A- A+
Roma
Bracconeri: insulti choc alla Kyenge. Sospeso l'account Twitter dell'attore

Fabrizio Bracconeri choc, insulti razzisti all'ex ministro Cécile Kyenge. Twitter sospende l'account dell'attore romano.

 

Prima protagonista de “I ragazzi della terza C2” e poi di “Forum”, Fabrizio Bracconeri torna a far parlare di sé, ma la sua carriera sul piccolo e grande schermo questa volta non c'entra. Il volto noto della tv finisce infatti questa volta al centro delle polemiche per le offese razziste rivolte attraverso un tweet all'ex ministro Kyenge. Un doppio “cinguettio” polemico sullo stupro di Rimini, durante il quale tira in ballo anche l'eurodeputata Pd: “Non mi viene in mente il nome della buzzicona muslim che era ministro". Poi il secondo attacco: "Ti ho trovata @ckyenge non dici niente dei tuoi fratelli merde muslim? Sei abituata, conosci i vostri usi con capre, no? Fate schifo!! Viaaa". Contro gli insulti dell'attore è sceso in campo direttamente Twitter, che ha sospeso il suo account social.

Maurizio Bracconeri nel 2014 aveva addirittura tentato la fortuna scendendendo in politica e candidandosi alle europee con Fratelli d'Italia senza però venire eletto.

Tags:
fabrizio bracconieriinsultikyengerazzismoaccounttwittersospensioneattoreroma




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Multopoli in Comune: cancellate sanzioni per 17 mln. Nella bufera 5 dipendenti

Multopoli in Comune: cancellate sanzioni per 17 mln. Nella bufera 5 dipendenti

i più visti
i blog di affari
Prosciutto di San Daniele: le dichiarazioni del Consorzio dopo Report
di Anna Capuano
Europa, ormai terra di barbarie senza progresso
di Diego Fusaro
Sidecar Cocktail - Ricetta
di Anna Capuano

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.