A- A+
PugliaItalia
Twiga Otranto, sequestro e distinguo 'Cerra Srl cosa diversa dal marchio'
Lavori bloccati per il Twiga Beach a Otranto, che è stato sottoposto a sequestro preventivo. Il Movmento 5 Stelle approva il procedimento a garanzia della tutela del paesaggio e dal consorzio dei proprietari si comunicano i distinguo tra la società titolere del complesso e il marchio TWIGA di Flavio Briatore, che - si sottolinea - non è socio della Cerra Srl.
 
Il testo del comunicato:
 
Il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Cerra S.r.l., Raffaele De Santis, a nome dei soci della stessa società proprietaria del terreno sul quale dovrebbe sorgere TwigaOtranto e titolare della relativa attività, a seguito del provvedimento disposto in data odierna dall’Autorità giudiziaria competente, al fine di evitare ulteriori mistificazioni della realtà, chiarisce che prima di iniziare i lavori la società ha seguito un complesso iter burocratico-amministrativo all’esito del quale ha legittimamente ottenuto una concessione edilizia corredata da ben 11 pareri favorevoli da parte di tutte le pubbliche amministrazioni coinvolte nel procedimento amministrativo.
 
Cerra S.r.l. chiarisce, inoltre, che il provvedimento odierno è un sequestro probatorio dell’area interessata dal progetto TwigaOtranto volto a consentire una valutazione tecnico giuridica e, pertanto, disposto anche nell’interesse degli imprenditori che stanno investendo per la realizzazione di questo progetto nel rispetto di quanto espressamente previsto dalla concessione edilizia.
 
Cerra S.r.l. e Billionaire Lifestyle S.a.r.l., proprietaria del marchio TWIGA, hanno deciso di sospendere sino a quando la situazione non sarà chiarita a livello giuridico, l’unico legame che legava le due società:
• il contratto di Licenza del marchio Twiga.
 
Questo al fine di tutelare il buon nome Twiga e quello del suo fondatore, il signor Flavio Briatore, che sono del tutto estranei agli accertamenti in corso.
 
Si ribadisce ancora come il signor Briatore non sia socio di CerraS.r.l. e non abbia alcun legame con le sue attività, al di là di aver stretto un accordo di licenza del marchio Twiga tramite Billionaire Lifestyle S.a.r.l. che permetteva di denominare il locale stesso Twiga.
 
Cerra S.r.l., inoltre, sospende, sino all’esito della valutazione tecnico giuridica in corso, i sessanta pre-contratti di lavoro stipulati con il personale selezionato, nonché le attività delle aziende e dei fornitori coinvolti nella realizzazione del progetto.
 
Con massima fiducia nella magistratura inquirente e spirito di collaborazione, Cerra S.r.l. auspica che le dovute verifiche tecnico giuridiche siano espletate in tempi brevi, così da consentire l’avvio dell’attività prevista evitando ulteriori danni economici e di immagine per la società e per gli imprenditori interessati, i cui valori fondamentali sono il rispetto della legge, la tutela del paesaggio e lo sviluppo sostenibile del territorio.
Tags:
twiga beach otranto cerra srlflavio briatorebillionere lifestyle sequestro marchio proprietà

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
L’affondo (riuscito) di Bruno Vespa contro la scuola dei bulli e del ‘68
di Klaus Davi
Cancro e cibo, la sana alimentazione lo tiene lontano. I consigli in un libro
di Mariella Colonna
Altamura mette in Rete i siti storici per la valorizzazione Territoriale
di Mariella Colonna
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.