A- A+
PugliaItalia
Tappa al Barion per i Portesan Giro del Mondo in barca a vela

Tappa a Bari al Circolo Canottieri Barion per i Portesan, la famiglia di Novara che ha deciso di vendere tutto per vivere a bordo di una barca a vela, con l'ambizione di fare il giro del mondo.

Portesan
 

La "Gentilina”, il Beneatau Oceanis 430 che è la loro casa da dicembre, ha attraccato presso il molo San Nicola, dove papà Fabio, mamma Marina e i piccoli Valerio e Leilani hanno ricevuto un caloroso benvenuto dalla presidente del Municipio I, Micaela Paparella, e da Augusto De Cillis, responsabile della sezione Pesca sportiva del Barion.

“Da amanti del mare - ha dichiarato Luigi Lobuono, presidente del circolo - siamo onorati di accogliere la famiglia Portesan nella città di Bari. La scelta di una vita diversa, a misura di famiglia e nel rispetto dell'ambiente: questa è una storia che lancia tanti messaggi positivi e merita tutto il nostro supporto logistico”.

“Siamo lieti di ospitare nella nostra città la famiglia Portesan - ha commentato Micaela Paparella - che, ne sono certa, avrà modo di apprezzare e ammirare il nostro straordinario patrimonio storico ed architettonico, oltre che, naturalmente, il nostro mare. Spero che al termine della loro permanenza la famiglia Portesan porti con sé un pezzo della Puglia e della nostra Bari”.

Portesan3
 

Il diario di bordo è su www.valeila.com, il programma è abbozzato da tempo: il giro del Mediterraneo da completare entro novembre, quindi le Canarie e il sogno della traversata atlantica, destinazione Caraibi. Tempo stimato, due anni. Senza scadenze da rispettare, se non gli esami di quinta elementare di Valerio, il primogenito. Il presente, intanto, si chiama Puglia, dove la barca dei Portesan, un 13 metri per 4,50, con quattro cabine, due bagni, una cucina e due gatti (Pacho e Vicky), ha ormeggiato prima a Vieste e poi a Trani.

La famiglia Portesan è arrivata a Bari su invito dell'amico velista Giulio Papa: “Il nostro si sta rivelando un viaggio verso le origini delle nostre famiglie - racconta Fabio Portesan, 39enne ingegnere informatico inventore di un computer ecosostenibile - siamo partiti da quelle di mia moglie, dal delta del Po, ed ora tocca alla mia: un bisnonno era di Guagnano, nel leccese. Ci andavo da piccolo, ma ricordo poco. Ora ci ritornerò con i miei figli”.

In attesa di alcuni pezzi di ricambio per la manutenzione di “Gentilina”, i Portesan si fermeranno a Bari per alcuni giorni: “Ci muoviamo in bicicletta - prosegue entusiasta - Visiteremo tutte le vostre bellezze a portata di pedale”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
circolo canottieri barion famiglia portesan giro mondo barca vela
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
La geopolitica di Macron, Brexit il kick-off all'autonomia strategica UE
di Bepi Pezzulli
CHI HA TEMPO NON ASPETTI TEMPO
di Angelo Andriulo
Venezia,emblema della fragilità italica. Ma nell'estremo esce il meglio di noi
di Diego Fusaro
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.