A- A+
Roma
Analisi, corsa dei laboratori per accaparrarsi pazienti. La Regione taglia

Analisi del sangue, ogni laboratorio deve realizzare un minimo di 200 mila esami all'anno altrimenti è costretto a chiudere. La decisione della Regione Lazio fa scattare la corsa al paziente.

 

La Regione Lazio mette da parte la qualità e premia la quantità. Un provvedimento segna la parola “fine” ai laboratori di analisi che annualmente effettuano meno di 200 mila esami. La scelta in materia di sanità della Regione è stata bollata da FederLazio come ingiusta e rischia di scatenare una corsa contro il tempo per i professionisti del settore. “Lo scenario futuro potrebbe essere verosimilmente l’accaparramento di analisi a qualsiasi condizione per arrivare alla fatidica soglia”, si legge nella nota di FederLazio. Ed è la dottoressa Claudia Tulimiero Melis, presidente di Ursap FederLazio a chiarire cosa si intende per “a qualsiasi condizione”: “Il rischio è di trovarsi davanti ad una corsa all’accaparramento di analisi per raggiungere la soglia minima. Tutto ciò ha come conseguenza un aumento della spesa pubblica, una corsa agli appalti assegnati anche senza gara, ma soprattutto un innalzamento del rischio di corruzione sia nel pubblico che nel privato, come puntualmente la cronaca, purtroppo, ci conferma”.
Un provvedimento che premia le multinazionali, che con una rete efficiente di laboratori offrono servizi più rapidi ai pazienti, e che mette in difficoltà le piccole realtà. Il rischio che specialisti del settore medico si ritrovino senza lavoro è altissima.
“Auspichiamo che l’antitrust si pronunci su questo provvedimento per determinare se sia legittimo o meno nell’ambito della concorrenza tra operatori del settore”, conclude la dottoressa Melis.

Tags:
analisi del sangueanalisi medicheanalisilaboratorioregione laziotagliprovvedimento200 mila analisisogliachiusurapazientisanità




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Stadio Roma, Marcello De Vito un mostro: no, vittima di Parnasi. È Cassazione

Stadio Roma, Marcello De Vito un mostro: no, vittima di Parnasi. È Cassazione

i più visti
i blog di affari
Governo, ma quale Fico? Cinquestelle compatti e fermi su un Conte Bis
di Angelo Maria Perrino
Business Roundtable promuove negli Usa una nuova visione aziendale
di Paolo Brambilla - Trendiest
Alternanza sinistra fucsia-destra, Conte rassicura i manichini della finanza
di Diego Fusaro

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.