A- A+
Roma
Atac, via libera al concordato. I pm: “È l'alternativa migliore al fallimento”

Concordato Atac, arriva il parere favorevole della procura di Roma. Via libera dei pm: "Alternativa migliore rispetto al fallimento".

 

Ad esprimersi sul dossier il procuratori aggiunto Rodolfo Sabelli e i sostituti Stefano Fava e Giorgio Orano, chiamati a valutare il concordato preventivo in continuità presentato da Atac, alle prese con debito da 1,4 miliardi di euro. Secondo i pm un ipotetico fallimento dell'azienda, che conta 11.700 dipendenti, rappresenterebbe lo scenario peggiore, dunque la continuità aziendale é da preferire ad una ipotetica amministrazione controllata. Resta però da valutare nel dettaglio la solidità del piano presentato dall'azienda firmato M5S, che prevede l'aumento degli introiti tramite la crescita del parco autobus di 600 vetture e la vendita di uno stock di immobili ed ex depositi aziendali.

Tags:
atacconcordatopmvia liberaromam5sfallimentocampidoglio






Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Raggi, riscossa social: “M5S sotto attacco, ma non si torna al passato”

Raggi, riscossa social: “M5S sotto attacco, ma non si torna al passato”

i più visti
i blog di affari
LIPOFILLING, dalla chirurgia ricostruttiva a quella rigenerativa
di Mariella Colonna
Borsa Italiana. ISAGRO alla STAR Conference parla di futuro
di Paolo Brambilla - Trendiest
Darsena di Milano. Marina Militare e Associazione Nazionale Marinai d'Italia
di Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.