A- A+
PugliaItalia
Xylella, 'Save the Olives': i Cameristi della Scala in un uliveto a Tiggiano

Il 21 luglio in un uliveto di Tiggiano, al tramonto, si terrà un concerto di un’orchestra da camera composta dai cameristi del Teatro “La Scala” di Milano. E’ un evento che punta a richiamare l’attenzione sul problema della Xylella e a raccogliere fondi da mettere a disposizione della ricerca: a promuoverlo è “Save the Olives”, un’organizzazione no profit presentata a Palazzo Adorno, sede della Provincia di Lecce, alla presenza, fra gli altri, del Presidente Antonio Gabellone, del Sindaco di Tiggiano, Ippazio Morciano, e del Sindaco di Tricase, Carlo Chiuri, che ha messo a disposizione della neonata associazione un locale, diventata la sede ufficiale dell’onlus.

save the olives 2

L’organizzazione, che è stata invitata a far parte del network di “Seeds&Chips”, è presieduta dall’imprenditore di Andria, Pietro Petroni, e vede la partecipazione di agronomi, agricoltori, ingegneri, studenti, uomini d'affari, scienziati e gente comune che ama il proprio territorio. Tra coloro che hanno già aderito anche alcuni artisti, fra cui l’attrice Helen Mirren e suo marito Taylor Hackford, che sul tema della Xylella sono particolarmente attivi avendo già più volte lanciato appelli alle istituzioni.

Nel corso dell'incontro per la presentazione, sono stati proiettati alcuni videomessaggi, con cui Mirren ed altri hanno confermato la piena adesione a questo progetto, che ha l’unico scopo di concentrare le forze di chi sta lottando contro la Xylella, “purtroppo tutt’altro che un’invenzione, come sostengono i ricercatori di Cnr e Chieam”, ha sottolineato Agostino Petroni, segretario generale dell’associazione: “Siamo lontani dalla politica e dalle polemiche, non crediamo alle idee di cospirazione. Crediamo solo che questo problema sia enorme e che va affrontato con la giusta determinazione e affidandosi al mondo scientifico”.

Helen Mirren

Presentato anche il logo di “Save the Olives”, realizzato dall’agenzia Wake Up di Barletta, che curerà la comunicazione dell’organizzazione. “Abbiamo stilizzato con una sezione di un albero di ulivo il palmo di una mano che intima a non toccare i nostri ulivi”, ha spiegato il direttore generale dell’agenzia, Tommy Dibari. “Ci è sembrato il modo più diretto per comunicare gli obiettivi di “Save the Olives”. Stiamo lavorando ad una serie di progetti che hanno l’obiettivo di richiamare l’attenzione internazionale su questa problematica, che non può essere considerata solo pugliese e italiana”.

"Inoltre, stiamo raccogliendo già diverse adesioni da parte di personaggi molto noti del cinema, dello spettacolo, dell’imprenditoria che vogliono metterci la faccia” - spiega Fabio Mazzocca, presidente di Wake Up - e presto lanceremo una campagna mondiale. E’ arrivato il momento di alzare la voce su un problema che purtroppo c’è ancora chi vuole far passare come un’invenzione”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
xylella cameristi scala milano uliveto salento tiggiano save olives

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Algeria, e ora chi risarcirà Scaroni e l’Eni?
di Angelo Maria Perrino
Tutti i must e le tendenze dell'autunno 2018
Twins e Giulia Nati alla Milan Fashion Week Women’s 2018
di Paolo Brambilla - Trendiest
i più visti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.