A- A+
PugliaItalia
Mezzogiorno-Zls, Lettieri: 'Beffa al Sud dal Governo'

Su Mezzogiorno e Zls, per Luigi d’Ambrosio Lettieri (Noi con l’Italia), si consuma l'ultima beffa al Sud dal governo, che danneggia anche la Puglia; “Con una manovra di bilancio che distribuisce contentini a tutti, non poteva mancare l’ultima beffa al Sud. Il via libera all’emendamento alla manovra che istituisce le zone logistiche speciali (Zls) al centro e al Nord è la prova provata, se ce ne fosse ancora bisogno, della cattiva coscienza del governo e della confusione che regna sovrana nelle politiche per lo sviluppo del meridione".
Porto di Bari 680x340
 
 
"Non si capisce - aggiunge Lettieri - come si possano conciliare le Zls che andranno a potenziare aree già ampiamente servite da infrastrutture e servizi logistici competitivi, con le Zes, le zone economiche speciali istituite con il Decreto Mezzogiorno. Queste hanno l’obiettivo di incentivare gli investimenti dei privati al Sud, creando attorno ad alcune strategiche aree portuali le condizioni per riempire un gravissimo deficit infrastrutturale e logistico che rappresenta la principale palla al piede per lo sviluppo del mezzogiorno".
 
"Chi prova a fare distinzioni tra Zls e Zes - precisa - sa bene che si tratta di differenze di lana caprina: a parità di procedure semplificate, gli imprenditori preferiranno investire al nord dove possono servirsi di piattaforme logistiche e infrastrutture già all’avanguardia, piuttosto che investire al sud dove la qualità infrastrutturale è oggettivamente obsoleta, anche in presenza di agevolazioni come il credito di imposta".
 
Patroni Griffi3
 
"È più che evidente come una misura specifica perequatrice (Zes) volta a colmare un gap inaccettabile per il sud - sottolinea il senatore di Noi con l'Italia - sarà assolutamente annullata da una misura generica di fatto sperequatrice (Zls), volta ad allargare sempre di più un divario che non porterà nulla di buono al Paese, così come gli indicatori economici ci dicono da anni. Un danno incalcolabile".
 
"Se non cresce il Sud, non cresce l’Italia, infatti, non è solo uno slogan. Ma una realtà. Tutta la mia solidarietà - conslude d'Ambrosio Lettieri - al presidente del’Autorità di sistema portale del basso Adriatico, Ugo Patroni Griffi che ha lasciato il tavolo regionale sulle Zes. Mi auguro batta un colpo anche il presidente della giunta regionale, considerato che in Puglia sono previste due Zes”.
 
(gelormini@affaritaliani.it)
 
--------------------------- 
 
                                 Pagliaro (FI): 'Dalle ZES alle ZLS, gabbato il Sud'
Tags:
mezzogiorno zls zes governo beffa sudluigi d'ambrosio lettieriugo paroni griffiautorità portuale
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Dopo l’accordo di Bruxelles/ E ora portiamo il Cambiamento in Europa
di Angelo Maria Perrino
La gaffe di Fico? I politici imparino a scrivere
di Ernesto Vergani
Cresce l’Automotive per le aziende, il noleggio lungo termine è in testa alle
di Elena Vertignano
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.