A- A+
PugliaItalia
"Notturno" colore e timbro delle parole L'Impressionismo di Luisa Ruggio

Estendere la dinamica della scrittura, seguendo il movimento lungo dei passi di un tango, i cui ritmi sonori sono attutiti, e ulteriormente prolungati, dal filtro trasparente di un'immersione totale nella liquidità espressiva della composizione.

Ruggio3
 

L'armonia delle parole ne risulta quasi sospesa, accompagnata dalle note leggere, sfumate e sfuggenti di Erik Satie e dei suoi 5 Notturni, per una lettura raffinata, ammaliante e ricca di cromatismi "acquarellati". Dove l'immaginazione vola e si scompone nel sogno, nei ricordi e nelle sensazioni più conturbanti e sensuali.

E' questo l'impressionismo di Luisa Ruggio - giornalista e scrittrice salentina - esaltato e cantato con provocante eleganza nel suo ultimo lavoro, il nuovo romanzo "Notturno", Besa Ed. 2015 presentato in anteprima nazionale Domenica 29 Novembre (ore 18.00 - ingresso gratuito) presso i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, nell'ambito della rassegna "Strade Maestre”,  e che sarà in distribuzione prima in Puglia e da gennaio 2016 nel resto d'Italia.

Ruggio7
 

Questa prima presentazione - ospitata tra il palco e il foyer del teatro leccese - sarà in forma "teatralizzata" e avrà numerosi ospiti. In apertura spazio al live de La Municipàl (Carmine Tundo – voce, Roberto Mangialardo - chitarra, Gianmarco Serra - batteria) e alla performance degli attori Maria Chiara ProvenzanoGianluca Preite ed Aldo Augieri nei panni dei protagonisti del libro. Subito dopo il giornalista e scrittore Raffaele Gorgoni dialogherà con l'autrice. In scena anche i danzatori Alessandra Durante e Dario Sacco protagonisti del booktrailer firmato da Giorgio Guerrieri. Dopo la presentazione a teatro, con la partecipazione dell'orchestrina di lettori del liceo scientifico Giulietta Banzi Bazoli di Lecce, guidati da Marcella Rizzo, la serata continuerà con una  festa nel foyer con il dj set di Mimmo Pesare Walther Caforio e l’aperitivo offerto da Avio Selezione e Cantine Cantele

"Traversate oceaniche dentro mari di carta. Lettere. A volte, non c'è altro luogo possibile in cui incontrarsi": nel risvolto di copertina c'è il riferimento ad uno dei temi della storia d'amore tra due sconosciuti nell'Italia precaria, nei nostri tempi moderni che generano facili accessi al paese delle meraviglie incrinate, ma negano tutto il resto, al punto che i mondi immaginari sembrano gli unici davvero possibili. Un cortocircuito sottolineato anche dall’immagine creata per la copertina del libro: una schiena di donna diventa lo schermo ideale di un cinema privato per due soltanto e accoglie la proiezione di un bacio in bianco e nero. A posare per la fotografia in copertina, firmata da Mario Guerra, la danzatrice Maristella Martella.
 

Nel romanzo si narra che Erik Satie avesse una stanza segreta che fu aperta solo dopo la sua morte: lì dentro custodiva una collezione di ombrelli. È questa la storia che un traduttore tedesco, Jul, usa alla soglia dei quaranta come zattera e rifugio quando si accorge di non avere una famiglia, un futuro, né un vero luogo in cui fare ritorno. Da bambino ha lasciato Stoccarda insieme alla madre, è cresciuto viaggiando in solitaria, attraversando paesi veri o immaginari, alla ricerca del padre che non ha mai conosciuto.

satie3
 

A Firenze, dove continua a sentirsi un senza terra, tenta di dimenticare un passato di cui non ama parlare. Ha ereditato questo silenzio da suo nonno, il Lupo, sopravvissuto alla battaglia di Stalingrado e ad una traversata di quattromila chilometri a piedi in un regno di neve e di segreti. Ha da poco superato i quarant'anni e nottetempo, dopo aver doppiato tante voci per iscritto, si diverte a postare un racconto a puntate ispirato ai Cinque Notturni di Satie, gli ultimi che il suo compositore preferito scrisse dopo la morte dell'amico Debussy. Nel tempo libero va al cinema, nuota e si vieta qualunque confidenza.

Ruggio5
 

Finché un giorno, una sconosciuta che dice di chiamarsi Lyda, inizia a leggere il suo racconto a puntate e gli scrive da una terra di frontiera che non nomina mai. Inizia così un dialogo intenso, un inverno di favole e un processo di rivelazione.  I Cinque Notturni di Satie scandiscono la rieducazione sentimentale ed erotica di Jul e Lyda, cinque sono anche le parti che costituiscono i paralleli delle loro vite allo specchio. Insieme rimetteranno in discussione tutto ciò che credevano immutabile, a cominciare dalla difficoltà di conciliare i mondi immaginari e la realtà claustrofobica della vita quotidiana, il tempo interiore e l'orologio degli altri.  

Luisa Ruggio (1978) ha pubblicato con Besa "Afra" (2006), "La nuca" (2008), la raccolta di racconti brevi "Senza Storie" (2009), "Teresa Manara" (2014). "Notturno" è il suo quarto romanzo.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
notturnoimpressionismoruggioparolebesaleccesatie

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Alimentarsi bene per stare in forma
di Barbara Cappelli
Andrea Enria alla presidenza della Vigilanza BCE
La fronda grillina sul caso Ischia-Genova una minaccia per l’alleanza pentaleghista e per la stabilità del governo Conte
di Angelo Maria Perrino
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.