A- A+
PugliaItalia
'MunBam', il carisma di San Nicola per accendere la fantasia dei bambini

Che lo si chiami Babbo Natale o Santa Claus, la storia del vecchietto con la barba vestito di rosso è legata alla tradizione di San Nicola di Bari, il vescovo di Myra, divenuto poi santo patrono di Paesi come la Russia, la Grecia e di città come Amsterdam.

Mun2

Alla sua figura è dedicata ‘MUNBAM, Mostra di San Nicola dei bambini e delle bambine’, aperta al pubblico in alcune sale del Castello Svevo di Bari; la mostra è ideata dalla Fondazione Myrabilia,  no profit impegnata nella promozione della conoscenza della figura del Santo legata al mondo dell'infanzia e all'identità della città.

MUNBAM, che ha preso il via alla presenza delle istituzioni e organizzazioni che hanno patrocinato il progetto, è stata realizzata in collaborazione con il MIBAC – Polo Museale della Puglia e con il contributo dell’Unione Europea – Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014/2020, dell’Assessorato all'Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia e della C.C.I.A.A. di Bari.

Onori di casa a cura del presidente della Fondazione Myrabilia Gerardo Draetta, della direttrice del Polo Museale della Puglia Mariastella Margozzi, del dirigente del dipartimento Turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia Aldo Patruno e del presidente della C.C.I.A.A. di Bari Alessandro Ambrosi.

Mun5

Dedicata principalmente a bambini, famiglie e turisti di ogni età e aperta al pubblico fino al 2020, MUNBAM raccoglie numerosi materiali documentari legati al rapporto tra la figura di San Nicola e il mondo dell’infanzia e provenienti dalle collezioni private dello storico barese Nino Lavermicocca, del reverendo inglese James Rosenthal, dello svizzero Hans Peter Rust, del belga Marcel Janssens e dell’olandese Marcus Vankan.

Libri, dischi, immagini, cartoline, oggetti d’arte, di artigianato e d’uso quotidiano, curiosità, dolci, bevande e giocattoli sono presentati in un itinerario espositivo originale e interattivo che ha come obiettivo quello di incuriosire e meravigliare i visitatori di ogni età.

Mun7

Il percorso espositivo, coordinato da Gerardo DraettaAndrea Mori, progettato dall'architetto Antonella Mari, curato da Marilena Di Tursi, con la consulenza testuale di Rossella Mauro e il supporto digitale di Leandro Summo,  è articolato in cinque sale tematiche, ciascuna con una precisa traccia narrativa/interattiva: ‘TI ASCOLTO’ raccoglie libri di ogni genere e lingue diverse, per conoscere storia e leggende che ruotano attorno alla figura del Santo; ‘TI MANGIO’ è lo spazio dedicato alle tante specialità tradizionali che si preparano durante le feste dedicate a San Nicola; ‘TI GIOCO’ raccoglie burattini, giochi gonfiabili, puzzle, gadget per ricordare la figura del Santo che dona i giocattoli ai bambini; ‘TI SCRIVO’ custodisce le migliaia di letterine che i bambini di tutto il mondo scrivono ogni anno a San Nicola/Babbo Natale per esprimere i loro desideri; lo spazio ‘TI-REINVENTO’ è, infine, un vero e proprio laboratorio, organizzato per vivere esperienze creative e re-immaginare con la fantasia San Nicola. Ai bambini sarà distribuito all’ingresso uno speciale passaporto che li accompagnerà nel viaggio alla scoperta del mondo di San Nicola e che dovranno convalidare in ciascuna delle stanze con un apposito timbro.

Ad accogliere e accompagnare i visitatori lungo la mostra tre giovani operatori culturali competenti nell’ambito dell'animazione dei beni culturali e artistici selezionati attraverso Porta Futuro, il Job Center di Bari.

La mostra rappresenta un itinerario permanente; pur godendo di un sostegno economico di enti pubblici, al fine di sviluppare il percorso narrativo, per renderlo sempre più interattivo, è stata avviata una raccolta fondi. Chiunque può offrire un contributo libero su www.indiegogo.com, una delle più famose piattaforme di crowdfunding a livello internazionale. 

La mostra del MUNBAM è aperta tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30, ad eccezione del martedì, giornata di chiusura settimanale del Castello Svevo.

MUNBAM è stato realizzato con il patrocinio e in collaborazione con: Comune di Bari, Assessorato alle Culture, Turismo, Partecipazione, Attuazione del Programma del Comune di Bari, Garante dei Diritti del Minore del Consiglio Regionale della Puglia, Basilica Pontificia di San Nicola, St. Nicholas Society di Londra, Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, Federalberghi Bari – Bat, Associazione Famiglia Dovuta, Associazione Tou.Play e Fondazione Nikolaos.

La Fondazione di Partecipazione Myrabilia è stata costituita a Bari, il 1° agosto 2014, da tre imprese (non profit e profit) attive da molti anni sul territorio barese: il Consorzio Meridia, la Cooperativa Sociale Progetto Città e Eventialevante Srl, a cui si è aggiunta, nel 2016, la Cooperativa Sociale “I Bambini di Truffaut”. Tra le iniziative che, annualmente, la Fondazione Myrabilia propone, la “Lettera da San Nicola per i Diritti dei Bambini e alle Bambine” e la veglia “Aspettando San Nicola” sono ormai consuetudini della tradizione barese legata alla figura del Santo di Myra.

Le cinque stanze

Il MUNBAM è organizzato in cinque stanze: ‘TI ASCOLTO’, ‘TI MANGIO’, ‘TI GIOCO’, ‘TI SCRIVO’ e ‘TI RE-INVENTO’.  Ciascuna area è allestita seguendo una precisa traccia narrativa/interattiva:

Mun4

●        TI ASCOLTO

Spazio dedicato alla storia e alle storie di e su San Nicola. Un luogo in cui apprendere i particolari della sua vita terrena, conoscere la figura del Santo e comprendere i motivi che hanno condotto alla nascita, diffusione e trasformazione del suo mito nel tempo. Raccoglie libri di ogni genere e di lingue diverse; la stanza è dotata di sedute a forma di tino, accessoriate con audioguide, che rimandano a una delle più famose leggende del santo. 

●        TI MANGIO

 Spazio dedicato alle tante golose specialità tradizionali che ogni anno si preparano in tanti Paesi del mondo in occasione della Festa di San Nicola, il 6 dicembre e nel periodo natalizio. Contiene forme e stampi per pani speziati, biscotti, tavolette e figure di cioccolato, tovaglioli, piatti, tazze; un tavolo centrale interattivo permette ai bambini di costruire i principali dolci della tradizione nicolaiana.                      

●        TI GIOCO

Spazio dedicato al volto più allegro e ludico di San Nicola, figura notoriamente amichevole e vicina alla gente, in special modo al mondo dell’infanzia.

Accoglie burattini, giochi gonfiabili, puzzle, gadget, allestiti per amplificare l’indubbio carattere ludico dello spazio. 

MUNBAM Stanza Ti Gioco
 

●        TI SCRIVO

Spazio dedicato alle migliaia di letterine che i bambini di tutto il mondo scrivono ogni anno a San Nicola/Babbo Natale per fare le loro promesse ed esprimere i loro desideri.

Racconta la ritualità del dono nella sovrapposizione San Nicola/Santa Claus/ Babbo Natale, con letterine dei bambini, cartoline illustrate (storiche e moderne), francobolli, foto e riviste originali delle feste dedicate al Santo.                               

●        TI RE-INVENTO

Spazio-laboratorio organizzato, aperto alle scuole ma anche a famiglie e adulti; consente di usare la fantasia per re-immaginare, raccontare, disegnare e riprodurre San Nicola. Consente, con l’aiuto di animatori, di vivere esperienze creative e nuove suggestioni con tecniche espressive e workshop guidati.

Ai piccoli visitatori sarà distribuito, all’ingresso, il ‘passaporto del MUNBAM’ che li accompagnerà nel viaggio alla scoperta del mondo di San Nicola e che dovranno convalidare con un timbro, da apporre nell’apposito spazio di ogni sezione, corrispondente al simbolo che troveranno in ciascuna delle cinque stanze della mostra. 

Le collezioni

Il MUNBAM contiene oggetti provenienti da diversi Paesi d’Europa, in particolare dalle collezioni private dello storico barese Nino Lavermicocca, del Reverendo inglese James Rosenthal, dello svizzero Hans Peter Rust, del belga Marcel Janssens, dell’olandese Marcus Vankan.

MUNBAM Stanza Ti Mangio

NINO LAVERMICOCCA

Archeologo barese scomparso nel 2014, tra i massimi studiosi del culto nicolaiano nel mondo. Studioso e autore di saggi e pubblicazioni di carattere scientifico e divulgativo, Lavermicocca ha diretto la Soprintendenza Archeologica della Puglia come responsabile per la Regione del settore medievale.

JAMES ROSENTHAL

Per molti anni direttore delle comunicazioni per la Comunione anglicana ed editore di Anglican World, il reverendo canonico James Rosenthal  ha fondato nel 2000 la Società inglese di San Nicola affiliata alla Società delle Fiandre di Sint Niklaas, ed è coautore del libro “St. Nicholas : A Closer Look at Christmas”.

HANS PETER RUST

Svizzero, 71 anni, giornalista freelance, da 35 anni rappresenta ‘Samichlaus’ (nome che denota San Nicola in Svizzera) effettuando circa 2.500 visite a famiglie, asili, scuole, bambini, case di riposo. Il grande interesse per San Nicola lo ha indotto a studiarne approfonditamente la storia insieme alla passione per il collezionismo di oggetti di antiquariato e rarità a lui dedicati.

Munbam PLAYMOBIL

MARCELL JANSSENS

Belga, da oltre 40 anni rappresenta in diverse feste dedicate a San Nicola,  il personaggio del Santo nelle scuole, negli ospedali, nelle case dei malati distribuendo dolci e giochi ai bambini. Nella città francofona di Liegi, Janssens è “Grand Maitre”  della “ Confraternita di San Nicola”. Nel 2011 ha partecipato alla festa delle reliquie di San Nicola facendo, per devozione, un pellegrinaggio a piedi da Liegi a Bari, percorrendo in due mesi più di duemila chilometri.

MARKUS VANKAN

Membro della Società internazionale di San Nicola, presiede la parrocchia di San Nicola a Heythuysen (Olanda) dove possiede circa 800 tra immagini, disegni e oggetti dedicati a San Nicola, raccolti in più di 20 anni. Ogni anno, nel mese di dicembre, impersonifica la figura del Santo nelle molte feste a grande partecipazione popolare che si celebrano nelle città olandesi in onore di “Sinterklass”.

Draetta1jpg

La raccolta fondi

Il MUNBAM gode del sostegno economico di enti pubblici. Tuttavia, essendo il budget necessario per organizzare, mantenere la mostra e svilupparne il percorso narrativo, rendendolo sempre più interattivo, molto rilevante, è stata avviata una raccolta fondi on line su INDIEGOGO, una delle più famose  piattaforme di crowdfunding a livello internazionale.  

https://www.indiegogo.com/projects/munbam-mostra-permanente-di-san-nicola-dei-bambini#/

Chiunque può, pertanto, offrire un contributo libero (variabile da un minimo di 9 euro a un massimo di 1.200 euro), utile a garantire il funzionamento della mostra fino al 2020, in particolare le attività ludiche e pedagogiche dedicate ai bambini di tutte le età.

A tal fine un gruppo di esperti in campo audiovisivo sta studiando l’evoluzione del percorso narrativo della mostra, sia da un punto di vista espositivo che interattivo, per accrescere le possibilità di fruizione in modalità digitale.

(gelormini@affaritaliani.it)

Commenti
    Tags:
    munbam bari castello normanno svevosan nicolastanze tradizione babbo natale bambini bambine fantasiagerardo draettafondazione myrabilia
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Ambiente, Zingaretti e l'epico errore nei manifesti. Pd sempre più tragicomico
    di Diego Fusaro
    Siri-Raggi, Di Maio vince il piatto scoprendo così il bluff di Salvini
    di Angelo Maria Perrino
    Ancip. Curarsi con l'ossigeno: quando ricorrere alla medicina iperbarica - OTI
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.