A- A+
Roma
Botte e sequestri, a Roma le donne hanno paura: due casi di violenza in 24 ore

Botte e sequestri, Roma è una città violenta e le donne iniziano ad avere paura: due aggressioni in un giorno, arrestati a Casal Bruciato e in via Labicana due compagni orchi di 40 e 26 anni.

 

Sono ormai diventati una notizia quotidiana le aggressioni alla propria compagna a Roma. Non sempre le donne riescono a vincere la paura ed a denunciare la propria “dolce” metà alle forze dell'ordine per timore di rimetterci la pelle. Nella giornata di mercoledì gli episodi sono stati due.

A Casal Bruciato, un romano di 40 anni ha picchiato e poi rinchiuso la compagna in una stanza. “Mi ammazza aiuto”, queste le grida della vittima udite da una condomina dello stabile che ha immediatamente chiamato il NUE. Gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti e del commissariato Sant’Ippolito, si sono immediatamente recati all'appartamento da cui provenivano le grida. Ad aprire la porta c'era proprio l'uomo, G.A. le sue iniziali, che era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Nonostante l’uomo visibilmente agitato e sudato abbia negato ai poliziotti che fosse successo qualcosa, gli agenti hanno proceduto ad ispezionare l’appartamento, trovando all’interno del bagno delle tracce di sangue e dei capelli sul pavimento. All’interno di una stanza chiusa a chiave, i poliziotti hanno trovato una donna esanime sul letto, che, immediatamente soccorsa dal personale del 118, è stata trasportata in ospedale.

È stata la stessa vittima, ascoltata dagli agenti in ospedale a raccontare di esser stata picchiata con calci e pugni da quello che da tempo era il suo fidanzato. È stato quello il momento in cui la donna ha iniziato ad urlare catturando l’attenzione di una vicina di casa. Quando poi l’uomo si è accorto dell’arrivo degli agenti, sotto la minaccia di un coltello, ha costretto la compagna ad andare in una stanza chiudendola a poi a chiave. Al termine dell’operazione, G.A., è stato arrestato per lesioni, maltrattamenti e sequestro di persona.

L'altro episodio è invece successo in pieno centro. Nel corso di un normale servizio perlustrativo di controllo del territorio, i Carabinieri della Stazione di Roma via Vittorio Veneto hanno arrestato un romano di 26 anni, nullafacente e con precedenti, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e tentata estorsione, ai danni della compagna.

I militari verso le 12:30 circa, transitando occasionalmente in via Labicana, hanno udito le urla di una ragazza, una romana di 19 anni, che poco prima era stata colpita con una testata al volto dal compagno. Gli immediati approfondimenti dei militari hanno permesso di scoprire che l’aggressione era scaturita a seguito del diniego da parte della vittima di dare dei soldi al compagno. Successivamente la ragazza è stata accompagnata in caserma dove ha formalizzato la denuncia nei confronti del 26enne, anche lui condotto in caserma. La ragazza ha raccontato ai militari che i due da circa due anni stavano intrattenendo una relazione sentimentale, anche con brevi periodi di convivenza, ma caratterizzata da diversi simili episodi di violenza e vessazioni, volti anche a ottenere del denaro, ma mai denunciati precedentemente.

Formalizzata la denuncia i militari hanno accompagnato la ragazza al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito, dove i medici l’hanno medicata e dimessa con alcuni giorni di prognosi per un trauma cranico minore e una contusione alla mano destra. Al termine di tutti gli atti, i Carabinieri su disposizione dell’Autorità Giudiziaria hanno trattenuto il 26enne in caserma, in attesa del rito direttissimo.

Commenti
    Tags:
    bottesequestriromapauraviolenzadonneaggressionepoliziacarabinieriarrestimaltrattamenti
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Atac, la follia: 4.500 corse perse al giorno. La classifica dei peggiori bus

    Atac, la follia: 4.500 corse perse al giorno. La classifica dei peggiori bus

    i più visti
    i blog di affari
    La Regione Lombardia supporta UNFPA, Agenzia delle Nazioni Unite per le donne
    Tàscaro a Milano: non solo spritz e cicheti. Anche un atto d’amore
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Caparini, i giornali italiani esultano e Washington ci usa come una colonia
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.