A- A+
Roma
Caso Cucchi, il dolore del padre: "Morto in mano allo Stato"

di Enza Colagrosso

 

Ilaria Cucchi e il papà Giovanni sono stati sentiti nel corso del processo bis che vede imputati cinque carabinieri, tre dei quali accusati di omicidio preterintenzionale per la morte di Stefano Cucchi.

La prima ricostruzione dei fatti è stata fatta da Ilaria Cucchi che ha ripercorso i punti topici che hanno portato alla morte il fratello, partendo dall'ultima volta che lo ha visto, solo due giorni prima l'arresto.

Ha cercato poi di far chiarezza anche sui problemi di tossicodipendenza del giovane: “In passato ebbe problemi di tossicodipendenza - ha detto - Nel 2004 decise di entrare in comunità di recupero in maniera autonoma. Sembrava si stesse riprendendo; ma a fine 2007 ebbe una terribile ricaduta".

Ha poi ricordato il momento in cui ha rivisto il fratello in obitorio: “aveva il volto tumefatto, un occhio fuori dall'orbita, la mascella rotta e negli occhi i segni della solitudine”.

Poi è stata la volta del padre Giovanni: “Non me lo avete fatto vedere da vivo adesso me lo fate vedere da morto. Sembrava un marine ucciso dal napalm, in Vietnam. Lo Stato doveva curarlo, aiutarlo e non farlo morire così”. Il suo grido di dolore è uscito quasi di getto dalla sua bocca. Con fare lucid,o solo a tratti concitato, anche lui ha ripercorso i giorni dell’arresto del figlio fino alla corsa all’Ospedale Pertini. Poi una sua riflessione: “Mi chiedo sempre come è possibile che un ragazzo muoia in quel modo nell’ambito dello Stato?”

Tags:
stefano cucchiilaria cucchi. giovanni cucchimortecarabinieriprocesso


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

Basta nudo di donna, l'arte delle fotografia va oltre il Frutto Proibito

i più visti
i blog di affari
Economia e management secondo Corsera e Bocconi. Una nuova collana editoriale
di Paolo Brambilla - Trendiest
La verità dietro il caso Casalino-Mef
di Angelo Maria Perrino
Giancarlo Prandelli a Pisacane Arte. "Mani in Pasta" gli dedica ... una pizza
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.