A- A+
Roma
Corruzione, Italia al baratro: un libro spiega il perché. L'anteprima

Uscirà il 4 luglio il libro “Italós. Perché siamo arrivati a tanto?”, il saggio di Marco Ascione sull'origine delle divisioni, delle unificazioni e dell'attuale condizione degli abitanti dello Stivale.

L'Italia è il paese più corrotto di tutta l'Unione Europea, insieme a Romania, Bulgaria e Grecia. Nel 2016 si è classificata alla 77esima posizione al mondo per libertà di stampa. La sua classe politica costa cifre da capogiro, l'imprenditoria è in ginocchio, l'indigenza e le difficoltà degli italiani crescono progressivamente. Che cos'è che è andato storto? E' tutta colpa della crisi o c'è dell'altro? E' questione di mentalità? E da dove proviene la mentalità? Perché nella sua storia l'Italia è più volte passata, rispetto alle aree dell'Europa nordoccidentale, dai più alti gradi di progresso ai peggiori di regresso? E di ciò le sue antiche divisioni sono causa o effetto?

In questo libro controcorrente e sorprendente, Marco Ascione compie un viaggio a ritroso, documenti e numeri alla mano, per tentare risposte ad una delle domande più frequenti, che gli stessi italiani si pongono spesso: Come mai ci siamo ridotti cosi?

“Italós. Perché siamo arrivati a tanto?” è un saggio multidisciplinare e scientifico che si legge come un romanzo. Un testo che rovescia i tradizionali paradigmi della storia recente e fa sobbalzare sulla sedia. Un coraggioso atto d'accusa nei confronti di chi ha voluto, e di chi vuole ancora oggi, che la “Questione Meridionale” nascesse, si consolidasse e diventasse “emergenza” del Paese.

La prefazione è di Lino Patruno, giornalista e scrittore, l'introduzione è di Marcello Musso, il magistrato che ha condannato Riina e Bagarella.

 

 

 

 

Tags:
italiacrisicorruzionelibroanteprimamarco ascione






Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Giovanni Toti e lo schiaffo di Albano: “Votate Antoniozzi”, candidato di Fdi

Giovanni Toti e lo schiaffo di Albano: “Votate Antoniozzi”, candidato di Fdi

i più visti
i blog di affari
Notre Dame teatro del pensiero superfluo. Tutti esperti d'arte improvvisati
di Maurizio de Caro
Pasqua e ponti primaverili, la Puglia nelle mete preferite dagli stranieri
di Mariella Colonna
Domenico Palladino: “Come diventare imprenditori digitali dell’ospitalità”
di Ernesto Vergani

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.