A- A+
Roma
Al Gemelli il tumore si combatte con la super tecnologia e anche con l'arte

Lo scorso anno più di 42mila persone malate di tumore, provenienti da tutte le regioni italiane, hanno scelto di curarsi presso il Policlinico Universitario Agostino Gemelli, che si colloca tra i principali centri italiani specializzati nella cura del cancro, primo nel Lazio. Nello stesso anno sono state eseguite 800mila prestazioni ambulatoriali e 20mila ricoveri per pazienti oncologici.


Oggi a conferma di questo ruolo leader, il primo policlinico universitario cattolico ha presentato l’avvio in attività del nuovo centro di Radioterapia oncologica avanzata dotato di tecnologie e apparecchiature uniche in Europa e tra le poche al mondo con uguale livello di complessita'.
Tra queste c'e' MRIdian, sofisticatissima apparecchiatura per i trattamenti di radioterapia oncologica combinata con la risonanza magnetica che consente di acquisire durante la fase di terapia, 4 immagini al secondo, per guidare il rilascio delle radiazioni solo quando il tumore e' nella posizione migliore per essere irradiato. Il centro dispone di 5 unità di terapia e l'organizzazione dell'attività preparatoria, che si avvale di staff medico fisico e tecnico dedicato, permette l'inizio della terapia in pochi giorni. Inoltre, dispone di uno specifico servizio di Day hospital e di un reparto di degenza attrezzati per le cure palliative, e per gestire direttamente la chemioterapia e le terapie di supporto.

La dotazione di attrezzature di ultima generazione comprende inoltre acceleratori lineari per la radioterapia a fasci esterni, che consentono di irradiare con precisione volumi piccoli o ampi di malattia. Al Gemelli vengono eseguite anche la radioterapia a intensità modulata e la terapia volumetrica dinamica, oltre che la radioterapia metabolica e quella  interventistica (o brachiterapia) per varie neoplasie.

"Il centro offre un approccio moderno alla cura, ospitando l'arte che sempre piu' oggi e' considerata un'arma in piu' per la guarigione", spiega Vincenzo Valentini, direttore del Polo Scienze Oncologiche ed Ematologiche. Il Gemelli Art e' il primo del genere in Italia, il secondo in Europa. All’interno dei suoi spazi sono ospitate fotografie e riproduzioni artistiche di Roma. C'e' anche un'area 'magica' dedicata ai piccoli pazienti, con corridoi colorati e una sala della terapia a forma di sommergibile, per mettersi al timone e 'giocare' durante le cure. A garantire efficienza e cure appropriate sono gli operatori coinvolti in ambito sanitario, amministrativo, formativo e di ricerca. Parla di tutti loro il Libro Bianco dell'Oncologia del Gemelli (alla prima edizione) che e' stato presentato oggi, in occasione della XXV Giornata mondiale del Malato.

Tags:
tumoreoncologiaospedale gemelligemelli romamedicinasanitàsalutearteterapie oncologiche

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

i più visti
i blog di affari
Economia e management secondo Corsera e Bocconi. Una nuova collana editoriale
di Paolo Brambilla - Trendiest
La verità dietro il caso Casalino-Mef
di Angelo Maria Perrino
Giancarlo Prandelli a Pisacane Arte. "Mani in Pasta" gli dedica ... una pizza
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.