A- A+
Roma
Bambino Gesù, “Fermate l'ospedale mostro a Palidoro”. L'appello ambientalista

Ambiente contro salute: l''ospedale dei bambini contro la riserva del Litorale Romano. Si consuma a colpi di lettere e denunce la “guerra santa” di Fai, Italia Nostra, Lipu e Wwf contro l'ampliamento della sede di Palidoro dell'ospedale Bambino Gesù

In mezzo come un materasso, imbarazzato per eventuali no al progetto e cosciente dei rischi “penali” in caso di cantiere, c'è il Comune di Fiumicino al quale lo scorso 17 settembre è arrivata l'ennesima lettera-diffida degli ambientalisti che chiedono a gran forza una revisione del progetto per l'evidente “impossibilità di costruire” prevista dal Piano di gestione della riserva statale.

Visto che uno dei protagonisti della querelle è il Vaticano e che l'ospedale Bambino Gesù gode di un'intoccabilità etica per la funzione svolta, stavolta persino gli ambientalisti ostentano sì fermezza ma anche una grande prudenza. E scrivono: “Non mettiamo in dubbio che l’ospedale svolga una funzione irrinunciabile per il suo ruolo di presidio medico pediatrico prezioso per il territorio. Ma sarebbe proficuo per l’ambiente e per i pazienti inserire il potenziamento della struttura in ambito urbano, in una situazione di buon collegamento attraverso la mobilità pubblica, al di fuori di aree protette”.

La legge dice no al nuovo ospedale
Ma non rinunciano a dare battaglia e avvertono il Comune del litorale: “Le Associazioni firmatarie esprimono la loro assoluta contrarietà a tale intervento per i seguenti motivi:  è previsto all’interno dell’area protetta Riserva Naturale Statale Litorale Romano (D.M 29 marzo 1996); è in contrasto con la norme di tutela del paesaggio: Art. n. 9 della Costituzione Italiana e infine,  è in contrasto con Legge Galasso n. 431 del1985”.

Ecco perché no al palazzo di 6 piani
E per chi non ne fosse a conoscenza le associazioni firmatarie della lettera al Comune di Fiumicino, sintetizzano il progetto: “L’ospedale è stato realizzato in un contesto certamente insolito, appare come una cattedrale nel deserto, sicuramente scomodo per gli ammalati e per le loro famiglie, infatti la stazione di Palidoro è distante circa 4 km e per chi arriva con i mezzi pubblici ci sono attese infinite. Il progetto prevede ben sei livelli fuori terra e due volumi costruttivi, in contrasto con il paesaggio circostante e con la vocazione dell’area che è parte pregiata della Riserva Naturale Statale Litorale Romano. L’intervento previsto per alcuni tratti è a meno di 300 metri dalla linea di battigia.  Interessa un’area attigua a quella dove circa 10 anni orsono, ad opera del parcheggio su due piani in cemento, è stato consumato 1 ettaro e mezzo di superfice in un’area a meno di 300 metri dalla battigia”.

Insomma, un palazzone di sei piani a 300 metri dal mare. Ce n'è abbastanza per una riflessione, ex lege prima di verificare se la fattibilità dell'opera. Il progetto di può modificare o spostare, il mare e la Riserva Naturale, no.

SCARICA E LEGGI Il TESTO DELLA LETTERA

Commenti
    Tags:
    bambino gesùpalidorofiumicinoriserva litorale romanofaiitalia nostralipuwwf
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Zingaretti, il trono traballa: la Cartaginese lascia Fi per la Lega di Salvini

    Zingaretti, il trono traballa: la Cartaginese lascia Fi per la Lega di Salvini

    i più visti
    i blog di affari
    Master in Private Banking & Wealth Management per giovani neolaureati
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Dalla Segre a piazza Fontana, Milano capitale di democrazia e ricchezza
    di Ernesto Vergani
    Il 59% degli utili delle aziende vanno al Fisco
    di Gianluca Massini Rosati

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.