Brambilla - Trendiest
Mussolini ha fatto più di tutti per gli operai. A colloquio con Franco Loi
di Angelo Maria Perrino
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.