A- A+
Roma
Autrice della D'Urso accende la passione: Agnese piace. “Ora sogno il cinema”

di Valentina Renzopaoli

Dalla tv al romanzo e ritorno. La meta è il grande schermo, meglio ancora una serie, per Cristina Nutrizio, autrice televisiva di Mediaset nello staff di Barbara D'Urso, e scrittrice.

“Il fuoco d'Agnese”, Maggioli Editore, il suo primo romanzo, trascina il lettore nel mondo buio della cronaca, con una storia che starebbe benissimo tra le pagine di nera. Ma la verità è nascosta sul fondo, scavando nei cunicoli della mente e tra i detriti dell'anima.

Realtà e finzione, immaginazione, racconto e metafore, sogni, cronaca e corrispondenza virtuale si sovrappongono in un gioco delle parti che si ricompone e trova un senso con lo scorrere delle pagine. “Il fuoco d'Agnese” è un giallo, o forse meglio definirlo un thriller psicologico. Cristina Nutrizio si infila nel tunnel delle fragilità mentali e umane, con la destrezza di chi ne ha viste e sentite davvero tante, di chi le ha raccontare, "selezionate" e fatte diventare storie mediatiche.

"Diciamo subito che non e' un romanzo autobiografico", puntualizza l'autrice. Eppure tra le righe, chi conosce il suo mestiere capisce che dalla sua esperienza e professione ha "rubato" parecchio, come lei stesso confessa: “Ho rubato da storie, situazioni, personaggi conosciuti in tanti anni di esperienza a contatto con la gente”.

La scrittrice si mescola all'autrice televisiva e svela, neanche troppo tra le righe e senza celare critiche, qualche segreto e sottile meccanismo del suo mondo.

Agnese, tre figli, un ex marito e una collezione di uomini più o meno amati, si innamora di Guccio, misterioso artista svizzero di fama internazionale: una storia d'amore, soprattutto virtuale, che farà sprofondare Agnese negli abissi.

Attraverso la confessione ad un prete, di Agnese alla fine conosciamo gli ultimi anni di vita, i più profondi segreti, i dubbi, i peccati, le fobie. Ma nulla ci e' consentito sapere sul suo aspetto fisico, nessuna voyeuristica soddisfazione alla curiosità estetica, nemmeno quando gli eventi drammatici avrebbero consentito di soffermarsi su aspetti morbosi; solo un vago cenno ad un paio di caratteristiche ci fanno disegnare nella mente una “rossa” con le lentiggini. Così come pure tutti i personaggi maschili sono uomini senza un volto. Quello che conta sono le loro azioni, contorte e contraddittorie, le loro fissazioni, i loro desideri.

Chi è Cristina Nutrizio

Laureata al Dams di Bologna in Drammaturgia, è stata per molti anni assistente alla regia di Dario Fo e Giorgio Strehler. Suo papà era Nino Nutrizio, un grande giornalista, storico direttore del quotidiano La Notte. Sua mamma è Luciana Novaro, prima ballerina della Scala dal 1941 al 1956. Dopo la nascita dei due figli, Cristina dal 1996 lavora per la tv come autore e regista in programmi di intrattenimento e informazione.

Tags:
barbara d'ursocristina nutriziomediasetil fuoco di agneseeditorialibri





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

L'Atac la licenzia, il Codacons la premia: Quintavalle romana modello. Il caso

L'Atac la licenzia, il Codacons la premia: Quintavalle romana modello. Il caso

i più visti
i blog di affari
Giuseppe Prinetti espone a Milano, in via Santa Marta 8a, il 27 e 28 novembre
di Paolo Brambilla - Trendiest
La presenza scenica: come può cambiare l’approccio al canto
di Giancarlo Genise
Comandare un robot con la forza del pensiero
di Maurizio Garbati

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.