A- A+
Roma
Claudia Gerini: “Gassman spazzino sbaglia". "Paghiamo le tasse abbiamo diritto ai servizi"

“Gassman sbaglia, o meglio, se vuole dare una mano a pulire la città faccia pure ma,  io e i romani pagano le tasse per far sì che vi sia un servizio che consenta di tenere pulizia e decoro nelle strade di Roma, va bene tenere pulito ma così mi sembra eccessivo” E' un fiume in piena Claudia Gerini che al telefono con Affaritaliani sfoga l'amarezza di un inizio settimana che l'ha vista al centro dell'attenzione del web prima di sentirsi suo malgrado in dovere di cancellare il suo account twitter.
Tutto è iniziato quando l'attrice icona della romanità ha 'cinguettato' online il suo disappunto dopo non essere riuscita, in due occasioni consecutive a prendere un taxi. “Dovevo partire per lavoro e per prenotare un taxì per il percorso da casa alla stazione Termini ho aspettato oltre mezz'ora per sentirmi rispondere che non c'erano vetture in zona – spiega Claudia – per fortuna un'amica alla fine mi ha accompagnato. E questa passa, ma quando domenica sono tornata a Roma e ho visto una fila di almeno 80 persone in attesa a stazione Termini per un servizio che ho constatato, arrivava con il contagocce, allora lì sì mi sono arrabbiata. Anzi vorrei sfogarmi per i toni usati nel battibecco che ne è seguito dopo il mio tweet al vetriolo ma purtroppo mi infervoro quando vedo come è ridotta la mia città”.
Toni forti, tanto da dover cancellare l'account?
“Sì, anzi basta. Non sono mai stata un'assidua frequentatrice ma vedere tanta tensione che cova trovare poi espressione con insulti irripetibili, ecco, no grazie. I social sono pieni di gente incattivita, frustrata e livorosa, poi essendo io una persona impulsica rispondo a tono e trascendo al loro livello. Ecco perchè mi sono allontanata dai social. Mi dispiace solo non poter dare visibilità ad associazioni come Save the Children che lavora anche qui, al centro di Roma, dove i volontari assistono i bambini che non hanno la possibilità economica di accedere alla mensa. Questo lo trovo veramente assurdo”.
C'è chi, come Alessandro Gassman, ma anche altri comuni cittadini, ha deciso di rimboccarsi le maniche e 'dare una mano' per ripulire la città...
“Ma no, paghiamo uno sproposito di tasse, abbiamo il diritto di avere un servizio decente in questa città, no? Poi ovvio, bravo Alessandro Gassman, ma sbaglia”.
Quale il messaggio che si dovrebbe mandare?
“Fare tutti la nostra parte. Se tutti amassero un po' più questa città forse, parte di questi problemi non ci sarebbero”.
Questa amministrazione sta cambiando le cose?
“Marino è sicuramente una persona onesta, ma serve più polso per tenere dritta questa nave che fa acqua da tutte le parti. Certo che poi questi cantieri proprio nei giorni in cui inizia scuola...”.

Tags:
claudia gerinidecoro romarifiuti romaroma fa schifoalessandro gassman
Loading...




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Rifiuti, A2A brucia Acea: inceneritore vista Capalbio, esplode rivolta local

Rifiuti, A2A brucia Acea: inceneritore vista Capalbio, esplode rivolta local

i più visti
i blog di affari
La geopolitica di Macron, Brexit il kick-off all'autonomia strategica UE
di Bepi Pezzulli
CHI HA TEMPO NON ASPETTI TEMPO
di Angelo Andriulo
Venezia,emblema della fragilità italica. Ma nell'estremo esce il meglio di noi
di Diego Fusaro

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.