A- A+
PugliaItalia
Oliva "Termite" di Bitetto Il dolce-amaro baresano

Tra le cosiddette "olive baresane" è quella che più di tutte conquista i palati più restii, vestendo i panni autunnali di una sorta di "ciliegia verde" autunnale, per la facilità d'innesco dell'irrestisistebile: "una tira l'altra".

L'oliva dolce "Termite di Bitetto", prodotto di olivicoltura per frutti da mensa, da tempo è riconosciuta per le sue particolari caratteristiche organolettiche quali il sapore, la fragranza, la polpa consistente, la forma tondeggiante, il colore preminentemente verde.

locandina sagra oliva termite
 

Questa varietà "autoctona" di olive da tavola si coltiva prevalentemente nei Comuni limitrofi di Bitetto, Bitonto, Bitritto, Grumo Appula, Modugno, Palo del Colle, Sannicandro di Bari e Toritto in Puglia. A Bitetto, gli uliveti costituiscano i 3/4 dell'intera superficie coltivata di un paese la cui economia si basa essenzialmente sull'agricoltura.

La Termite di Bitetto è, pertanto, un cultivar autoctono: come attesterebbero anche antichi documenti curiali e notarili. Uno di essi risale al 6 maggio 1186, pubblicato nel Codice Diplomatico Normanno di Alfonso Gallo, qui si trova una dichiarazione di riconoscimento di proprietà di alcuni appezzamenti di terreno situati nell’agro di Bitetto, nel cui testo è riportata più volte la parola latina “Termitum”, in riferimento alla varietà di alberi coltivati.

Documenti successivi, e un disegno del 1584, confermano quanto preponderante fosse la presenza nell’area di terreni votati ad uliveto. In quei tempi l'agro di Bitetto era costituito, per buona parte, da proprietà ecclesiastiche, come testimoniano - tra l'altro - le icone e le cappelle votive rurali, che ancora oggi s’incontrano nella zona.

Questo vasto complesso di beni, per poter essere lucroso, veniva frazionato e ripartito tra i diversi coloni e affittuari. Nacquero così le "chiusure", recinzioni dei campi costituite da muretti a secco, che segnarono il passaggio da un'utilizzazione prevalentemente pastorale alla coltivazione di ortaggi e ulivi.

L'oliva Termite di Bitetto, conservata in salamoia, ha un ottimo sapore, dal retrogusto leggermente amarogolo.

L’Amministrazione comunale di Bitetto, per rivitalizzare l’agricoltura e il settore delle attività produttive, Venerdì 2 e Sabato 3 ottobre, presenta la 22^ Sagra dell’oliva “Termite” di Bitetto. Occasione per stimolare la promozione del primo Consorzio Agricolo Bitettese, voluto fortemente da un gruppo di giovani imprenditori agricoli locali e dagli Assessorati alle Politiche agricole - Turismo e alle Attività produttive. Un impegno non facile, sostenuto dall’Oleificio cooperativo, da diversi ristoratori, commercianti e dalle numerose associazioni di volontariato culturale e sociale.

 

olive termite di bitetto
 

La Sagra verrà aperta, in Sala consiliare, dall’incontro tecnico-scientifico su “Le emergenze in Agricoltura”, a cura della Giunta comunale in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia.

 

Interverranno Mario Loizzo, Presidente del Consiglio regionaleFiorenza Pascazio, Sindaco di Bitetto, Antonio Guario, fitopatologo, Anna Percoco, responsabile della lotta alla Xylella presso l’Osservatorio fitosanitario regionale, Nicola Laricchia, dirigente regionale presso l’Ufficio di tutela della qualità alimentare.

 

In programma la premiazione dell’oliva più pesante e dello stand più bello. A seguire, in Piazza Aldo Moro, lo spettacolo folklorico del Gruppo “Re Pambanelle.

 

Sabato mattina, alle ore 11.00, nella suggestiva cornice medievale del Sedile trecentesco, sarà la voce del soprano Annalisa Carbonara ad invitare all'assaggio degli aperitivi: tutti preparati con l’immancabile protagonista della festa: l''oliva Termite di Bitetto.

 

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
olivabitettotermitebaresanodolce-amaro
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Morte Camilleri, è lutto nazionale. Ma gli avvoltoi cinici la strumentalizzano
di Diego Fusaro
AIPB. L’Associazione Italiana Private Banking rinnova le Commissioni Tecniche
di Paolo Brambilla - Trendiest
Nuove nomine per d.ssa Victoria Rowlands e avv. Cristiano Cominotto
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.