A- A+
Roma
AltaRoma, bassa “alta moda”. Il re Balestra non molla, il resto è talents

di Tiziana Galli


AltaRoma time. Manca poco alla Summer Edition 2017 della manifestazione romana dedicata alla Moda. La kermesse avrà luogo nei giorni compresi tra il 6 ed il 9 luglio grazie al sostegno dei Soci, del Ministero per lo Sviluppo Economico e dell’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. E la capitale si vestirà di glam per questi pochissimi giorni.


La rinuncia all’Alta Moda di AltaRoma ormai è ormai cosa fatta e degli antichi fasti rimane solo la testimonianza dell’”ultimo imperatore”, Renato Balestra, che non ha nessuna intenzione di abbandonare la città che gli ha donato il successo.
Largo ai talents quindi con un progetto complessivo che intende creare nuove basi per il futuro mixando varie forme d’arte fortemente radicate nel DNA nostrano, per esprimerle con linguaggi alternativi ed inusitati. Formule sperimentali, per ingredienti antichi, che arrivano ad esplorare gli attuali confini del gusto attingendo al passato e creando un patto di solidarietà con il territorio.

Il programma piccolo piccolo
Un programma che suona come un impegno e che, se tradisce “il deserto dei Tartari” che aleggia alle spalle, quantomeno dimostra l’assoluta determinazione di AltaRoma a non gettare la spugna di fronte alle difficoltà di una città incartata che non fa più gola ai grandi del fashion-system, ma che a dispetto di tutto rimane sempre l’Urbe eterna. “Commistione e contaminazione”, quindi, sono le parole chiave che svelano come leggere questa “petite semaine de la mode” che si consumerà sostanzialmente in pieno centro, nel quartiere Flaminio, dividendosi soprattutto tra il Guido Reni District, il MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo e l’Auditorium Parco della Musica. Anche questa edizione vedrà il programma idealmente diviso in tre sezioni: una dedicata ai progetti di scouting, sezione Fashion Hub; una alle sfilate, ovvero la sezione Atelier, ed una di “complicità” con il territorio, la sezione In Town. Doveroso il tributo di AltaRoma all’indimenticabile Franca Sozzani, ex Direttrice di Vogue Italia da poco scomparsa, che giovedì, giorno di apertura della manifestazione, verrà celebrato con la proiezione del film “Franca: Chaos and Creation” by Francesco Carrozzini in anteprima a Roma, dopo Venezia, Los Angeles e New York. Tra sogno e realtà, sempre nella giornata di giovedì l’Opening della manifestazione prevede tre mostre che, intendono narrare l’evoluzione nel tempo del modo di raccontare la seduzione di un abito: “Vanitas – L’abito tra Sacro e Profano”;“Drops of Italian Glamour” e “A.I. - Prove Tecniche di Trasmissione”.

Who is on next?
Come in ogni edizione estiva anche quest’anno è previsto il concorso Who is on next? il progetto di scouting che AltaRoma ha ideato in tandem con “Vogue Italia” e che quest’anno, nella tredicesima edizione, proporrà i progetti di dodici finalisti pronti ad essere lanciati nel mercato internazionale. Per non perdere il filo conduttore, poi, numerose saranno le performance con le collezioni Spring Summer 2018 dei designers provenienti dalle scorse edizioni dello stesso Who is on next? e quindi sfileranno i brand: Erkan Coruh, Greta Boldini, Moi Multiple, Morfosis, Soocha. La sezione “Atelier” riserva le proposte del maestro Renato Balestra, solo, unico ed incontrastato baluardo dell’Alta Moda romana, di Gianni Molaro, re delle provocazioni e “profeta dell’Art Couture”, della stilista architetto Sabrina Persechino e dello stilista libanese Rani Zakhem che ha il merito di portare in passerella donne a “tuttotondo” e non scope vestite. Anche in questa edizione di AltaRoma si inaugureranno boutiques, si apriranno le porte di ateliers e si presenteranno talks all’insegna del passaggio generazionale. Insomma questa sarà l’edizione del compromesso, o per dirla in toni più garbati sarà l’edizione della “compresenza” e il passato passerà il testimone al futuro cercando di trasferire quelle antiche sapienze che ci hanno resi grandi, senza rimpianti per quellìalta moda che fu e che ora non cè.

Tags:
altaromaalta modarenato balestrasettimana modatiziana galli

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

i più visti
i blog di affari
Economia e management secondo Corsera e Bocconi. Una nuova collana editoriale
di Paolo Brambilla - Trendiest
La verità dietro il caso Casalino-Mef
di Angelo Maria Perrino
Giancarlo Prandelli a Pisacane Arte. "Mani in Pasta" gli dedica ... una pizza
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.