A- A+
Roma
Amianto, "il disastro c'è ancora". "La Corte Europea condanni l'Italia"

di Valentina Renzopaoli

Di arrendersi non se ne parla proprio: non rimangono inerti a leccarsi le ferite i familiari delle vittime di amianto umiliati dalla sentenza della Suprema Corte di Cassazione che mercoledì ha assolto il magnate svizzero Ernest Schmidheiny Stephan dal reato di disastro ambientale per prescrizione.
Senza perdere troppo tempo, l'Osservatorio Nazionale Amianto rilancia la sfida, prende il volo per l'Europa e presenta ricorso alla Corte Europea per i diritti dell'uomo per chiedere la condanna dello Stato italiano. "Il disastro è ancora in atto, i cittadini continuano ad ammalarsi e morire" spiega il presidente Ezio Bonanni "non ci possiamo arrendere a questa sentenza che non condividiamo assolutamente e che consideriamo uno scandalo da ogni punto di vista".
La sentenza choc, accogliendo le tesi del Procuratore Generale Francesco Iacovello, ha di fatto sotterrato un processo "pionieristico" che aveva avuto il merito e il coraggio di ribellarsi, per la prima volta, alla gigantesca lobby dell'amianto e distrutto la speranza di avere giustizia di chi è finora sopravvissuto alla strage silenziosa.
Istituito nell'agosto 2008 al fine di raccogliere la sofferenza, il disagio e le difficoltà dei lavoratori esposti vittime del materiale killer e dei loro familiari, l'Ona, guidato dall'avvocato Ezio Bonanni con con sedi in tutta Italia, riunisce circa diecimile persone ed è considerato un punto di riferimento grazie ad un comitato scientifico che riunisce professionisti, medici, avvocati e ricercatori.
Ecco quindi la contromossa: il cerino bollente passa ora alla Corte Europea e nel mirino c'è il comportamento dello Stato Italiano: "Lo Stato Italiano non ha assicurato la tutela delle vittime e quindi ha violato, oltre al diritto alla vita e alla vita privata, anche il diritto delle vittime ad avere giustizia" sostiene Bonanni forte della recente sentenza della Corte Europea che ha condannato la Svizzera per la disciplina sulla prescrizione, proprio in materia di patologie asbesto correlate.

Tags:
amiantoeternitsentenza eternitcorte europeaonaezio bonanni





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Leopolda a trazione romana. Italia Viva di Renzi come la Dc Anni 80 ma in 5G

Leopolda a trazione romana. Italia Viva di Renzi come la Dc Anni 80 ma in 5G

i più visti
i blog di affari
Conte e il nuovo umanesimo: per il premier è il momento del suo partito
di Diego Fusaro
Milano Vapore. Prosegue impegno su cultura e politica con convegno e concerto
di Paolo Brambilla - Trendiest
Il Tribunale annulla il pignoramento ma la banca non sblocca il conto.
di sotto: Avv. M. Sances e Avv. H. Pisanello

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.