A- A+
Roma
Ama, corsa contro il tempo di Raggi: ipotesi bilancio approvato da revisori

Ama nel caos, corsa contro il tempo di Virginia Raggi: ipotesi si approvazione del bilancio da revisori. È caccia anche al nuovo nome per la presidenza della società dopo la caduta di Bagnacani: il candidato numero uno è Stefano Zaghis.

 

Dieci giorni dopo le dimissioni dell'assessore capitolino all'Ambiente, Pinuccia Montanari, l'intera filiera di gestione e controllo del ciclo di raccolta e smaltimento dei rifiuti di Roma è senza una guida. Lunedì mattina il sindaco Virginia Raggi ha comunicato al Collegio dei sindaci di Ama, la partecipata dei rifiuti, di aver avviato le procedure per la revoca dell'attuale consiglio di amministrazione, guidato da Lorenzo Bagnacani, senza specificare se si procederà tramite la convocazione di un'assemblea degli azionisti ordinaria oppure in via straordinaria. Finora nemmeno gli uffici di Ama, a quanto filtra, sono venuti a conoscenza del tipo di soluzione adottata per il cambio del management. Si parla di un documento inviato dal Campidoglio al cda dell'azienda in cui sarebbero state sottolineate diverse inadempienze dei vertici aziendali rispetto agli obiettivi di rendimento fissati dal Comune. Ai sindacati sarebbe comunque stata garantito dal sindaco l'impegno dell'amministrazione capitolina per la tenuta dei conti aziendali. Certo è che in due anni e mezzo la giunta M5s di Virginia Raggi ha già cambiato 5 manager alla guida di Ama.

L'azzeramento del cda cade nel bel mezzo di una crisi di raccolta e smaltimento che si protrae da due mesi, deflagrata con il rogo del Tmb Salario a inizio dicembre. Non solo. Dalla scorsa estate l'azienda chiede senza esito il riconoscimento di 18 milioni di euro legati al pagamento di servizi cimiteriali. A dicembre scorso era arrivata una schiarita con l'approvazione del bilancio 2017 da parte dell'azienda, dieci giorni fa invece la situazione è precipitata, con la giunta che ha però bocciato la proposta di bilancio della società partecipata e la Montanari che ha rassegnato le dimissioni.

Ai sindacati la Raggi avrebbe annunciato un rapido cambio al vertice di Ama. Niente nomi per ora, ma quello di Stefano Zaghis (vicino al presidente dell'Assemblea capitolina Marcello de Vito) rimane caldo tra i papabili per la guida dell'azienda. Filtra però anche la possibilità che ad approvare il documento contabile 2017 secondo i criteri richiesti dalla giunta potrebbe essere il collegio sindacale di Ama, che già di suo in precedenza l'aveva bocciato nei mesi scorsi. Una soluzione la cui regolarità andrebbe vagliata, visto che secondo un parere legale dei mesi scorsi lo stesso collegio dei revisori sarebbe a sua volta scaduto già alla fine dello scorso anno. Una matassa difficile da sbrogliare, con il sindaco da dieci giorni a caccia di una figura di peso disposta a venire a fare l'assessore all'Ambiente per i restanti 28 mesi di mandato della giunta, ma la ricerca finora si è rivelata senza esito.

Commenti
    Tags:
    amabilancioraggirevisoripresidentebagnacanistefano zaghis




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Sfida a colpi di sorrisi, misure e sfilate: in 40 per un posto a Miss Universo

    Sfida a colpi di sorrisi, misure e sfilate: in 40 per un posto a Miss Universo

    i più visti
    i blog di affari
    Come cambia il fitness: Esercizi, equilibrio e forza
    di Anna Capuano
    Salvate Matteo Salvini (da se stesso)
    di Maurizio de Caro
    Ristabilire l'alleanza gialloverde. La ricetta di Prodi è vecchia e superata
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.