A- A+
PugliaItalia
Monti Dauni, le 'Locande d'Europa' Presidi culturali e gastronomici locali

Si trova in una delle vie più folkloristiche della città di Troia, nel cuore del suo centro storico, a due passi dalla maestosa Cattedrale romanica: l’osteria “Da Maria Neve” è la prima ad entrare nel circuito Locande d’Europa. Il presidio culturale e gastronomico del territorio dei Monti Dauni, che è anche progetto di rilancio e marketing territoriale, finanziato dal Gal Meridaunia. Una lungimirante iniziativa volta a promuovere il turismo rurale, attraverso una migliore organizzazione e qualità dell’offerta turistica, nei borghi dei Monti Dauni e nei territori di altri Gal pugliesi.

P1280121
 

La cena evento di inaugurazione della locanda “Da Maria Neve” è fissata sabato 28 febbraio, con un ospite d'eccezione: il fantasma del Marchese D’Avalos. La serata prevede infatti un mix equilibrato fra performance teatrali, che richiamano fatti storici e leggende legate alla Città del Rosone, e sketch, workshop tematici sui prodotti tipici e i sui metodi di preparazione, performance di show cooking teatralizzate e degustazioni di vini, sapientemente accostati da un esperto sommelier a pietanze della tradizione contadina.

Oltre all’inquietante ed un po’ impacciato fantasma di sangue blu, tra gli ospiti della serata ci saranno anche i produttori delle eccellenze della produzione gastronomica locale: dai salumi Giannelli, da anni dedita alla realizzazione di un prodotto con carni di prima scelta, a chilometro zero e privo di conservanti; alle Cantine Pirro e SPQT che conservano la tradizione autoctona dell'Uva di Troia e  Nero di Troia; fino all'ormai celebre e rinomata Passionata, il dolce tipico della pasticceria Casoli, vero e proprio trionfo di identità pugliese.

          Ma la locanda D’Europa “Da Maria Neve” sarà anche punto di incontro con prodotti tipici di altri territori di Puglia: come la pasta di grano arso del Tavoliere, uno dei piatti presentati della serata per riportare alla memoria i tempi in cui i contadini, stanchi e troppo poveri, si nutrivano della farina ricavata dal grano spigolato nei terreni dopo la bruciatura delle stoppie; la Bella di Cerignola l'oliva che rimanda ai profumi e ai sapori di una terra segnata dal sole e attraversata dalle brezze provenienti dal mare. L’evento proseguirà la mattina di domenica 1 marzo con una visita guidata nel borgo e una degustazione finale.

P2090393
 


           La manifestazione si inserisce in una ampia progettualità chiamata "Le Locande dei Monti Dauni" che vede il GAL Meridaunia capofila del progetto “European Country Inn - Le Locande d’Europa”: un progetto di cooperazione transnazionale finanziato dalla Regione Puglia.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
locandemonti daunigalmeridauniapresidigastronomiamaria neve
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Diciotti, nostalgici dell'Ancien Régime scatenati contro i "beceri" populisti
di Massimo Puricelli
LUM School of Management sede di Milano. Si inaugura l'anno accademico
di Paolo Brambilla - Trendiest
Genitori Renzi, i domiciliari? Regolamento di conti nella Sinistra
di Diego Fusaro
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.