A- A+
Roma
Cibo scaduto e camerieri pagati in nero: ristorante da incubo a Fiumicino

Piatti tossici e cibo scaduto, ristorante da incubo a Fiumicino. Il gestore del locale denunciato per alimenti senza etichette e sfruttamento del personale.

 

I carabinieri di Ostia, insieme al personale della Asl Roma 3, hanno effettuato un servizio ad hoc su gli esercizi commerciali del litorale romano, compiendo la terribile scoperta. L’amministratore dell’attività è stato infatti denunciato a piede libero per commercio di sostanze alimentari nocive e somministrazione di alimenti in cattivo stato di conservazione. L'uomo è stato pesantemente multato per inadempienze strutturali, assenza di etichettatura e rintracciabilità su alcuni alimenti nonché per sfruttamento di personale non contrattualizzato.

Tags:
cibo scadutocamerierisfruttamentoristoranteincubofiumicinoroma






Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Stadio Roma, nuove “bombe” in Procura: Sanvitto: ”La Raggi era stata avvisata"

Stadio Roma, nuove “bombe” in Procura: Sanvitto: ”La Raggi era stata avvisata"

i più visti
i blog di affari
Caso Siri: solo lui, dimettendosi, può risolvere il muro contro muro
di Angelo Maria Perrino
Eurosirif è in Italia con Nautilus Team. Strategie aziendali e comunicazione
Petrolio, stop import dall'Iran: i barbari di Washington decidono per l'Italia
di Diego Fusaro

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.