A- A+
PugliaItalia
'PianOstuni 2018', suggestioni e riflessi sulla tastiera nella 'Città bianca'

Presentato l'intero programma della terza edizione del festival 'PianOstuni' in programma nella 'Città bianca' pugliese per eccellenza dal 13 al 15 luglio prossimi. Accanto ai tre concerti affidati a Sergio Cammariere, Brad Mehldau Trio, Peppe Servillo e Danilo Rea, ci saranno altri grandissimi artisti come: il pianista e compositore lussemburghese Francesco Tristano, le esperienze di eccellenza pugliesi di Nabil Bey & Mirko Signorile e Carolina Bubbico.

Ostuni FB

PianOstuni è un festival ideato e organizzato dalla società Bass Culture, promosso dal Comune di Ostuni, supportato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’ “Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali. FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia” e dal main sponsor privato azienda vinicola Masseria Altemura.

Inoltre, grazie ai due pianoforti offerti da Farina, fornitore esclusivo per il Festival, ogni giorno, dalle 12.00 alle 24.00, saranno allestite due postazioni "free piano" dove chiunque abbia voglia di suonare potrà sedere e suonare liberamente.

PianOstuni si presenta quindi come una tre giorni interamente dedicata alle suggestioni musicali del pianoforte e rappresenta uno degli appuntamenti più originali dell'estate puglies, con musicisti dalle sfumature espressive uniche, in grado di alternarsi sul palco per regalare intense emozioni al pubblico.

Ecco, nel dettaglio come saranno organizzate le giornate.

TASKAYALI

Ad aprire il festival ci sarà Francesco Taskayali, pianista e compositore italiano classe 1991, che nella sua carriera da solista si è già esibito in più di 15 Paesi e lo scorso anno ha debuttato con un sold out all'Auditorium Parco della Musica di Roma. Taskayali si esibirà per primo, gratuitamente, in largo Stella ad Ostuni nella prima serata del Festival. Dopo di lui, in piazzetta viale Quaranta, nel centro storico di Ostuni, sarà Sergio Cammariere il 13 luglio alle 21.00 (biglietti su www.bookingshow.it e www.vivaticket.it) a esibirsi nell'unico concerto a pagamento della serata inaugurale. Seguirà alle 23.00 in piazza Catterdale l'esibizione di Nabil Bey & Mirko Signorile (ingresso libero).

Sabato 14 luglio sarà la volta di Brad Mehldau Trio (ore 21.00, piazzetta viale Quaranta, biglietti su www.bookingshow.it e www.vivaticket.it) seguito da Carolina Bubbico (ore 23, in largo Stella, ingresso libero).

Servillo Rea Pianostuni

Una giornata diversa chiuderà il festival domenica 15 luglio. Prima di salire a Ostuni, infatti, per il concerto di chiusura affidato a Peppe Servillo e Danilo Rea il 15 luglio (ore 21.00, piazzatta viale Quaranta, biglietti su www.bookingshow.it e www.vivaticket.it), sarà infatti possibile ascoltare il pianoforte di Francesco Tristano con il suo concerto al tramonto (ore 19.00, ingresso libero) alla Torre di Villanova Marina.

I biglietti sono disponibili dal 9 maggio sui circuiti Bookingshow e Vivaticket, al prezzo di € 25 ciascuno + diritti prevendita. Disponibile anche un abbonamento unico per tutte e tre le serate al prezzo di € 60 + diritti prevendita.

"Turismo e cultura, ma soprattutto tanto talento", ha detto Loredana Capone, assessore Industria turistica e culturale Regione Puglia, "I pianoforti messi all'interno del bellissimo centro storico della città bianca rappresentano la possiblità di pervadere con la musica l'intero centro urbano, e di accogliere i turisti offrendo cultura".

Mdx Capone2.jpeg

"È l'accoglienza che diventa qualità. È l'accoglienza che si fa bellezza - ha sottolineato l'assessore Capone - e che offre qualcosa di unico, che si può trovare solo in quei contesti, all'interno di una comunità e che noi vogliamo estendere sempre di più perché la Puglia è così. La Puglia è la meraviglia e la pulizia del mare, ma anche la bellezza delle nostre città. Quanto più ne saremo consapevoli unendo il talento alle città tanto più saremo accoglienti e unici nel mondo".

Vincenzo Bellini, Bass Culture srl ha insistito sul medesimo tasto: "Industria turistica e culturale si incrociano per dar vita a una programmazione estiva che darà a stuni un cartellone di punta. PianOstuni infatti si basa sulla forte attrattività della città di Ostuni e del bianco della città vecchia che si sposa con il bianco dei tasti del pianoforte e con i neri degli artisti che suoneranno questi pianoforti che dal 13 al 15 saranno i protagonisti della stagione culturale della città. La nostra idea, in linea con la volontà dell'amministrazione locale e regionale, infatti, mette insieme turismo culturale e turismo balneare grazie a scelte come il concerto al tramonto di Tristano nel porto di Villanova e quelli dei grandi nomi internazionali presenti, ma soprattutto grazie a un pullulare di pianoforti nel centro storico che potranno essere suonati dai turisti che passano come da altri artisti che fanno parte del festival".

Mentre Vittorio Carparelli, assessore turismo e cultura di Ostuni, ha posto l'accento sui risvolti locali: "Siamo felici di dare continuità alla proposta culturale di PianOstuni. Anche se i volti politici cambiano i progetti che funzionano restano. Quest’anno con Bass Culture portiamo ad Ostuni degli artisti e soprattutto dei musicisti di altissima qualità. Novità di quest’anno: abbiamo deciso di organizzare anche un concerto al tramonto, con il talentuoso Francesco Tristano, a Villanova, il porto della Città Bianca su cui abbiamo grandi progetti di valorizzazione".

ostuni thinkstock

Infine, Antonio Cavallo, direttore Masseria Altemura ha ribadito: "Supportare PianOstuni per noi è stato un processo naturale, è un progetto in linea con la nostra filosofia, che coniuga la cura per la tradizione e il territorio con l’interesse per il nuovo e la sperimentazione. Masseria Altemura è una cantina del 1600 che è diventata azienda vinicola nel 2012. Durante il festival allestiremo dei punti per offrire in degustazione al pubblico i nostri vini. Chi ascolterà musica potrà anche apprezzare la nostra enogastronomia".

LE BIOGRAFIE

SERGIO CAMMARIERE
Ad Ostuni arriva l’ IO TOUR di Sergio Cammariere, il nuovo live che raccoglie tutto il suo mondo musicale, quello di cantautore e pianista, inciso nell’ album intitolato IO e che adesso rivive in un concerto dal vivo insieme alla sua storica band, un team di grandi musicisti che da sempre sono al suo fianco: Daniele Tittarelli, Luca Bulgarelli, Amedeo Ariano, Bruno Marcozzi.
Lo spettacolo rispecchia l'animo e l'approccio musicale unico dell' artista, una perfetta combinazione tra intensi momenti di poesia, intrisi di suadenti atmosfere jazz e coinvolgenti ritmi latini che accendono il live con calde atmosfere bossanova.
13 luglio, Piazzetta Viale Quaranta, Ostuni (BR)
Biglietto posto unico: € 25 + diritti prevendita

NABIL BEY E MIRKO SIGNORILE in “BAKHUR”

Nabil Bey è cantautore, scrittore e giornalista libanese. Dopo il diploma nel prestigioso college National Orthodox si è trasferito in Italia e nel 1988 ha fondato il gruppo musicale degli Al Darawish dando vita alle prime esperienze di musica multietnica in Italia ed inizia così una lunga e ricca carriera musicale. Nel 1997 prosegue l’esperienza artistica formando i RADIODERVISH, una delle realtà più affermate di world Music in Italia e conosciuta a livello internazionale. Dodici dischi all’attivo e moltissimi concerti nei teatri e nei festival più prestigiosi in Italia e nel mondo.

Mirko Signorile pianista pugliese classe ‘74, è da anni attivo sulla scena jazz nazionale sia come leader di progetti a suo nome che come sideman. Nel corso degli anni si è esibito con Dave Liebman, Greg Osby, Coung Vu, Enrico Rava, Paolo Fresu, David Binney, Gianluca Petrella, Fabrizio Bosso, Gaetano Partipilo, Roberto Ottaviano, Davide Viterbo. La sua attività abbraccia anche altre arti come il cinema, il teatro e la danza contemporanea. Ha al suo attivo sei album.

BAKHUR, incenso in arabo, è il nome del nuovo progetto di Nabil Bey e Mirko Signorile, una rivisitazione essenziale con voce e pianoforte dei più grandi interpreti della musica araba del ‘900 e non solo. BAKHUR è un viaggio attraverso il repertorio musicale dei maggiori protagonisti della canzone mediorientale che hanno fatto epoca nella storia della musica araba. Un nome per tutti la divina Fairuz, cantante libanese ed unica diva della musica araba ancora in vita, la sua voce celestiale e le sue melodie avvolgono, come un fragrante incenso, la vita di ogni giorno della gente mediorientale, dalle sfere più mondane e popolari alle sfere più raffinate e spirituali.  L’essenzialità del pianoforte avvolta dalla fragranza del canto danno, appunto, vita al nostro “ BAKHUR”.

BRAD MEHLDAU TRIO

Il grande pianista jazz americano Brad Mehldau si è affermato sulla scena internazionale sin dall’inizio degli anni ’90. Le sue esperienze più significative e consistenti sono in forma di trio, attualmente con Larry Grenadier al basso e Jeff Ballard alla batteria.
Mehldau è considerato dalla critica come il più influente e avventuroso pianista jazz degli ultimi 20 anni. Nell sua musica si avverte un conflitto fra influenze rock, jazz e classiche, che il pianista riesce ad integrare con le sue originali tecnica e sensibilità.
14 luglio, Piazzetta Viale Quaranta, Ostuni (BR)
Biglietto posto unico: € 25 + diritti prevendita

Taskayali2
 

CAROLINA BUBBICO

Pianista, cantante, compositrice e arrangiatrice. È attiva sulla scena musicale dall'esordio del 2011 con l’originale progetto in solo “One girl band” che la vede impegnata nell’uso di più strumenti musicali, una loop machine, le percussioni oltre alla voce e al pianoforte. Il suo album d'esordio è "Controvento" (2013, Workin' Label/Goodfellas). Nel 2015 è stata arrangiatrice e direttore d'orchestra per Il Volo a Sanremo e ha pubblicato il suo secondo album "Una donna" (Workin’ Label 2015/ I.R.D con il sostegno di Puglia Sounds Records). Lo scorso anno ha realizzato un tour in Italia con il M° Peppe Vessicchio e i musicisti del Sesto Armonico ed è stata ospite al Real Teatro Santa Cecilia di Palermo per la rassegna Brass in Jazz. A febbraio 2018 ha partecipato, come unica cantante ammessa, alle audizioni del Thelonious Monk Institute a Los Angeles diretto da Herbie Hankock, Wayne Shorter. Ha collaborato per attività live e in studio con: Fabrizio Bosso, Julian Mazzariello, Gegè Telesforo, Luca Aquino, Nicola Conte, Luca Alemanno, Simon Moullier, Marco Bardoscia, Ettore Carucci, Serena Brancale, Mylious Johnson, Luca Colombo, Cristina Zavalloni. Dal quest'anno è docente di Canto Pop presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno.

DANILO REA E PEPPE SERVILLO IN “NAPOLI E JAZZ”

Peppe Servillo: voce; Danilo Rea: pianoforte.
Un tributo alla tradizione napoletana rivitalizzata in chiave jazz, un viaggio in duo tra le perpetue trame della canzone partenopea, dove le melodie dei compositori più celebri rivivono nell'appassionata interpretazione di Peppe Servillo e nelle accese note del pianoforte di Danilo Rea. 
15 luglio, Piazzetta Viale Quaranta, Ostuni (BR)
Biglietto posto unico: € 25 + diritti prevendita

ostuni 0

FRANCESCO TRISTANO

Artista di molti talenti: pianista, compositore, musicista techno e jazz, che combina epoche, generi e stili nella sua musica, Francesco è diventato un riferimento chiave in un nuovo movimento che esplora l'intersezione creativa tra musica classica ed elettronica, omogeneizzandoe in modo naturale. Nato nel 1981, ha scoperto il pianoforte a cinque anni e ha studiato alla Juillard School di New York. Collabora spesso con nomi importanti in diversi generi come Derrick May, Carl Craig e Michel Portal per nominarne alcuni. Collabora inoltre con diverse importanti orchestre tra cui l'MDR Sinfonieorchester Leipzig (con Kristjan Järvi), l'Orchestre National de Lille, l'hr-Sinfonieorchester, l'Orchestre Philharmonique du Luxembourg, la BBC Concert Orchestra, la Szczecin Philharmonic, la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra e l'Orchestra Nazionale Spagnola e Coro. I concerti più recenti e imminenti (orchestra e recital) comprendono La Folle Journée, Sonar, Metz e Evian Festivals, Cité de la Musique e recital al Royal Festival Hall, Funkhaus Berlin, Sala São Paulo e Teatro Municipal do Rio de Janerio

------

Infoline: 393 9639865 - facebook.com/pianostuni
Biglietti disponibili dal 9 maggio su Bookingshow e Vivaticket. Abbonamento unico per tre i concerti a € 60 + diritti prevendita.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
pianostuni suggestioni riflessi tastiera città bianca ostuniloredana caponepianofortepeppe servillosergio cammarieremusica

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Algeria, e ora chi risarcirà Scaroni e l’Eni?
di Angelo Maria Perrino
Tutti i must e le tendenze dell'autunno 2018
Twins e Giulia Nati alla Milan Fashion Week Women’s 2018
di Paolo Brambilla - Trendiest
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.