A- A+
PugliaItalia
Regione Puglia, bilancio approvato. Emiliano e Piemontese: 'Maggioranza coesa'

Il rendiconto della gestione 2017 è stato approvato con ben 30 voti favorevoli del Consiglio regionale pugliese e con 27 "sì" è passata anche la legge di assestamento e variazione al bilancio di previsione 2018.

consiglio regionale2015

“I conti della Puglia sono a posto - spiega il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano - e la maggioranza è coesa: sono questi i messaggi che arrivano dalla serata di ieri quando abbiamo approvato rendiconto e assestamento di bilancio, con provvedimenti che daranno ai pugliesi certezze sull’azione di governo e sull’attuazione del programma". 

"Già la Corte dei Conti - precisa Emiliano - lo aveva detto a chiare lettere: il bilancio della Regione è sano e questo rigore nei conti riesce a tenere al minimo la pressione fiscale, che è tra le più basse delle regioni italiane. Ringrazio il lavoro del personale della Sezione Bilancio, che come in ogni occasione riesce ad esprimere il meglio del lavoro dei funzionari pubblici, consentendoci di guardare con sicurezza al futuro”.

"Il largo consenso dei consiglieri regionali pugliesi - ha proseguito il Governatore - è un dato politico che ben sintetizza il duro lavoro corale che l'Amministrazione sta portando avanti nell'interesse di tutti i pugliesi. Il provvedimento varato ieri è  "senza precedenti" – secondo il presidente Emiliano - per gli interventi su alta formazione specialistica e ricerca".

Emiliano Consiglio2

A partire da quest'anno e per i prossimi quindici anni, la Regione prevede uno specifico finanziamento di 3 milioni di euro annui per un onere complessivo di 45 milioni euro, destinati al reclutamento di nuovi professori nelle Scuole di Specializzazione dell’area medica delle Università di Bari “Aldo Moro” e di Foggia. 

Senza questa dotazione finanziaria, le due scuole avrebbero rischiato la chiusura, perché non avrebbero raggiunto i requisiti minimi previsti dalla normativa nazionale, con un riflesso sulla già forte carenza di medici specialisti, che rischia di compromettere l’assistenza sanitaria nella Regione Puglia nei prossimi anni.

Una giornata cruciale, che consegna alla Puglia e all'intero Paese il finanziamento di uno straordinario progetto di ricerca. Il bilancio ha infatti previsto un investimento di 28 milioni di euro per dare vita, in cooperazione con il CNR, al Tecnopolo, ovvero al più avanzato sitema di ricerca applicata nel settore della medicina di precisione e della diagnostica basata sullo studio (anche statistico) del DNA. CNR, che cofinazierà l'investimento, e Regione Puglia anticipano, realizzandoli, gli obiettivi che il governo nazionale aveva attribuito al progetto Human Technopol, mettendo in rete le competenze del CNR NanoTec, dell'Ircs Oncologico di Bari e del gruppo di lavoro coordinato dal prof. Logroscino.

bambino gesu ricerca medicina 011

 Il bilancio ha, inoltre stanziato un milione di euro per perfezionare il progetto di ricerca del CNR dedicato all'innesto e al reimpianto delle specie tolleranti alla Xylella. I risultati, incoraggianti, raggiunti fino ad ora dalla ricerca, aprono scenari di speranza per la salvaguardia, tramite innesto  di specie tolleranti appunto, dei grandi ulivi secolari colpiti dal batterio.

“Investiamo in ricerca - spiega Emiliano - per rendere la nostra regione sempre più attrattiva e aprire nuove prospettive di sviluppo e di crescita in particolare per i più giovani. Queste sinergie che abbiamo attivato hanno un grande potenziale e gettano le basi per nuove grandi opportunità future”.

“Il gioco di squadra istituzionale e scientifico tra il CNR e la Regione Puglia - afferma il presidente del CNR Massimo Inguscio - con investimenti mirati in aree di ricerca strategiche per il Mezzogiorno e l'Italia, come nel caso del Tecnopolo di Lecce e in altre aree pugliesi e settori fondamentali, porteranno sviluppo e progresso sul territorio e a livello nazionale, con benefici in termini di attrazione di cervelli e ulteriori investimenti per ricerche all'avanguardia per la salute delle persone e dell'ambiente".

Inguscio CNR

"Il bilancio della Regione Puglia è in salute - ha detto l'assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese - se ragioniamo del merito, a questo dato oggettivo e inconfutabile, si aggiunge un indice di garanzia della salute del bilancio e, cioè, che, malgrado l'ulteriore riduzione di trasferimenti statali, anche nel 2017 la Puglia non ha aumentato le tasse confermandosi tra le Regioni italiane con il minore carico fiscale".

Raffaele Piemontese 800x445

Secondo l'assessore, "E’ importante anche essere scesi a soli quattro giorni di ritardo nei pagamenti dei fornitori della sanità e essere rimasti al di sotto dei limiti per la spesa di personale, ferma a 150 milioni di euro: indicatori tecnici ma con ripercussioni sulla vita reale delle persone".

Piemontese aveva spiegato perché l'assestamento-variazione portato in aula aveva dimensioni quantitative così ridotte. Il grosso della variazione di bilancio si era già concretizzato, infatti, l'11 giugno scorso, utilizzando 25 milioni di euro per gli assegni di cura e 5 milioni di euro per i consorzi di bonifica.

"Soprattutto - ha sottolineato Piemontese - non possiamo utilizzare i 30 milioni di euro di avanzo della gestione perché continuano a prevalere i vincoli posti dalla legislazione statale nell’utilizzo da parte delle Regioni dell’avanzo di amministrazione, malgrado tali vincoli siano stati giudicati illegittimi dalla Corte costituzionale". 

AteneoBari 600x250

Fra gli altri provvedimenti approvati, 27,9 milioni di euro destinati al trasporto pubblico locale, 1 milione e 750 mila euro per l'Agenzia per il Diritto allo studio, 800 mila euro per il sistema di allerta della protezione civile, 400 mila euro per i canili e il contenimento del randagismo.

Infine ci sono risorse per la reale operatività dell’aeroporto "Gino Lisa" di Foggia, dopo che si concluderanno i lavori di allungamento della pista. La Regione Puglia punta 7 milioni e mezzo di euro sul futuro dello scalo foggiano,  che si aggiungono ai 14 milioni di euro per l'allungamento della pista.

gino lisa notte

L’aeroporto è destinato alle attività di protezione civile oltre al traffico passeggeri e diventa centro strategico regionale e polo logistico per tutte le funzioni di interesse pubblico legate alle attività di protezione civile e soccorso.

Questa provvista finanziaria direttamente connessa alla gestione dello scalo "mette in sicurezza la delicata fase di startup delle attività di volo - ha concluso Piemontese - una volta che l'intervento per l'allungamento della pista si concluderà, prevedibilmente entro il primo semestre dell'anno prossimo".

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
regione puglia bilancio approvato maggioranza coesamichele emilianoraffaele piemontese

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Si conclude la mostra che ha riaperto la Chiesa degli Olandesi
NAPOLI TECH UNA SCIA DI STARTUP DIETRO APPLE & CO.
di Anna Capuano
Reddito di cittadinanza? Meglio investire sui centri per l'impiego
di Massimo Puricelli
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.