A- A+
PugliaItalia
'Terre del Negroamaro', il vice-sindaco Verdoscia difende il premio e ringrazia tutti

Il “Premio Terre del Negroamaro” non aveva mai avuto tanta importanza e risonanza mediatica come, invece, si legge sui tanti quotidiani italiani e testate giornalistiche on-line degli ultimi quindici giorni. “Bene o male, purché se ne parli”, Guagnano Terre del Negroamaro esiste e si fa sentire!

Il format del “Premio” rispetta gli stessi canoni (culturali, artistici, musicali, logistici) ma decisamente
migliorati poiché condivisi dall’intera Amministrazione Comunale, dal CTO, supportati dalla maggior parte
della cittadinanza, nonché valorizzati dalla forte collaborazione che ci offre il GAL Terra d’Arneo. Qualcosa è cambiata…

Mi viene in mente Massimo Giletti, seduto in prima fila accanto al Sindaco Fernando Leone, che domandò:
Sindaco, chi sono gli artisti sul palco? E chi sono i premiati? Fernando rispose: mi dispiace ma non so dirti!
Giletti replicò: ma che Sindaco sei? Fernando rimase ammutolito!

Si intuisce, già da questa breve conversazione, come in passato il “Premio“ non era di tutti ma solo per
“pochi intimi”, ne tantomeno si era mai pensato di istituire una commissione per individuare i premiati.
Personalmente, anche se poco importa, grazie ad alcuni componenti di un Associazione del territorio, che
collaborava con “l’opposizione nella maggioranza”, ero a conoscenza di come si stava organizzando
l’evento. Pertanto, oggi dico grazie a coloro che sfiduciarono il Sindaco Leone ma, soprattutto, ai cittadini di
Guagnano e Villa Baldassarri.

Negli ultimi due anni, abbiamo costruito un percorso di promozione e marketing basato sull’accoglienza di
giornalisti italiani ed esteri, tale da attrarre e stupire tantissimi turisti che oggi sono appassionati delle
bellezze e prelibatezze del nostro territorio e, soprattutto, del Negroamaro.

Terre Negroamaro2
 

I diversi Educational Tour organizzati con la giornalista Carmen Mancarella, accolti dalla Regione Puglia e finanziati con fondi comunitari, hanno spinto in modo avvincente in Italia ed all’estero il nome delle “Terre del Negroamaro”.

Siamo riusciti ad interfacciarci con la città di Verona, la Terra del Vinitaly, dove ci hanno accolto in maniera
eccellente; con istituzioni, associazioni e giornalisti abbiamo programmato interventi che mirano a
promuovere ed esaltare il nome e la qualità dei nostri e dei loro vitigni. Prossimo appuntamento 12-16
settembre con l’Educational Tour che accoglierà giornalisti italiani e tedeschi nelle Terre del Negroamaro.

Sintesi e riscontro, su cosa e su come dovremmo lavorare, si ritrovano nelle parole del Presidente de ‘La
Notte della Taranta’: “Abbiamo costruito ponti di dialogo in luoghi lontani”. Grande e mitico Massimo
Manera, questa sua dichiarazione ogni giovane dovrebbe farla propria.

Mettendo da parte le fantomatiche vicende logico-politiche di questi ultimi giorni, la rinuncia di alcuni
artisti al “Premio” che lascia intravedere una vera azione politica, nonché lo scarso interesse, di pochi, nei
confronti di una manifestazione volta, esclusivamente, alla valorizzazione del territorio, mi è doveroso
ringraziare quante persone, di sinistra e di destra, si sono prodigate per dare lustro al nostro territorio e
solidarietà al CTO del Premio Terre del Negroamaro ed al Sindaco Fernando Leone. In primis a Cosimo
Durante che si è dimostrato oltre che politico appassionato ed innamorato della nostra terra, grande
maestro di vita, lanciando un messaggio da sempre: l’obiettivo comune di ogni cittadino onesto è quello di
lavorare per il bene della propria terra al di la degli interessi politici di parte che sviliscono ogni impegno
profuso.

Alle Associazioni di Salentini: Pugliesi Padova, Sogno Salentino, Pugliesi a Verona, a loro un grazie ed una
promessa: lavoreremo affinché ognuno di voi si senta a casa propria pur stando lontano.

“Una alleanza tra Nord e Sud realmente possibile, a favore di uno slancio economico che vede nella
disponibilità dei territori l’apertura verso nuove realtà, la maggiore occasione di rilancio dell’economia”.
Grazie agli imprenditori Leone De Castris, Angelo Maci, Francesco Leuci e Giuseppe Maria Ricchiuto che con
la loro manifestazione di solidarietà al Sindaco Leone hanno sottolineato l’importanza che ha il Sindaco Tosi
e la Città del Vinitaly per la nostra economia.

“Non saprei dire se le mostruosità che in questi giorni emergono e colorano di bassi toni e di tinte
ideologiche le polemiche di coloro – cantautori avvizziti da atavica bramosia di protagonismo in prima linea
– che si stracciano le vesti assumendo toni da xenofobi, siano da imputare al ‘Sonno della Ragione’ oppure
alla incapacità fisiologica di guardare oltre la realtà strumentale dei propri limiti ideologici”. Grazie al
Maestro salentino Enrico Muscetra che ha fornito la bella immagine del Sindaco di Verona Flavio Tosi.
“Guagnano, la Capitale della New Economy Vinicola Pugliese” (Affaritaliani del 13 Agosto).

Grazie al Direttore di Affaritaliani per il lusinghiero pensiero che ha dedicato alla nostra Guagnano.

Ringrazio il Sen. Dario Stefàno, che rispetto e stimo ma che resto dispiaciuto della sua dichiarazione, seppur
già da tempo ne ero a conoscenza, pubblicizzata all’ultimo minuto, ma ancor più dispiaciuto a non poterlo
accogliere a Guagnano, e gli Assessori Regionali alle Risorse Agroalimentari - Fabrizio Nardoni - e al
Mediterraneo, Cultura e Turismo, Silvia Godelli, poiché grazie al loro contributo e sostegno a
Guagnano, al Salento ed alla Puglia tutta, hanno concesso una opportunità di crescita e sviluppo
territoriale.

Ringrazio, inoltre, l’On. Roberto Marti, il Consigliere Regionale Erio Congedo, il Presidente della Provincia di
Lecce, Antonio Gabellone, Il Vice Presidente della Provincia di Lecce, Simona Manca, Paolo
Perrone Sindaco di Lecce e rappresentante di “Lecce 2019 – Città candidata Capitale Europea della Cultura”
ed il Presidente dell’Unione dei Comuni del Nord Salento Mino Miccoli.

Un grazie va anche a quanti giornalisti e liberi cittadini della diverse estrazioni ideologiche hanno
manifestato solidarietà e vicinanza per la scelta coraggiosa, che va “oltre i confini”, fatta dal Comune di
Guagnano e dal GAL Terra d’Arneo. Grazie anche agli oppositori del progetto poiché hanno permesso una
“visibilità al territorio”, merito loro la tanta pubblicità gratuita in tutta Italia.

Infine, un immenso augurio a tutti coloro che si stanno prodigando per la buona riuscita della
manifestazione ed il mio benvenuto di accoglienza a tutti i cittadini e turisti che parteciperanno al Premio
Terre del Negroamaro.

Danilo Verdoscia
Vice Sindaco - Comune di Guagnano

Tags:
verdosciapremioterre del negroamarodifesaringraziamenti
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Le sardine non hanno mandanti occulti
di Mariella Colonna
Sanità, no al super ticket, sì a borse di specializzazioni e infrastrutture
di Mariella Colonna
3A Sport. Execus ottimizza le dinamiche Linkedin e la comunicazione sui social
di Paolo Brambilla - Trendiest
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.