A- A+
PugliaItalia
Sanità, 90milioni di € in più per la Puglia

Conclusa a Roma la discussione, all’interno della Commissione Salute della Conferenza Stato Regioni, sulla proposta di riparto del fondo Sanitario nazionale 2017. L’accordo tra tutte le regioni prevede un riparto del Fondo sanitario che, seppure con una diminuzione della distribuzione delle risorse, viene incrementato, rispetto al 2016, di 1 miliardo e mezzo di euro. Il Fondo quindi sarà di 112,578 miliardi di euro anziché di 113 originariamente previsti e promessi. Per le Regioni ordinarie sono 422 i milioni in meno rispetto al previsto, quota che avrebbero dovuto versare le regioni a statuto speciale.

Emiliano Ruscitti
 

Naturalmente ora la discussione continua e dovrà essere condivisa dalle regioni in Commissione Salute per poi passare all’attenzione della Conferenza delle Regioni.

Per la Puglia, la cui quota di accesso al Fondo sanitario nazionale è del 6,11%, l’incremento rispetto al 2016, rappresenta 90 milioni di euro in più.

“Certamente il taglio al Fondo Sanitario Nazionale al momento c’è ed è pesante e questo ci mette preoccupazione - ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - noi abbiamo preferito però allinearci ad una gestione del Fondo concertata dalle regioni anzichè subire una decisione monocratica da parte dei ministeri. Questo è il motivo che, nonostante le preoccupazioni, ci ha portato a condividere la proposta portata in  Commissione”.

sanità privata 02
 

“Ora - ha continuato Emiliano - il problema vero sarà il piano assunzionale. La battaglia della Regione Puglia sarà questa, con l’obiettivo concreto di superare il blocco del turn over e rafforzare le piante organiche. Certo resta il problema di fondo che è legato all’attuale sistema di riparto che non tiene conto di alcune specificità delle regioni del Sud”. 

Alla Commissione Salute e agli incontri a Roma, ha partecipato il direttore del Dipartimento Politiche della salute e benessere sociale della Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti.

“Stiamo cercando di fare squadra con i direttori degli assessorati delle altre regioni italiane - ha detto Ruscitti - per poi condividere politicamente con le Regioni la proposta emersa ieri nel corso della Commissione Salute. Certo, seppure in presenza di una minore redistribuzione delle risorse, la Puglia avrà 90 milioni in più, risorse che serviranno a garantire il turn over, lavorare sui Lea e rafforzare le piante organiche”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
sanità fondo riparto nazionale puglia michele emilianopiano sanitario puglia fondo nazionale incremento giancarlo ruscitti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Decreto Salvini, si chiama Mattarella, non mattarello
di Angelo Maria Perrino
Cara Milano, <i>Versace</i> da bere. Il creativo? E' a servizio del profitto
di Maurizio de Caro
A Bruxelles il nuovo ordine erotico genderizzato
di Diego Fusaro
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.