A- A+
Roma
Task force dei Carabinieri a Ferragosto: 2 arresti, 21 denunce e 43 multe

Ambulanti abusivi, borseggiatori, molestatori, venditori di borse contraffatte: a Ferragosto i Carabinieri hanno arrestato 2 persone, denunciate 21 e multate 43.

 

Al Colosseo, i Carabinieri hanno arrestato due persone, un cittadino algerino di 25 anni e un cittadino del Bangladesh di 36 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti: il primo è stato sorpreso subito dopo aver sfilato un telefono cellulare dalle tasche di un turista, il secondo in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per reiterate violazioni del divieto di dimora nel Comune di Roma cui era sottoposto.

Sempre tra Colosseo e Fori Imperiali, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero 15 cittadini stranieri, provenienti da Bangladesh, Pakistan, Senegal, Capo Verde e Mali, per disturbo alle persone, dopo essere stati sorpresi a molestare i passanti. Un altro cittadino del Bangladesh, invece, è stato denunciato per l’inosservanza del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Roma.

Sono state, inoltre, elevate sanzioni amministrative per circa 181.000 euro nei confronti di 34 venditori ambulanti abusivi sorpresi a vendere 1544 articoli vari tra bottiglie d’acqua, aste per selfie, cappelli di paglia, braccialetti, ventagli, palline di gomma, ombrelli e power bank, tutta merce che è stata sequestrata.

La stessa attività è stata svolta nella zona del Pantheon e lungo vie adiacenti, dove i Carabinieri hanno denunciato a piede libero un cittadino del Bangladesh di 51 anni e un cittadino del Senegal di 56 anni sorpresi a vendere 85 tra borse, cinture e portafogli recanti marchi contraffatti delle principali case di moda.

Anche in questo caso sono stati “pizzicati” 7 venditori ambulanti abusivi, 5 cittadini del Bangladesh e 2 cittadini cinesi, mentre stavano tentando di vendere 731 bracciali in tessuto, 15 borsette, 78 foulard, 235 collane, 894 ciondoli, 7 luci LED, 6 aste per selfie, 9 ombrelli, 16 manufatti in legno, 16 power bank e 10 adattatori prese corrente. L’ammontare delle multe è stato di oltre 36.100 euro.

A Fontana di Trevi, infine, i Carabinieri hanno arrestato un cittadino algerino di 58 anni destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e denunciato a piede libero due cittadini del Mali e uno del Senegal che avevano esposto sui sampietrini le loro “bancarelle” di borse con marchi contraffatti. Nel frangente sono stati sequestrati 51 articoli.

Sono stati, invece, sanzionati amministrativamente per complessivi 10.328 euro 2 cittadini del Bangladesh sorpresi in possesso di 80 palline di gelatina e 23 power bank.

Tags:
abusiviabusivismocarabinieriferragostoarrestidenuncemulteroma




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Allarme sono tornati i socialisti. Il segretario: “Nessuno sconto a Lega e 5S”

Allarme sono tornati i socialisti. Il segretario: “Nessuno sconto a Lega e 5S”

i più visti
i blog di affari
NUOVI PARAMETRI PER LA NOMINA DELL'ORGANO DI CONTROLLO O REVISORE NELLE SRL
A Milano nasce Codice Verde. Niente più code al Pronto Soccorso
di Paolo Brambilla - Trendiest
Se il Fisco o l'Inps non rispondono il debito si annulla

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.